Sabato 18 Novembre 2017

Malattie del Cavalier King | Problemi di salute del Cavalier King

  • Pubblicato il:  01/04/2017

In questo articolo parleremo delle malattie più comuni del Cavalier King Charles Spaniel, anche se si tratta di un razza abbastanza robusta, e non ha alcuna predisposizione per una particolare malattia.

Collegamenti sponsorizzati

Il Cavalier King Charles Spaniel ha una lunga storia come animale domestico, come lo dimostrano molti dipinti risalenti al XVI secolo. Questo non ci deve sorprendere, perché questa razza, oltre ad essere di piccole dimensioni, possiede un temperamento attivo e allegro.

Nei tempi antichi, il Cavalier King era molto popolare tra la nobiltà inglese e in parte deve il suo nome al re Carlo II.

La siringomielia nel Cavalier King

Quando si parla di malattie a cui è soggetto il Cavalier King Charles Spaniel, è essenziale parlare di siringomielia, una delle malattie neurologiche ed ereditarie più dolorose ed incurabili.

Questa malattia si verifica quando la dimensione del cranio è troppo piccola per contenere tutta la massa cerebrale, provocando un movimento cerebrospinale.

Si stima che la siringomielia colpisce il 33% dei cani appartenenti a questa razza e provoca un dolore terribile e danni neurologici. L'unico trattamento per i cani più colpiti è un complicato intervento chirurgico al cervello.

Problemi cardiaci

Il Cavalier King è a maggior rischio di malattie cardiache, in particolare, una malattia degenerativa della valvola mitrale che può provocare insufficienza cardiaca e, nei casi più gravi, un'insufficienza cardiaca congestizia.

malattie Cavalier King
Non sempre questa condizione può essere trattata chirurgicamente, quindi il cane avrà bisogno di regolari visite e della somministrazione di alcuni farmaci.

L'insufficienza cardiaca si verifica quando il cuore del cane non ha più la capacità di pompare il sangue nel corpo.

Se non trattata, il Cavalier King può soffrire di congestione in diverse parti del corpo, come i polmoni o all'addome. Anche se l'insufficienza cardiaca è di solito una malattia ereditaria di questa razza, può essere causata da un'infestazione di filaria.

Per la loro predisposizione genetica, dopo 5 anni questi cani possono sperimentare un soffio al cuore, una percentuale che aumenta man mano che invecchiano.

Clicca per ingrandire le foto
Collegamenti sponsorizzati

Problemi agli occhi

Il Cavalier King Charles Spaniel ha una certa predisposizione verso alcuni problemi agli occhi, tra cui:

  • Nistagmo: è una malattia degli occhi causata principalmente da alterazioni nel sistema nervoso. Un cane che subisce un nistagmo ha come sintomi principale un involontario e costante movimento dei bulbi oculari.

  • Displasia retinica: questa malattia oculare si sviluppa gradualmente e modifica la struttura della retina, interferendo con la qualità della visione.

  • Microftalmia: è un difetto congenito, e può essere già osservato alla nascita. Si presenta come una la riduzione marcata del bulbo oculare.
Questa razza può anche ereditare la cataratta, che è un appannamento del cristallino dell'occhio e che impedisce alla luce di essere proiettata correttamente sulla retina.

Problemi dell'orecchio

cavalier king
L'orecchio è uno dei punti deboli del Cavalier King Charles Spaniel, dal momento che potrebbero verificarsi diverse alterazioni, tra cui:

  • La perdita dell'udito: diminuzione dell'udito, anche se questa razza questo disturbo di solito si verifica in modo unilaterale, cioè, colpisce un solo orecchio.

  • Sordità: perdita dell'udito che potrebbe verificarsi con vari gradi di gravità.

  • Otite esterna: l'otite nei cani colpisce soprattutto questa razza, e di solito causa infiammazione dell'orecchio esterno o delle sue strutture superficiali.

Come prevenire i problemi di salute del Cavalier King?

Il fatto di aver elencato queste malattie non significa che un cane di questa razza svilupperà necessariamente queste alterazioni, ma bisogna essere consapevoli che è molto importante andare dal veterinario ogni 6 mesi per i controlli regolari e rilevare in tempo una qualsiasi di queste potenziali malattie.

Se il cane viene adottato da un allevatore responsabile, il rischio di avere un cane con questi difetti si riduce drasticamente, e il Cavalier King Charles Spaniel può diventare un ottimo cane da compagnia e avere un ottimo stato di salute.

Le informazioni riportate non sono consigli medici e potrebbero non essere accurate. I contenuti hanno solo fine illustrativo e non sostituiscono il parere medico.

Non ci sono ancora Commenti

Lascia Tu il primo Commento

Articoli da non perdere