Sabato 18 Novembre 2017

Sintomi e trattamento dell'epatite canina

  • Pubblicato il:  01/03/2017

I nostri cani condividono con noi la sofferenza di diverse malattie, e una di queste è quella che colpisce il funzionamento del fegato. Vediamo cos'è l'epatite nei cani, perché si verifica e quali sintomi manifesta.

Collegamenti sponsorizzati

Che cos'è l'epatite canina

Il termine epatite deriva dalle parole greche "hepar" (fegato) e "itis" che significa infiammazione. L'epatite canina è una condizione patologica in cui le cellule epatiche si infiammano e si danneggiano, impedendo al fegato di svolgere le sue funzioni.

In genere è causata da un virus, anche se ci sono altri fattori che possono causare diarrea, come la malattia autoimmune.

I sintomi dell'epatite canina

L'epatite nei cani è causata dall'infiammazione del fegato e causa sintomi come:

Purtroppo, non tutti i cani mostrano sintomi, e spesso quando sono visibili (come ad esempio l'ittero), potrebbe essere già troppo tardi.

Se notate uno di questi sintomi (non tutti, ovviamente), bisogna portare subito il cane dal veterinario e comunicargli in maniera dettagliata tutti i cambiamenti fisici e comportamentali che avete notato di recente.

Attraverso un esame fisico e alcuni test diagnostici il veterinario è in grado di confermare se si tratta di epatite o di un'altra condizione medica.

Clicca per ingrandire le foto
Collegamenti sponsorizzati

Cosa avviene durante l'epatite?

I cani, come gli esseri umani, hanno un'anatomia simile e, così come per noi il fegato è di vitale importanza, anche per loro è uno degli organi vitali per sopravvivere.

Il fegato esercita svariate funzioni, tra cui la produzione di bile, la produzione di alcune proteine del sangue, metabolizza i farmaci, ripulisce e bilancia il sangue in uscita dello stomaco e dell'intestino, converte l'eccesso di glucosio in glicogeno, etc...

L'epatite nei cani, come detto, è un'infiammazione delle cellule epatiche e può essere causata da una cattiva alimentazione o da avvelenamento, anche se la causa più comune è quella virale o epatite infettiva canina.

Tipi di epatite canina

cane debole
I tipi di epatite nei cani variano a seconda della causa, ed i più comuni sono:

  • Epatite infettiva canina: in questo caso l'infiammazione del fegato è causata da un virus chiamato Adenovirus CAV-1 o di tipo I.

    Si trasmette quando il cane entra in contatto con oggetti contaminati, acqua o con l'urina di un cane infetto. Nei casi più gravi, il cane può morire in pochi giorni, ed più pericolosa nei cuccioli.

    Tutti i cani possono infettarsi, e non tutti reagiscono allo stesso modo dopo l'infezione. Alcuni possono morire entro ore o giorni, altri invece mostrano solo sintomi lievi e meno gravi, cronicizzando l'infezione.

  • Epatite comune: questo tipo di epatite si verifica quando l'infiammazione del fegato è causata dall'esposizione prolungata a farmaci o a sostanze tossiche che danneggiano il fegato.

  • Epatite autoimmune: è causata da una disfunzione del sistema immunitario del cane che attacca le cellule del fegato, distruggendole.

Il trattamento dell'epatite nei cani

Non esiste una cura generica per trattare tutti i casi di epatite canina, e solo il veterinario, dopo aver diagnosticato la causa dell'infezione, vi consiglierà quella più adatta per il vostro cane.

ittero cane
In caso di epatite infettiva, i veterinari spesso prescrivono antibiotici per prevenire lo sviluppo di infezioni secondarie, e altri farmaci per controllare i sintomi. Per quanto riguarda l'alimentazione, in genere vi farà adottare una dieta ricca di proteine, e darvi alcuni consigli per alleviare la disidratazione.

In caso di epatite comune, il trattamento è sintomatico, rimuovendo i fattori che causano i danni al fegato.

In caso di epatite autoimmune, oltre a trattare i sintomi, il veterinario può prescrivere alcuni farmaci specifici per cercare di regolare il sistema immunitario.

Prevenzione dell'epatite nei cani

La cosa più importante per mantenere il cane in buona salute, è di fornirgli una dieta equilibrata, ricca, varia e che apporta tutti i nutrienti necessari.

E' importante, inoltre, mantenere una buona igiene in tutte le aree abitate dal cane.

Non bisogna mai somministrare farmaci o integratori, dal momento che alcuni di essi possono seriamente danneggiare il fegato del cane e causare altri problemi di salute.

Si consiglia di effettuare visite veterinarie regolari, inclusi gli esami del sangue e delle urine, almeno una volta l'anno, per individuare precocemente qualsiasi possibile malattia.

Fortunatamente l'epatite virale può essere prevenuta con un vaccino, e di solito il veterinario lo inserisce all'interno di un vaccino "polifunzionale" che protegge il cucciolo contro diverse malattie, tra cui l'epatite.

Le informazioni riportate non sono consigli medici e potrebbero non essere accurate. I contenuti hanno solo fine illustrativo e non sostituiscono il parere medico.

Non ci sono ancora Commenti

Lascia Tu il primo Commento

Articoli da non perdere