Domenica 17 Dicembre 2017

Come prevenire il cancro al Colon

  • Pubblicato il:  20/01/2017

Il cancro al colon o colorettale, che include sia i tumori del colon che del retto, è il terzo tipo di tumore più comune diagnosticato nel mondo.

Il colon, chiamato anche intestino crasso, ha un ruolo molto importante nel corpo umano.
Quando il cibo passa attraverso il colon, vengono rimossi liquidi e sale per trasformarlo in feci.

Collegamenti sponsorizzati

Il colon contiene anche miliardi di batteri che sono essenziali per la salute della persona.

Molti casi di cancro al colon sono prevenibili

Il cancro al colon è la seconda causa di decessi per cancro in Italia, ma, come molti tipi di cancro, è spesso evitabile.

Una ricerca americana ha confermato che solo il 5 / 10% dei casi di cancro sono causati da difetti genetici, mentre il resto è legato a fattori ambientali e allo stile di vita.

I ricercatori hanno stimato che fino al 35% dei decessi correlati al cancro sono da associare all'alimentazione, un altro 30% a causa del fumo, e il 20% a causa di infezioni e di altri fattori ambientali, tra cui l'esposizione a radiazioni, stress, livelli di attività fisica e inquinamento ambientale.

L'American Institute for Cancer Research (AICR) ha anche dichiarato che circa un terzo dei casi di cancro più comuni sono prevenibili attraverso una dieta sana, l'attività fisica e il mantenimento di un peso sano.

Nel caso del cancro al colon, la percentuale che potrebbe essere evitata, seguendo alcuni accorgimenti, sale a oltre il 50 percento.

Consigli per prevenire il cancro del colon

Forse oggi, leggendo questo articolo, potrebbe essere il giorno per iniziare a seguire alcuni sani cambiamenti per ridurre il rischio di questa malattia potenzialmente mortale.

1. Mangiare più verdure e alcuni tipi di frutta
Le verdure contengono una serie di antiossidanti e composti che combattono le malattie e che sono difficili da trovare altrove, come il magnesio.

cancro colon
I risultati di una meta-analisi ha indicato che per ogni aumento di 100 milligrammi di assunzione di magnesio, il rischio di tumore del colon-retto è diminuito del 13%.

I ricercatori hanno notato effetti anti-cancro del magnesio che possono essere correlati alla sua capacità di ridurre la resistenza all'insulina, un ormone che può influenzare lo sviluppo di tumori.

Al di là del magnesio, le sostanze chimiche vegetali chiamate phytochemicals (fitoalessine) possono ridurre l'infiammazione ed eliminare le sostanze cancerogene, mentre altre regolano la velocità con cui le cellule si riproducono.

Le verdure sono anche una delle migliori forme di fibra alimentare.

Gli studi hanno ripetutamente dimostrato che le persone con più alta assunzione di verdura hanno tassi più bassi di cancro.

Le verdure crucifere sono particolarmente vantaggiose perchè contengono il sulforafano, un derivato naturale utile nel sopprimere la crescita del tumore al colon.

Secondo uno studio, prugne secche possono ridurre il rischio di cancro al colon e mantenere l'equilibrio dei batteri intestinali.

2. Mangiare più fibra
La fibra alimentare è stata associato ad un ridotto rischio del tumore del colon-retto, in particolare dell'adenoma colorettale e del cancro del colon distale.

Inoltre, per ogni 10 grammi di fibre il rischio di cancro al colon diminuisce del 10%.

3. Aumentare i livelli di Vitamina D
La carenza di vitamina D è un fattore di rischio per il cancro del colon-retto.

In uno studio le persone con più elevati livelli ematici di vitamina D avevano meno probabilità di sviluppare tumori del colon-retto.

La vitamina D è benefica per il sistema immunitario, che a sua volta può contribuire a limitare la crescita di tumori cancerosi.

L'esposizione regolare al sole e la supplementazione di vitamina D3 può aumentare i livelli di vitamina D.

4. Evitare carni trasformate
Le carni trasformate sono quelle conservate tramite l'affumicatura, la salatura, o con l'aggiunta di conservanti chimici.

Tra questi ci sono la pancetta, prosciutto, salame, hot dog, salsicce e hamburger (se sono stati conservati con sale o additivi chimici) e altro ancora.

Particolarmente dannosi sono i nitrati che vengono aggiunti a queste carni come conservante e per mantenere il colore e sapore.

I nitrati che si trovano nelle carni trasformate sono spesso convertiti in nitrosammine, che sono associati ad un aumentato rischio di alcuni tumori.

I ricercatori avvertono che "non esiste una soglia di sicurezza" per mangiare carni trasformate.

5. Ridurre il consumo di carne rossa
La ricerca conferma che le persone che mangiano la carne rossa (nello studio era di circa 150gr al giorno) hanno il 24% di rischio in più di sviluppare il cancro del colon-retto rispetto a quelli che ne mangiano meno.

Probabilmente non è la carne rossa il problema in sé e per sé, tuttavia, il modo in cui è cotta, e la fonte da cui proviene, probabilmente giocano un ruolo importante.

Il manzo nutrito con sola erba, per esempio, contiene composti anti cancro .

D'altra parte, è noto che il glifosato, il principio attivo di un erbicida, può essere molto dannoso sui batteri intestinali sani ed è cancerogeno.


La carne rossa cotta ad alte temperature (ad esempio, alla brace o fritta) può contenere sottoprodotti di cottura cancerogene come le ammine eterocicliche (HCA) e idrocarburi policiclici aromatici (IPA).

Quando si tratta di carni, vi consigliamo di mangiare carni nutrite con erba organica e di non cuocerla eccessivamente.

La maggior parte delle persone hanno bisogno di un po' di proteine ​​animali, ma la maggior parte di esse abusano molto di queste proteine , più di quanto sia necessario.

6. Esercizio fisico
Ci sono prove evidenti di quanto l'esercizio fisico regolare riesca a ridurre significativamente il rischio di cancro al colon.

Uno studio ha rivelato che gli uomini e le donne fisicamente attive hanno una riduzione del 30 /40 per cento del rischio di sviluppare il cancro al colon rispetto alle persone sedentarie.

L'esercizio fisico abbassa i livelli di insulina, e controllare i livelli di insulina è uno dei modi più efficaci per ridurre il rischio di cancro.
E' stato anche studiato che l'apoptosi (la morte cellulare programmata) viene attivata con l'esercizio, provocando le cellule tumorali a morire.

L'esercizio migliora anche la circolazione delle cellule immunitarie nel sangue.

Il lavoro di queste cellule è quello di neutralizzare gli agenti patogeni in tutto il corpo, così come distruggere le cellule precancerose prima che diventino cancerose.

Meglio queste cellule circolano, più efficiente sarà il sistema immunitario a difendersi contro le infezioni e le malattie come il cancro.

7. Mantenere un peso sano e il grasso sotto controllo
Una serie di studi hanno collegato l'obesità ad un aumento del rischio di almeno una dozzina di diversi tipi di cancro, tra cui il cancro del colon.

In uno studio 2014, che ha analizzato i dati provenienti da più di 5 milioni di persone di età superiore ai 16 anni, ogni aumento di 11 chili di peso corporeo è stato associato ad un aumentato rischio di 10 tipi di cancro.

Se siete in sovrappeso o obesi, anche piccole quantità di perdita di peso possono contribuire a portare significativi benefici per la vostra salute.

In termini di prevenzione del cancro, la perdita di grasso della pancia in eccesso è particolarmente importante, in quanto il grasso addominale è legato ad un aumentato rischio di cancro al colon indipendentemente dal peso corporeo.

8. Limitare il consumo di alcol e smettere di fumare
Un'eccessiva assunzione di alcol e il fumo sono associati ad un aumentato rischio di cancro del colon-retto.

9. Mangiare aglio
L'aglio ha dimostrato di uccidere le cellule tumorali in alcuni studi di laboratorio, e così potrebbe farlo se consumato con la vostra alimentazione.

Uno studio ha mostrato che le donne che mangiavano regolarmente aglio (insieme con frutta e verdura) avevano un rischio del 35% più basso di cancro al colon.

Coloro che consumano elevate quantità di aglio crudo sembrano avere un rischio più basso tumori allo stomaco e del colon, inoltre, nelle persone con forme inoperabili di tumore al colon-retto, del fegato o cancro al pancreas, assumendo un estratto di aglio invecchiato per sei mesi riescono a migliorare la funzione immunitaria, che potrebbe essere utile ad aiutare il sistema immunitario durante i periodi di stress o malattia.

Clicca per ingrandire le foto
Collegamenti sponsorizzati

Quando fare una colonscopia di controllo?

Uomini e donne di età superiore ai 50 anni a rischio medio di cancro del colon-retto dovrebbero in genere sottoporsi ad uno screening mediante sigmoidoscopia flessibile ogni cinque anni, o colonscopia ogni 10 anni.

colonscopia cancro colon
Per molte persone a rischio, la colonscopia può essere una strategia efficace.

Il cancro del colon cresce molto lentamente, ed è uno dei primi tumori fatali nelle persone, quindi la diagnosi precoce è importante.

Si potrebbe optare per un test di rilevamento delle feci annuale, che verifica la presenza di sangue occulto nelle feci, ma questo test produce molti falsi positivi, e spesso non mostra risultati attendibili.

Un'altra alternativa è quella di fare il test della sigmoidoscopia flessibile ogni cinque anni.
Anche gli ultrasuoni sono molto utili.

L'ispezione visiva è il modo più affidabile per verificare la presenza di cancro al colon, e questo è ciò che una colonscopia permette al medico di fare.

Le informazioni riportate non sono consigli medici e potrebbero non essere accurate. I contenuti hanno solo fine illustrativo e non sostituiscono il parere medico.

Non ci sono ancora Commenti

Lascia Tu il primo Commento