Sabato 22 Febbraio 2020

Ateroma nel Cane: cos'è e come rimuoverlo?

L'ateroma del cane: che cos'è e perché è importante riconoscerlo? In generale, gli ateromi sono lesioni neoplastiche benigne che si formano nelle zone vicine al follicolo pilifero o alla ghiandola sebacea. Altri nomi che spesso vengono associati all'ateroma sono cisti sebacea o cisti epidermica.


E' problema colpisce spesso le persone, ma può verificarsi anche nei nostri cani. Non è un problema da tenerci svegli di notte, ma non bisogna trascurarlo.

Ateroma del cane

Che cos'è l'ateroma? Lo abbiamo detto prima, è un tumore della pelle classificato come benigno. Il tumore si forma all'interno dei follicoli piliferi e delle ghiandole sebacee dell'animale.

Ha la forma di una bolla tipica, spesso assume un colore naturale come quello della pelle, ma può anche essere più scuro. Il tumore è ricco di una sostanza sebacea, frammenti di follicoli piliferi e cellule epidermiche. La stessa lesione può essere morbida o dura e si muove delicatamente sotto palpazione.

L'ateroma di un cane può essere lieve o infetta. Nel primo caso, ha la forma di una bolla che non causa disagio al cane. Al centro del nodulo è visibile un punto nero con un follicolo pilifero. In genere è asintomatico.

In caso di ateroma infetto, invece, ci è un'infiammazione. Il tumore assume un colore più rosso ed è più doloroso quando viene toccato. Il contenuto giallastro ha un odore sgradevole e può fluire dall'interno del tumore.

L'ateroma di un cane in sé non è pericoloso, ma se non trattato, può svilupparsi in un tumore maligno della pelle.

ateroma cane pelle

Ateroma del cane - Trattamento

Il trattamento di piccole lesioni consiste nell'incisione del nodulo e nel drenaggio del contenuto. Quindi, si spreme l'ateroma e successivamente il veterinario prescrivere una serie di pomate per completare la guarigione. Alcune volte, tuttavia, questo metodo non è efficace e il problema potrebbe ripresentarsi anche in zone diverse.

Nei casi più complessi, il veterinario può raccomandare di rimuovere il tumore insieme alla capsula (sotto anestesia) per escludere la ricrescita della lesione. E' questa probabilmente la soluzione migliore perché riduce al minimo il rischio di recidiva.

Dopo un'escissione completa, sarebbe opportuno fare un esame istopatologico per escluderne la malignità.

Ricordate! Gli ateromi non devono essere rimossi a casa in quanto ciò potrebbe provocare un'infezione! Segnalate sempre questo problema al vostro veterinario e insistete, se possibile, per la completa rimozione del tumore insieme alla capsula.

Le informazioni riportate non sono consigli medici e potrebbero non essere accurate. I contenuti hanno solo fine illustrativo e non sostituiscono il parere medico.

Non ci sono ancora Commenti

Lascia Tu il primo Commento

Ultimi Articoli

-->