Martedi' 12 Dicembre 2017

Il cane ha l'influenza | Sintomi e trattamento dell'influenza nel cane

  • Pubblicato il:  25/05/2017

I sintomi della parainfluenza nel cane sono causati da un virus RNA appartenente alla famiglia Paramyxoviridae che, insieme ad altri agenti microbici, può sviluppare la tracheobronchite infettiva canina, nota come "tosse dei canili".

Collegamenti sponsorizzati

Il virus parainfluenzale si diffonde facilmente attraverso l'aria o il contatto diretto con le secrezioni nasali di cani infetti, e può causare sintomi influenzali che possono essere fatali nei cuccioli e nei cani anziani.

Questa malattia è molto contagiosa e si diffonde rapidamente nelle colonie di cani che vivono insieme, come nei canili o allevamenti. Attualmente, è contagiosa solo tra cani e non può essere trasmessa ad altri animali o persone.

I proprietari di cani devono saper riconoscere questo virus , le cause, la trasmissione e i sintomi.

In questo articolo affronteremo nel dettaglio i sintomi, la prevenzione e il trattamento della parainfluenza canina.

Come si trasmette?

Il virus della parainfluenza canina è una malattia virale che si trasmette soprattutto attraverso il contatto diretto con cani infetti, cibo, ciotole dell'acqua...

cane malato vomita
I cani che si trovano soprattutto in spazi stretti e al chiuso, quali canili, rifugi e centri di adozione, sono a maggior rischio di essere infettati dal virus. Meno probabile è invece il contagio durante le visite veterinarie o la durante la toelettatura.

L'infezione può essere trasmessa fino a due settimane dal recupero completo.

Clicca per ingrandire le foto
Collegamenti sponsorizzati

Sintomi della parainfluenza canina

I sintomi della parainfluenza canina sono comuni a molte altre infezioni virali o malattie.

I sintomi possono variare per intensità e frequenza, e compromettere seriamente la salute nei cuccioli e cani anziani. Questo virus è spesso confuso con la "tosse dei canili", perché i sintomi sono simili.

E' importante sapere che la tosse dei canili di solito non causa sintomi aggiuntivi oltre la tosse.

I sintomi da prendere in considerazione in caso di sospetta parainfluenza canina sono:

Cosa succede se il cane contrae la parainfluenza canina?

Se notate che il vostro cane mostra alcuni dei sintomi di cui sopra bisogna andare urgentemente dal veterinario per capire se si tratta di parainfluenza o di altro.

La diagnosi di questa malattia può essere confermata attraverso i seguenti test:

  • Radiografie al torace, per escludere problemi di infezione polmonare, come la polmonite.
  • Un esame del sangue per diagnosticare la presenza di altre malattie
  • Campioni della mucosa nasale o orale, analizzati in un laboratorio, per identificare il virus che causa i sintomi.

Trattamento della parainfluenza canina

Il trattamento della parainfluenza canina varia a seconda di alcuni fattori.

Uno dei fattori più importanti è quello di prevenire e curare il virus che si evolve rapidamente prima che si trasmetta ad altri cani. In genere, il trattamento dei sintomi viene fatto per un periodo di circa 10 giorni, cioè fino a quando l'animale non ha sviluppato anticorpi sufficienti per debellare il virus dal corpo.

cane virus vomito
Per il trattamento asintomatico possono essere somministrati antibiotici e antivirali per eliminare il virus ed evitare complicazioni secondarie. Una terapia di supporto dei fluidi può essere utile per evitare che il cane si disidrati e se la tosse è molto secca. A tal proposito il veterinario potrebbe raccomandare l'uso di farmaci antitosse e analgesici per il dolore.

Rimedi casalinghi per il virus parainfluenzale nei cani

Non curare in alcun modo il cane con farmaci da banco, ma seguite solo i consigli e le prescrizioni del veterinario.

  • Durante la malattia evitate al cane l'esercizio fisico intenso.
  • Tenetelo lontano da altri cani durante il trattamento e per almeno una settimana dopo la completa guarigione.
  • Seguire dieta morbida.
  • Importante è dare loro acqua fresca per evitare che si disidratino.
  • Evitate l'esposizione a rumori forti, vapori chimici o altri eventi che possono causare stress nel cane.
  • Mettete un umidificatore nella stanza dove soggiorna

Prevenzione della parainfluenza canina

Esiste un vaccino contro la parainfluenza canina, ma parlatene sempre con il veterinario.

È importante anche prendere le dovute misure igieniche se il vostro cane è stato infettato dal virus, come la pulizia e la disinfezione frequente degli accessori e utensili personali del cane.

Le informazioni riportate non sono consigli medici e potrebbero non essere accurate. I contenuti hanno solo fine illustrativo e non sostituiscono il parere medico.

Non ci sono ancora Commenti

Lascia Tu il primo Commento

Articoli da non perdere