Lunedi' 18 Novembre 2019

Cane o gatto: chi è più intelligente? Scoprilo!

Chi è più intelligente: il cane o il gatto? A giudicare dall'indipendenza, il gatto può essere considerato più intelligente, ma se il criterio di valutazione è l'interazione con l'uomo, il cane dovrebbe essere dotato di una intelligenza superiore.


Alcuni esperti sostengono che confrontare l'intelligenza del gatto con l'intelligenza del cane è come confrontare mele e arance. L'intelligenza si evolve per risolvere i problemi che si ripetono in un programma evolutivo rilevante. E non è così semplice!

Primo studio sul dominio intellettuale del gatto o del cane

In uno studio scientifico che cercava di stabilire la predominanza intellettiva ha dimostrato che le razze canine superano quelle feline, ma solo con un minimo scarto.

La ricerca è stata pubblicata sulla rivista scientifica New Scientist. Sono state considerate undici categorie:

  • Capacità di affetto
  • Addomesticamento
  • Studio del cervello
  • Popolarità
  • Risoluzione dei problemi
  • La comprensione
  • Adattabilità
  • Vocalizzazione
  • Acuità dei sensi
  • L'animale più rispettoso dell'ambiente
  • Altre indicazioni generali

Il punteggio finale è stato: 6 a 5. Tra cane e gatto, il vincitore è stato il cane.

Animali molto diversi

È veramente difficile valutare due animali molto distinti come il gatto o il cane. E su questo gli scienziati concordano. Nonostante questo, però, hanno accettato la sfida. Così hanno deciso di eseguire un nuovo studio per valutare l'apprendimento, le abilità e le interazioni di ogni specie.

Un altro aspetto interessante è che hanno provato a confrontare l'intelligenza misurando la proporzione del cervello di queste due razze. Ovviamente il cervello dei cani è molto più grande di quello dei gatti. Molti scienziati hanno respinto questa ipotesi perché non trovano questa misura affidabile.

cane e gatto

Secondo studio sul dominio intellettuale di cani e gatti

Oltre ad analizzare l'astuzia e il comportamento di una determinata razza, bisogna prendere in considerazione anche la capacità di elaborare le informazioni, che è la quantità di neuroni che l'animale possiede.

In questo studio è stato dimostrato che il cane è più astuto del felino. Mentre i cani hanno circa 530 milioni di neuroni nella corteccia, i gatti ne hanno circa 250 milioni.

In linea di principio, bisogna determinare la quantità assoluta che ha l'animale, soprattutto all'interno della corteccia cerebrale. Successivamente, viene determinata la fluidità dello stato mentale e la capacità di prevedere cosa accadrà, basandosi su esperienze passate.

Questa scoperta ha stabilito che, tra gatti o cani, i cuccioli hanno la capacità biologica di fare cose molto più complesse e flessibili.

L'intelligenza in termini di domesticazione

Sotto questo aspetto, i cani vincono senza alcun dubbio. Non esiste una data esatto, ma la ricerca indica che l'addomesticamento del cane potrebbe essere avvenuto già 16.000 anni fa.

Per quanto riguarda i nostri amici felini, è abbastanza incerta, ma si pensa che siano stati addomesticati da circa 9000 anni.

Affettività e legame

I cani hanno una straordinaria capacità di creare un legame affettivo con i loro proprietari. Sono come padre e figlio, e spesso i proprietari parlano di loro come se fossero addirittura parenti.

Per quanto riguarda i gatti, per quanto i loro proprietari siano pazzi di loro, è chiaro che a loro piace una maggiore indipendenza e spazio. Sono spesso considerati animali solitari, e questo li allontana ancora di più dall'elenco di informazioni comparative.

Popolarità

Per quanto riguarda la reputazione, che si misura in termini di quanti umani hanno un gatto o un cane, il gatto supera il cane.

Anche se i dati non sono tanti, una ricerca condotta in 10 paesi riporta che ci sono 204 milioni di gatti da compagnia contro i 173 milioni di cani.

Capacità di apprendimento

Per quanto riguarda la capacità di apprendimento e di eseguire ordini, tra gatto o cane, il cane è il vincitore. I cani, infatti, hanno addirittura la capacità di seguire alcuni gesti umani come:

  • Un cenno che nega o afferma
  • Trovare cibo
  • I cani cercano informazioni sui volti dei loro proprietari e mantengono il contatto visivo per cercare di capire

Anche i gatti possono comprendere alcuni gesti umani. Tuttavia, non sono dotati come i cani nel trovare un oggetto nascosto seguendo le indicazioni del proprietario.

Per quanto riguarda la vocalità, sebbene i cani abbiano una maggiore flessibilità vocale, i gatti sono più propensi a usare "sottigliezze" quando cercano di comunicare.

I gatti hanno anche sensi migliori e sono più rispettosi dell'ambiente. Ma il cane è più utile e più adattabile. Almeno questo è ciò che dice la ricerca scientifica.

intelligenza cane o gatto

Terzo studio sull'intelligenza tra gatto e cane

Un gruppo di ricercatori giapponesi hanno deciso di porre fine a questa controversia. Hanno testato 49 gatti domestici per vedere se riuscivano a ricordare quale piatto avevano mangiato. Con un ritardo di 15 minuti sono riusciti a indicare la ciotola vuota.

Il motivo è che avere una memoria episodica è spesso associato ad un livello di autocoscienza. Questo fattore è stato dimostrato anche con i cani.

I risultati hanno rivelato che i gatti potevano "rispondere" alle domande relative a "Cosa?" Dove?" relative ad un evento passato. Inoltre, i ricercatori hanno affermato che, come i cani, anche i gatti potevano comprendere i gesti umani e le espressioni facciali.

"La capacità dei gatti di comprendere aiuta a capire più a fondo come vengono create le relazioni con gli umani", ha detto Saho Takagi, psicologo dell'Università di Kyoto e autore dello studio.

Lo studioso ha concluso che "i gatti possono essere intelligenti come i cani, contrariamente all'opinione comune di tante persone che considerano i cani molto più intelligenti".

Quale specie, gatto o cane, è più intelligente?

Brian Here, fondatore e direttore del Centro di psicologia canina della Duke University, è cauto nel mettere le specie l'una contro l'altra nel dibattito sull'intelligenza. Questo perché l'arguzia viene in genere studiata da una prospettiva centrata sull'uomo.

"Chiedere quale specie sia più intelligente è come chiedere se un martello è uno strumento migliore di un cacciavite", ha detto Hare. "Ogni strumento è progettato per un problema specifico, quindi dipende dal problema che si sta cercando di risolvere."

Ogni specie è stata plasmata dall'evoluzione per risolvere i problemi più critici per la propria sopravvivenza e riproduzione, ha continuato. Vedere un delfino seduto su un albero non ha senso, così come uno scimpanzé che pesca nel mare. La ricerca, però, ha dimostrato che i delfini e gli scimpanzé sono dei veri e propri geni nei loro habitat naturali.

Bisogna evitare di collocare specie diverse l'una contro l'altra perché sono intelligenti in modi diversi. Quindi il gatto o il cane sono intelligenti a modo loro.

Le informazioni riportate non sono consigli medici e potrebbero non essere accurate. I contenuti hanno solo fine illustrativo e non sostituiscono il parere medico.

Non ci sono ancora Commenti

Lascia Tu il primo Commento

Ultimi Articoli

-->