Sabato 18 Novembre 2017

Cane pauroso: come aiutarlo ad affrontare le sue paure

  • Pubblicato il:  24/02/2017

Come per gli esseri umani, anche un cane timoroso potrebbe sviluppare paura verso persone, luoghi o oggetti.
Purtroppo il cani non hanno la capacità di superare la loro paura da soli, e si in loro potrebbe innescarsi una forte dualità per affrontarla: fuggire o difendersi.

Collegamenti sponsorizzati

Spetta a voi, proprietari di un cane pauroso, prendere in mano la situazione ed aiutarlo a superare la sua paura e a risolvere questo problema comportamentale.

Capire se il cane ha paura e agire subito

Un cane che ha paura avrà sempre una reazione controllo la causa che la scatena (persona, luogo o oggetto)
Molti reagiscono dandosi alla fuga mentre altri aggredendo la causa.

I cani molto timidi in genere tendono a fuggire dalla situazione fisicamente, ma se in determinate circostanze non riescono a farlo (per esempio se sono tenuti al guinzaglio o confinati in un luogo), potrebbero adottare un comportamento aggressivo per natura.

Agire subito, di fronte ad una situazione di paura nei cani è di primaria importanza per il futuro.

Se ignorate la situazione e lasciate irrisolto questo problema comportamentale del cane, ci sono probabilità che la paura e l’aggressività si intensifichi.

Ma quali sono i segni del linguaggio del corpo del cane che riflettono uno stato emotivo di paura?

  • la coda è retratta tra le zampe posteriori

  • i peli del collo raddrizzati

  • le orecchie si abbassano

  • inizia a leccarsi le labbra

Altri segni possono essere di natura comportamentale:

  • il cane emette gemiti

  • urina senza controllo

  • ringhia

  • adotta un comportamento distruttivo

Infine, in un cane pauroso si possono osservare i seguenti sintomi fisici:

  • inizia ad ansimare

  • ipersalivazione (il cane sbava)

  • tremori

  • le pupille si dilatano e si può vedere il bianco degli occhi

  • perdita di controllo della vescica e dell’intestino (il cane può urinare o defecare inconsciamente)

Clicca per ingrandire le foto
Collegamenti sponsorizzati

La prevenzione è di vitale importanza per evitare un cane pauroso

L’esperienza di vita del cucciolo è un elemento chiave per poter forgiare un carattere sicuro e fiducioso nel cane.

E’ durante questa fase che il cane inizia ad assimilare l’ambiente e a non aver paura.
Quindi, la sua mamma e il suo allevatore svolgono un ruolo importantissimo nella percezione dell’ambiente e delle persone.

Ecco perché è importante conoscere la provenienza del cucciolo e la serietà del suo allevatore, e non adottate mai un cane per capriccio.

Come proprietari siete anche responsabili del vostro cane.
Fin da cucciolo lascate che scopra il suo ambiente, che si abitui alla folla e ai parchi, a vivere a contatto con gli altri cani, in mezzo alle auto e mezzi di trasporto, ma soprattutto a correggere immediatamente le sue paure e apprensioni.

Se il vostro cane ha paura di un luogo o degli altri cani o persone non sgridatelo, ma piuttosto rassicuratelo e dategli fiducia.

Cosa fare se il proprio cane ha paura?

Il modo migliore per reagire ad una situazione di paura è quello di mantenere la calma in tutte le circostanze, essere rilassati e fiduciosi in tutto quello che sta accadendo intorno a voi, e lavorare sulla causa della fobia e paura del vostro cane.

Dovete sapere che i cani riescono a percepire le vostre emozioni.

cane pauroso aggressivo
Inoltre non punite mai il cane perché ha paura: se ha la fobia del temporale non costringetelo a rimanere da solo in giardino sperando che prima o poi si abitui alla paura.

Per aiutare il cane a superare la sua paura, è necessario affrontare il problema a poco a poco.
Iniziate a ridurre la distanza o aumentate l’esposizione di fronte l’oggetto della sua paura, ma senza fretta.

Ogni volta che il cane inizia a fidarsi, lodatelo e premiatelo.
Per fare questo, trovate un premio o un giocattolo, ma ricompensatelo ogni volta che migliora il suo comportamento pauroso.

Aumentate le sessioni gradualmente, comunicate con lui a bassa voce e con tono fiducioso e rassicurante.
Non procedete troppo velocemente, altrimenti la paura potrebbe aumentare invece di regredire.

Se dopo tutti questi suggerimenti il vostro cane non migliora, è possibile parlarne con il proprio veterinario o con un comportamentali sta canino.

Le informazioni riportate non sono consigli medici e potrebbero non essere accurate. I contenuti hanno solo fine illustrativo e non sostituiscono il parere medico.

Non ci sono ancora Commenti

Lascia Tu il primo Commento

Articoli da non perdere