Domenica 20 Settembre 2020

Gatti e sole: benefici e pericoli

I gatti adorano il sole. Ma quali sono i benefici e i pericoli per i nostri animali? Posso lasciare il mio gatto al sole? Quanto tempo possono rimanerci? Chi ha un gatto sa che questi felini amano stare vicino ad una finestra, crogiolandosi in tutti i raggi solari che entrano. All'aperto trascorrono spesso ore a prendere il sole e fare un sonnellino, mostrando spesso una certa riluttanza a rientrare.

I gatti discendono da animali che vivevano nel deserto, quindi vivere al sole per loro è naturale. Inoltre, il calore ambientale rende il sonno più confortevole per i felini. La temperatura corporea del gatto si abbassa mentre sonnecchia, e sdraiarsi al sole lo fa sentire bene. I gatti dormono fino a 15 ore al giorno, quindi la luce del sole è importante per la loro salute.

Molti gatti preferirebbero passare gran parte della giornata al sole se ne avessero l'opportunità. Questa tentazione deve essere gestita con cura. I gatti possono ustionarsi dai raggi solari e sviluppare un colpo di calore o un cancro della pelle.

Perché ai gatti piace prendere il sole?

Gatti e sole è uno degli abbinamenti più naturali al mondo. Se si trova un barlume di luce solare, è probabile che lì vicino ci sia un gatto.

Ovviamente, come in tutte le cose, esistono anche delle eccezioni a questa regola. Alcune razze, tra cui il gatto Norvegese delle foreste, il Maine Coon, il Persiano e il Siberiano, preferiscono condizioni ambientali più fresche. In generale, la maggior parte dei gatti si adatta meglio alle temperature calde. Geneticamente, è quello a cui sono abituati.

Inoltre, per i gatti, il sole favorisce il sonno (in parte, è dovuto ad un maggiore rilassamento). Come abbiamo già detto, i gatti si sentono più a loro agio in un clima caldo. Ciò significa che, se esposto alla luce solare diretta, un gatto può diventare sempre più tranquillo.

Ancora più importante, il calore del sole evita il calo di temperatura. Come spiegato su Science, la temperatura corporea di un gatto scende mentre dorme. Facendo un pisolino al sole, il gatto non andrà in ipotermia e si sveglierà rilassato.

I gatti più anziani possono addirittura cercare il calore del sole per alleviare qualche disagio fisico. L'artrite diventa un vero problema per qualsiasi gatto di età superiore a 10 anni. Le temperature rigide fanno aumentare questi dolori alle ossa e articolazioni. Stando al sole, è probabile che il gatto ne tragga beneficio.

gatto ama il sole

Il sole fa bene ai gatti?

Il sole è importante per i gatti, ma in dosi appropriate. I gatti sono estremamente felici quando sono caldi e asciutti, e questo rende l'estate il periodo dell'anno preferito per tutti i felini. I gatti trovano molto più facile rilassarsi quando splende il sole.

Se al vostro gatto piace crogiolarsi al sole, lasciatelo fare. Basta prendere le opportune precauzioni di sicurezza. Assicuratevi che il gatto abbia una zona ombreggiata in cui ripararsi se necessario. Ecco alcuni vantaggi nel consentire a un gatto di prendere il sole.

ENERGIA
È una falsa credenza che i gatti attingano energia dal sole. Il sole non rende un gatto più energico rispetto durante l'inverno. La luce del sole però impedisce a un gatto di perdere energia, quindi è un ottimo modo per rilassarsi e recuperare dopo una giornata intensa.

I gatti bruciano moltissime calorie mentre svolgono le loro attività quotidiane. Anche se il vostro gatto dorme tutto il giorno, non è per pigrizia. È una necessità. La caccia, il gioco e il movimento in generale sono attività estenuanti per un gatto, specialmente quando diventa anziano.

Inoltre, i gatti devono bruciare calorie per mantenere calda la loro temperatura corporea. Ecco perché questi animali sono spesso più affamati durante l'inverno. Crogiolandosi ai raggi del sole, il gatto rimane al caldo. Questo, a sua volta, significa che brucia meno energia e mangerà di meno (importante per i gatti obesi o sedentari).
VITAMINA D
Uno dei grandi vantaggi del sole è l'apporto di vitamina D. La pelle del gatto non assorbe la vitamina D visto che ha il pelo, ma questo non significa che il vostro gatto non trarrà beneficio dai raggi del sole.

La vitamina D rimane "intrappolata" nella pelliccia del gatto. Quando il gatto si pulisce, ingerisce la vitamina per via orale. Certo, non è efficace come l'assorbimento diretto attraverso la pelle, ma è sempre meglio di niente.

Gli studi dimostrano che livelli più alti di vitamina D aumentano la sopravvivenza felina dopo una malattia. Ovviamente la vitamina D non eviterà l'insorgere della malattia, ma rafforzerà il sistema immunitario nei momenti più delicati.

Come per tutte le cose, la moderazione è la chiave. L'eccessiva vitamina D può essere tossica. Il veleno per topi, ad esempio, è efficace proprio a causa delle alte dosi di questo componente.
CICLI ORMONALI
Gli ormoni del gatto dipendono molto dalla luce solare e dall'ambiente naturale, soprattutto nelle femmine. Il ciclo di calore di un gatto ruota spesso attorno alle stagioni.

La maggior parte dei gatti entra in calore all'inizio della primavera e si conclude in autunno. I gatti non hanno accesso al calendario. Usano il sole per valutare un periodo dell'anno favorevole. Se il sole splende, il corpo di un gatto produce meno melatonina, un ormone che sopprime il ciclo di calore.

E' una questione di sopravvivenza per i gatti. I gatti selvatici o randagi evitano di dare alla luce cuccioli di gattini in inverno.

Se volete che la tua gatta si accoppi per una cucciolata, lasciatela trascorrere più tempo al sole. Ciò attiverà i suoi ormoni e il suo corpo farà il resto.

I gatti possono scottarsi?

I gatti possono bruciarsi se trascorrono troppo tempo al sole. Ed è tanto doloroso per un gatto quanto lo è un essere umano. Causerà vesciche e desquamazione della pelle, rendendo la sua pelle molto sensibile.

Sebbene tutte le razze possono andare incontro ad ustioni solari, alcune di esse sono maggiormente a rischio. I gatti a pelo lungo hanno meno probabilità di rimanere scottati. La loro folta pelliccia impedisce ai raggi UV di raggiungere direttamente la pelle, ma non sono esenti dal rischio.

I gatti bianchi sono più a rischio, così come i gatti senza pelo o quelli con un pelo sottile. Senza una pelliccia per proteggere la pelle, i raggi UV non colpiranno direttamente la pelle.

Anche i gatti possono essere protetti contro le scottature solari applicando la protezione solare, insistendo soprattutto nelle parti del colpo con meno peli come pancia, naso, orecchie e labbra.

Attenzione!!! la maggior parte delle creme solari per uso umano sono pericolose per i gatti. Omosalato, etilesil salicilato e xalicilato si trovano comunemente nella protezione solare e sono tutti tossici per i gatti.

Se siete preoccupati per le scottature solari nel vostro gatto, adottate tutte le misure di prevenzione. Evitate che il gatto soggiorni al sole le 12 e le 15, quando il sole brucia maggiormente.

Come curare una ustione solare nel Gatto

Se un gatto ha scottature solari, soffrirà molto. Purtroppo, non sarà sufficiente a scoraggiarlo da ulteriori "bagni di sole". Bisogna tenere il gatto in casa, chiudendo eventuali tende o tapparelle fino a completo recupero.

Una volta che il gatto viene messo in una zona non esposta alla luce solare diretta, potete alleviare il suo disagio. Iniziate riempiendo una bottiglietta spray con acqua fredda e spruzzatela sulla zona interessata.

Se il tuo gatto ha ustioni particolarmente accentuate, applicate un panno fresco pelle. Tenere premuto per circa cinque minuti, più volte al giorno. Rinfrescherà la parte colpita ed eviterà che il gatto si gratti. Se un gatto gratta la pelle secca, potrebbe sanguinare.

Una scottatura più impegnativa potrebbe richiedere un ulteriore trattamento. Iniziate con i rimedi domestici. L'aloe vera e l'amamelide idratano la pelle secca e bruciata, alleviando il bruciore. Applicate questi oli su un dischetto di cotone e strofinateli delicatamente sulla pelle arrossata.

Alcuni veterinari consigliano anche integratori di vitamina E da ingerire o da strofinare direttamente sulla pelle: la vitamina E è sicura per i gatti anche se ingerita, accelera la guarigione e previene eventuali cicatrici.

Osservate il gatto per 24 ore e se non migliora portatelo subito dal veterinario.

Troppo sole può causare il cancro della pelle nel Gatto

Il più grande pericolo per i gatti che amano prendere il sole è il cancro della pelle (carcinoma a cellule basali o il carcinoma a cellule squamose)

Se notate grumi o escrescenze sulla pelle meglio portarlo dal veterinario. In molti casi si tratta di problemi innocui, ma meglio non rischiare. Inoltre, il carcinoma felino della pelle ha una prognosi promettente se preso in tempo. La cellule tumorali vengono rimosse chirurgicamente e, se il tumore non si è diffuso, il gatto guarirà completamente.

I gatti possono prendere colpi di sole?

E' una forma di colpo di calore, che porta all'ipertermia (innalzamento della temperatura corporea), ed è più grave del semplice surriscaldamento. L'ipertermia può causare danni permanenti e irreversibili agli organi interni dell'animale.

Un gatto è a rischio di colpi di sole se si crogiola al sole alto per diverse ore favorendo l'aumento costantemente della temperatura corporea al di sopra di un livello di sicurezza. Qualsiasi temperatura superiore a 38°C è pericolosa e oltre i 40°C diventa un'emergenza.

Guarda il Video

I gatti amano il sole? Ecco la prova
I gatti amano il sole? Ecco la prova

I sintomi che un gatto soffre del "colpo di sole" sono:
  • Ansimare e ipersalivazione (sbava)
  • Irrequietezza
  • Gengive e lingua pallide (in genere luminose), rosso intenso o grigio opaco
  • Battito cardiaco accelerato (tachicardia)
  • Letargia (stanchezza)
  • Debolezza muscolare
  • Confusione mentale
  • Perdita di conoscenza

Sfortunatamente, il colpo di sole può manifestarsi lentamente nei gatti. Inizialmente potrebbe sonnecchiare al sole, ignaro del fatto che la sua temperatura sta diventando sempre più calda. Questo è particolarmente comune nei gatti più anziani.

Se pensate che il vostro gatto abbia un colpo di calore, iniziate subito un'azione per favorire l'idratazione. Se il gatto non beve acqua, dategli un qualche sorso di una bevanda tipo Gatorade (gli elettroliti presenti lo aiuteranno). In alternativa, offritegli qualche prelibatezza congelata. Il sugo di carne congelato in cubetti di ghiaccio può essere allettante.

Avvolgete il gatto in un asciugamano umido per ridurne la temperatura corporea. Non mette il gatto in una vasca di acqua fredda, potrebbe il suo corpo in stato di shock, causando ulteriori problemi. La temperatura del gatto deve essere abbassata costantemente, ma mai in modo drastico.

Si avete dubbi o il gatto stenta a riprendersi chiamate subito un veterinario. Se c'è qualche danno agli organi interni, potrebbe essere necessario un trattamento medico immediato che solo un professionista può fare.

Le informazioni riportate non sono consigli medici e potrebbero non essere accurate. I contenuti hanno solo fine illustrativo e non sostituiscono il parere medico.

Non ci sono ancora Commenti

Lascia Tu il primo Commento

Ultimi Articoli

-->