Giovedi' 24 Giugno 2021

Gatto punto da un'ape o da una vespa? Ecco cosa fare!

  • Pubblicato il:  21/05/2021

Cosa posso fare se il mio gatto è stato punto da un'ape o da una vespa? E' pericoloso? Durante i caldi mesi estivi, alberi, piante e fiori sbocciano, gli uccelli cantano e i nostri gatti trascorrono più tempo all'aperto. La fauna raggiunge il picco di attività, approfittando di tutti i frutti offerti durante l'estate. Purtroppo, questo è un momento in cui le punture di insetti colpiscono di più sia noi che i nostri animali domestici.

Le api e le vespe sono una causa comune di punture di insetti nei gatti. In generale, soprattutto le api non pungono se non provocate ma i gatti possono essere punti da loro "accidentalmente" toccandole, calpestandole o cercando solo di allontanarle.

Le api e le vespe sono conosciute come insetti velenosi, che iniettano veleno con il loro pungiglione nella ignara vittima. Quando il veleno viene iniettato in un animale, può causare reazioni tissutali locali o una reazione di tutto il corpo soprattutto se il gatto è allergico o sensibile.

I gatti più avventurosi o curiosi, come i gattini, possono avere maggiori probabilità di essere punti da vespe e api, poiché sono più propensi a stuzzicare o cercare di catturare questi insetti.

Sintomi di puntura d'ape o vespa nel gatto

Se sei stato punto da un'ape o da una vespa, saprai che può essere doloroso e irritante. Il veleno di un'ape è acido con un pH compreso tra 5,0 e 5,5 ed è quindi molto irritante per i tessuti colpiti. Il veleno della vespa è più vicino al neutro, con un pH intorno a 6,8-6,9. Le reazioni non allergiche tendono a svilupparsi nell'arco di diverse ore, mentre le reazioni allergiche gravi (anafilassi) tendono ad apparire più rapidamente e spesso entro un'ora da quando un gatto viene punto.

Gli effetti della puntura di un'ape o di una vespa dipenderanno da dove il gatto è stato punto, da quante punture ha ricevuto e se è stato punto in precedenza. I gatti sono molto bravi a nascondere il dolore o il disagio, ma alcuni dei sintomi che potrebbero mostrare sono:

  • Mordicchiare o leccare improvvisamente una parte del corpo: potresti averli visti mentre giocavano con una vespa o un'ape nel giardino pochi istanti prima.

  • Gonfiore, arrossamento, prurito e irritazione localizzata nel sito della puntura. I gatti vengono spesso punti sulla zampa, sul viso o sul naso. Potrebbe essere difficile rilevare questi sintomi della pelle nei gatti a pelo lungo.

  • Dolore: il tuo gatto potrebbe miagolare più del solito.

  • Orticaria: una eruzione cutanea allergico caratterizzato da molteplici gonfiori in rilievo (papule) su tutto il corpo.

  • Difficoltà a respirare o difficoltà a deglutire: se il tuo gatto è stato punto da un'ape o da una vespa sul viso o all'interno della bocca, ad esempio sulla lingua, ciò potrebbe causare gonfiore del viso, della bocca e/o del collo.

  • Salivazione, vomito, diarrea, respiro accelerato, difficoltà a respirare, gengive pallide (shock) e collasso possono essere notati se il tuo gatto sviluppa uno shock-anafilattico a seguito di una puntura di vespa o ape. È più probabile che accada ai gatti che sono stati punti in precedenza.

Le punture di api o vespe sono pericolose per i gatti?

Nella maggior parte dei casi, la puntura di un'ape o di una vespa non è pericolosa per la vita del tuo micio. Tuttavia, possono essere estremamente irritanti e dolorose, e se vengono punti più volte può portare a sintomi più gravi.

I gatti che sviluppano forti gonfiori vicino alla bocca e collo possono andare incontro alla restrizione delle vie respiratorie. Se il tuo gatto è stato punto da un'ape o una vespa e ha difficoltà a respirare, contatta immediatamente il veterinario.

Le punture che colpiscono le zampe possono provocare dolore mentre cammina e quindi il tuo gatto può zoppicare. Potrebbero essere necessari un paio di giorni prima che il problema si risolva e il gonfiore diminuisca.

Reazioni allergiche nel gatto punto da ape o vespa

Reazioni gravi e pericolose per la vita possono svilupparsi se i gatti soffrono di un'allergia al veleno degli insetti. Questa reazione si osserva principalmente nei gatti che sono già stati punti prima. E' il risultato della "sensibilizzazione" del gatto alla puntura e di una reazione eccessiva del sistema immunitari.

L'anafilassi è un'emergenza e può essere fatale se il tuo gatto non riceve un pronto trattamento veterinario, che in genere prevede la somministrazione di ossigeno supplementare, flebo e farmaci come adrenalina, steroidi e antistaminici.

La puntura di una vespa o di un'ape può uccidere un gatto?

È possibile che i gatti che vanno incontro a shock-anafilattico muoiano se non viene somministrato un trattamento rapido. Proprio per questo è importante chiamare immediatamente il veterinario.

Cosa fare se il tuo gatto è stato punto da un'ape o una vespa


  • Esamina il tuo gatto, scopri quante volte è stato punto e dove è stato punto, ad esempio naso, bocca, viso, zampa o corpo. Procedi con attenzione, il tuo gatto potrebbe provare dolore e potrebbe tentare di morderti o graffiarti.

  • Rimuovi il pungiglione: se il tuo gatto è stato punto da un'ape, il pungiglione potrebbe essere ancora nella pelle. I pungiglioni lasciati nella pelle possono causare il rilascio continuo di veleno e quindi devono essere rimossi prontamente. Il modo migliore per rimuovere il pungiglione è usare una carta di credito o qualcosa di simile. La carta viene strisciata con il bordo e con attenzione sul mantello dell'animale. Se non riesci a rimuovere il pungiglione in questo modo, puoi usare una pinzetta, anche se ciò potrebbe causare l'ulteriore rilascio di tossine se il pungiglione viene schiacciato. Non è essenziale rimuovere le punture di vespa.

  • Monitora il gatto per qualche ora: una reazione allergica tende a manifestarsi abbastanza rapidamente dopo la puntura, di solito entro un'ora. Se il tuo gatto è svenuto o ha difficoltà respiratorie, contatta immediatamente il veterinario poiché avrà bisogno di un trattamento di emergenza.

Rimedi casalinghi per punture di api e vespe nei gatti

Se la puntura è lieve, potrebbe essere utile trattare una puntura di ape o vespa a casa. Tuttavia, bisognerà fare attenzione, poiché le punture sono spesso dolorose e il gatto potrebbe essere nervoso.

Gli impacchi di ghiaccio possono essere posizionati sulla puntura per ridurre il gonfiore e il dolore. Evita di poggiare direttamente il ghiaccio sulla pelle del gatto ma mettilo all'interno di uno strofinaccio o qualcosa di simile per evitare problemi alla pelle.

Poiché il veleno d'api è acido, l'aggiunta di un trattamento alcalino può aiutare a neutralizzarne gli effetti. Il bicarbonato di sodio diluito con acqua e applicato come pasta sulla zona locale. Anche una impacco alla camomilla può avere effetti benefici. Non applicare altri trattamenti alcalini senza prima aver consultato il veterinario.

Quanto dura il gonfiore?

Il gonfiore che si sviluppa dopo una puntura di ape o vespa di solito dura solo da un paio d'ore a un paio di giorni. Se il gonfiore peggiora progressivamente o se sei preoccupato per il tuo gatto, chiama il veterinario, poiché potrebbe aver bisogno di un trattamento specifico per alleviare i sintomi della puntura.

Attenzione !! Le informazioni riportate non sono consigli medici e potrebbero non essere accurate. I contenuti hanno solo fine illustrativo e non sostituiscono il parere medico.

Non ci sono ancora Commenti

Lascia Tu il primo Commento

Ultimi Articoli