Venerdi' 20 Ottobre 2017

Il Gatto vomita giallo: cause e trattamento

  • Pubblicato il:  27/08/2017
Foto Il Gatto vomita giallo: cause e trattamento

Una delle tante preoccupazioni per chi ha un gatto è quando questi animali iniziano a vomitare giallo o sostanze gialle. Ci sono varie cause per cui un gatto può espellere schiuma o liquido giallo, noto come bile.

Collegamenti sponsorizzati

A volte questo può essere in sintomo di una malattia come il cancro o l'insufficienza renale, altre volte, invece, può essere un semplice mal di stomaco, che si verifica spesso quando l'animale ha mangiato troppo in fretta.

Se un gatto vomita giallo non bisogna subito allarmarsi. Quel liquido è solitamente bile o acidi dello stomaco, e molto probabilmente il gatto aveva semplicemente lo stomaco vuoto quando ha vomitato.

A meno che il gatto non vomiti ripetutamente e non beva acqua o sospettate abbia mangiato o bevuto una sostanza velenosa, monitoratelo attentamente per 24 ore per vedere se il problema si risolve.

In genere, un gatto digerisce un pasto entro otto ore. Se un gatto vomita dopo aver mangiato, generalmente si dovrebbe trovare del cibo non digerito mescolato a muco. Se il gatto vomita liquido giallo, lo stomaco del gatto è ovviamente vuoto e quello che si vede e soltanto bile.

Collegamenti sponsorizzati

Cause

Ricordate che il vomito del gatto si verifica anche a causa di alcune malattie, tra cui il cancro, la malattia epatica o problemi della tiroide.

Quando un gatto vomita bile, in genere è perché lo stomaco del gatto è vuoto. La bile acidica dello stomaco irrita le pareti dell'intestino e stimola il vomito.

È più comune nei gatti che mangiano una sola volta al giorno. Provate quindi a dividere il pasto in 4 o 5 mini porzioni durante il giorno.

Ovviamente, per le persone che lavorano è impossibile stare a casa ad alimentare il proprio gatto. In questi casi, sappiate che esistono alcune ciotole che si aprono a tempi prestabiliti e rilasciano una quantità ridotta di cibo, sia in scatola che secco.

Queste ciotole programmabili sono ottime per coloro che lavorano o che sono fuori casa durante il giorno.

Alcuni gatti, ed in particolare i gattini, hanno tendenza a mangiare velocemente e a non masticare bene il cibo. Questo può causare problemi al sistema digestivo, in quanto diventa difficile digerire correttamente gli alimenti.

Il corpo del gatto produrrà quindi altra bile per cercare di espellere il pasto non digeribile. La schiuma gialla espulsa insieme a pezzi del cibo ingerito in genere sono i segni di una cattiva digestione.

Anche la presenza di parassiti, come i vermi intestinali o i vermi cardiaci, possono causare vomito giallo nei felini.
Anche se si tratta di condizioni gravi, molti gatti possono riprendersi bene con un trattamento veterinario appropriato.

Rimedi casalinghi

Se il gatto ha semplicemente lo stomaco in disordine, molti veterinari raccomandano di preparare una tazza di tè alla menta, lasciarlo raffreddare e darlo al gatto. La menta aiuta a ridurre la nausea.

I cibi a base di carne possono aiutare i gatti che si sentono nauseati. Assicuratevi però che nel piatto ci sia soltanto carne ed evitate gli alimenti con aggiunta di sodio o altri condimenti.

Quando chiamare il veterinario

Quando un gatto vomita bile una o due volte al giorno, o la condizione si risolve entro 24 ore, di solito non c'è motivo di preoccupazione.

Tuttavia, se la condizione persiste per oltre un giorno o il vomito contiene sangue, il gatto appare letargico e debole, o è accompagnato da diarrea, febbre, perdita di appetito o gonfiore addominale, portate subito il vostro "peloso" dal veterinario.

Un consiglio ! Quando andate dal veterinario, portate un campione di vomito del vostro gatto in modo che il medico lo possa analizzare e arrivare prima alla diagnosi del problema.

Le informazioni riportate non sono consigli medici e potrebbero non essere accurate. I contenuti hanno solo fine illustrativo e non sostituiscono il parere medico.

Non ci sono ancora Commenti

Lascia Tu il primo Commento

Articoli da non perdere