Venerdi' 27 Novembre 2020

Intossicazione nel cane: cause più comuni

Ogni anno, ci sono tantissimi casi di intossicazione nei cani, molti dei quali sono causati da sostanze che per noi possono sembrare perfettamente innocue.

Ma solo perché una sostanza è sicura per l'essere umano non significa che non sia tossica per un cane. Alcune delle più pericolose sono di natura alimentare e farmacologiche.


A secondo di come questa sostanza colpisce il corpo cane e di quanta ne è stata ingerita o inalata, alcuni sintomi di avvelenamento possono includere problemi gastrointestinali e neurologici, sofferenza cardiaca e respiratoria, coma, e persino la morte.

Di seguito le principali cause di avvelenamento nel cane:

Farmaci per uso umano

I farmaci che potrebbero essere utili o addirittura salvavita per le persone possono avere l'effetto opposto nel cane. E a volte basta una piccolissima dose per creare gravi danni.

Alcuni dei farmaci più comuni e dannosi per i cani veleno ricordiamo:

  • Farmaci anti-infiammatori e antidolorifici possono causare problemi seri allo stomaco, ulcere e insufficienza renale.

  • Antidepressivi possono causare vomito e, in casi più gravi, la sindrome serotoninergica, una condizione pericolosa che aumenta la temperatura, la frequenza cardiaca e la pressione sanguigna, e può causare crisi epilettiche nel cane.

  • Farmaci per la pressione.

  • Farmaci da banco, tra cui acetaminofene (Tylenol), ibuprofene e naprossene (Advil, Alleve) e prodotti a base di erbe e nutraceutici (olio di pesce, comuni integratori).

Insetticidi

Prodotti per pulci e zecche. A volte pensiamo di fare del bene al nostro cane applicando prodotti commercializzati per la lotta contro pulci e zecche, ma migliaia di animali, ogni anno, vengono involontariamente avvelenati da questi prodotti.

I problemi possono verificarsi quando i cani ingeriscono accidentalmente parte del prodotto e anche se i cuccioli di cane ne ricevono quantità eccessive.

Farmaci per animali

Proprio come l'uomo può sentirsi nauseato o addirittura ucciso dagli effetti collaterali di alcuni farmaci, i casi di intossicazione da farmaci veterinari nei cani non sono infrequenti. Alcuni dei farmaci che possono causare problemi sono gli antidolorifici e i vermifughi.

Prodotti per la casa

Così come detergenti come candeggina possono essere nocivi per le persone, anche nei cani costituiscono una delle principali cause di avvelenamento, con conseguente problemi intestinali e del tratto respiratorio.

Non a caso, sostanze chimiche contenute nell'antigelo, diluenti e prodotti chimici per piscine possono diventare causa di morte per il cane.

Rodenticidi (veleno per topi). Se ingeriti dai cani, possono causare gravi problemi. I sintomi dipendono dalla natura del veleno e i segni possono manifestarsi anche giorni dopo. In alcuni casi, il cane può anche aver mangiato un roditore avvelenato.

Prodotti per giardino. Prodotti per il vostro prato e giardino possono essere velenosi per i cani che li ingeriscono.

I sintomi di avvelenamento da queste sostanze includono mal di stomaco, Depressione, ustioni chimiche, insufficienza renale e morte.

Alimenti per esseri umani

Gli animali hanno un metabolismo diverso rispetto alle persone.
Alcuni alimenti, come cioccolato, cipolle e aglio, così come bevande che sono perfettamente sicure per le persone possono essere pericolosi, e talvolta fatali, per cani.

CIOCCOLATO
Anche se non dannoso per le persone, prodotti a base di cioccolato (metilxantine) possono causare nel cane vomito in piccole dosi, e la morte se ingerito in grandi quantità.

Il cioccolato fondente è più pericoloso rispetto al cioccolato bianco o latte. La quantità di cioccolato che potrebbe provocare la morte dipende dal tipo di cioccolato e la dimensione del cane. Per le razze più piccole, ne basta un pezzettino per essere fatale, mentre un cane più grande potrebbe sopravvivere mangiando 100 grammi, oltre sarebbero estremamente dannoso.
CAFFE' E CAFFEINA
Sono sostanze chimiche pericolose come il cioccolato.
ALCOL
I sintomi di avvelenamento da alcol negli animali sono simili a quelle di persone, e possono includere vomito, problemi respiratori, coma e, nei casi più gravi, la morte.

avocado al cane
AVOCADO
Gli avocado hanno una sostanza chiamata Persin che può agire come un veleno sul cane, provocando vomito e diarrea o morte.
NOCI DI MACADAMIA
I cani possono soffrire di una serie di sintomi, tra cui la debolezza, febbre, e vomito, dopo il consumo di noci di macadamia.
UVA E UVA PASSA
Gli esperti non sono sicuri ma questi frutti (anche un piccolo numero) possono indurre insufficienza renale nei cani.
XILITOLO
Questo dolcificante si trova in molti prodotti, tra cui gomme da masticare senza zucchero e caramelle. Essa provoca un rapido calo di zuccheri nel sangue, con conseguente debolezza e svenimento.Anche l'insufficienza epatica è stata riscontrata in alcuni cani.

ALCUNE PIANTE

Le piante non sono sempre amiche degli animali. Alcune delle piante più tossiche per i cani sono:

piante pericolose cane
Azalee e rododendri
Queste piante fiorite contengono tossine che possono provocare vomito, diarrea, coma, e potenzialmente anche la morte.

- Tulipani e narcisi. I bulbi di queste piante possono causare seri problemi di stomaco, convulsioni, e aumento della frequenza cardiaca.

- Palme da sago. Mangiare pochi semi può essere sufficiente a causare vomito, convulsioni e insufficienza epatica.

Cosa fare nel caso di avvelenamento

Se pensate che il vostro cane sia stato avvelenato, cercate di mantenere la calma. E' importante agire in fretta, ma razionalmente.

  • In primo luogo, raccogliete un campione del potenziale veleno in quanto può essere utile al veterinario o esperti esterni per una diagnosi e un trattamento più preciso.

  • Se il vostro cane ha vomitato, raccoglietene un campione per uno studio in laboratorio.

  • Quindi, cercare di mantenere il vostro cane calmo e andate subito da un veterinario.

In genere, durante la telefonata, il veterinario vi darà alcune pratiche di primo soccorso. Per esempio, se l'avvelenamento è recente (entro 3 ore) potrebbe dirvi di far vomitare il cane o di lavarlo con acqua se c'è stato contatto con la pelle. Alcuni veterinari consigliano di far bere al cane latte o acqua per diluire il veleno.

Una volta arrivati dal veterinario, se confermato l'avvelenamento, il medico inizierà subito le cure necessarie:

  • Stabilizzare l'animale. Se il cane presenta sintomi di coma, difficoltà respiratoria o stati convulsivi che possono mettere in pericolo la sua vita, il primo passo è cercare di stabilizzato, ancor prima di eseguire un'anamnesi completa.

  • Ossigenoterapia. Se il cane ha problemi a respirare da solo verrà aiutato con l'ossigeno

  • Terapia dei fluidi. In genere verrà messa una flebo con alcuni farmaci.

  • Per le convulsioni. Il trattamento di scelta è il Diazepam. Se le convulsioni si ripetono, possono essere somministrati altri farmaci, come il pentobarbital.

Non appena il cane è stabilizzato, il veterinario controllerà la temperatura corporea e la respirazione, e inizierà una terapia per abbassare lo stato tossico.

IN CASO DI ESPOSIZIONE CUTANEA
  • La pelle del cane verrà lavata abbondantemente con acqua calda e sapone per rimuovere i resti delle sostanze tossiche.
  • In caso di sostanze simili alla colla, potrebbe essere utile usare l'olio d'oliva invece di altri solventi come l'acetone, ecc., che possono essere la causa di una nuova intossicazione.
  • Verranno rimossi collari insetticidi.

INDURRE IL VOMITO
  • Se l'ingestione è recente (meno di 3 ore). E' controindicato nel caso di agenti corrosivi (acidi), derivati ​​del petrolio o idrocarburi volatili, se il cane è semicomatoso o incosciente o se ha le convulsioni.

LAVAGGIO GASTRICO
  • Se non è possibile indurre il vomito o è controindicato, il veterinario può eseguire un lavaggio gastrointestinale con soluzione fisiologica o acqua calda. Il cane verrà sedato sotto a leggera anestesia per evitare che possa mordere.

Prevenzione

Il modo migliore per ridurre le possibilità che il vostro cane possa essere vittima di un avvelenamento animale è prevenire l'esposizione a sostanze pericolose. Ecco alcuni suggerimenti:

  • Conservare tutti i farmaci, anche quelli in bottiglie di plastica a prova di bambino, in armadi che sono inaccessibili al vostro cane.

  • Seguire sempre le linee guida e i consigli del veterinario circa l'uso corretto di prodotti contro pulci e zecche.

  • Parlate sempre con il veterinario prima di dare alimenti umani anche al cane.

  • Assicuratevi che veleno per topi e roditori sia ben conservato in armadi metallici o in alto sugli scaffali dove i vostri cani non possono trovarli. Ricordate che i cani possono essere fatalmente avvelenati anche mangiando un roditore avvelenato.

  • Al momento dell'acquisto di piante per la casa, optate per quelle che non possono causare problemi al cane.

  • Conservare tutti i prodotti chimici e detergenti in aree inaccessibili al cane.

Le informazioni riportate non sono consigli medici e potrebbero non essere accurate. I contenuti hanno solo fine illustrativo e non sostituiscono il parere medico.

Non ci sono ancora Commenti

Lascia Tu il primo Commento

Ultimi Articoli

-->