Giovedi' 27 Giugno 2019

Testicoli gonfi nel Gatto: cause, sintomi e trattamento

Foto Testicoli gonfi nel Gatto: cause, sintomi e trattamento

Il vostro gatto ha i testicoli gonfi? Potrebbe trattarsi di orchite o epididimite. L'orchite è un'infiammazione dei testicoli, mentre l'epididimite è un'infiammazione della parte del testicolo in cui è conservato lo sperma. Anche se la malattia può diventare cronica, in genere le forme acute causate da traumi diretti allo scroto sono le cause più comuni.

Sintomi e tipi

I sintomi dell'epididimite e dell'orchite possono essere localizzati nell'area dello scroto, e sono:

  • Testicoli gonfi
  • Il gatto continua a leccarsi lo scroto
  • Irritazione della pelle del testicolo (dermatite)
  • I sintomi non localizzati includono dolore e febbre
  • Riluttanza a camminare e apatia generale
  • Lesioni aperte dello scroto
  • Poco appetito
  • L'infertilità può dipendere spesso anche da questa condizione

Le cause

Le forme acute di queste malattie sono il più delle volte causate da traumi al testicolo.

L'epididimite e l'orchite possono essere scatenate anche da organismi infettivi, così come da altre malattie, incluse le cause virali (es. cimurro), le infezioni associate all'infiammazione della prostata (prostatite) e l'infiammazione della vescica (cistite).

E' possibile anche che alcune ferite da morso in altre zone del corpo possono portare a epididimite o orchite.

Diagnosi

Il veterinario eseguirà un esame fisico approfondito sul gatto, tenendo conto della storia clinica, dei sintomi mostrati e dei possibili incidenti che potrebbero aver causato il problema.

Altre potenziali cause dei sintomi sopra menzionati devono prima essere escluse affinchè il veterinario possa fare una diagnosi definitiva. Il metodo della diagnosi differenziale può essere utilizzato per eliminare altri potenziali problemi di fondo che porterebbero a questo disturbo riproduttivo.

Alcune di queste condizioni sono: ernia dello scroto, dermatite della pelle del testicolo, torsione del cordone spermatico, massa di tessuto infiammato (granuloma), sacche piene di liquido sul condotto spermatico (idrocele), prostatite, cistite e crescita anomala di cellule tumorali (neoplasia).

In alcuni casi di orchite si ha una maggiore conta dei globuli bianchi. Se la causa scatenante è la prostatite o la cistite, le analisi delle urine possono rivelare la presenza di sangue, pus o proteine ​​in eccesso.

Un'ecografia della prostata, dei testicoli e dell'epididimo possono essere utili per escludere altre cause. Se è presente una ferita aperta, è necessario trattare l'infezione batterica con antibiotici.

Trattamento e cura

Il trattamento dipende dal fatto se il gatto sarà usato o meno per la riproduzione. Se lo è, e il problema riguarda solo un testicolo, la castrazione parziale può essere la scelta migliore. Ovviamente, se il problema colpisce entrambi i testicoli, o se il gatto non sarà utilizzato per la riproduzione, viene generalmente eseguita la castrazione completa.

L'animale dovrebbe essere trattato con antibiotici per almeno tre settimane, anche se, a volte, il solo trattamento antibiotico non porta a miglioramenti.

Sia la malattia che la castrazione (anche se unilaterale), possono portare a infertilità permanente. Lo sperma del gatto dovrebbe essere quindi ricontrollato dopo almeno tre mesi il trattamento.

Il trattamento tempestivo e la prevenzione delle infezioni sono le migliori armi contro l'epididimite e l'orchite. E' per questo che diventa importante seguire un programma regolare di visite con il veterinario.

Le informazioni riportate non sono consigli medici e potrebbero non essere accurate. I contenuti hanno solo fine illustrativo e non sostituiscono il parere medico.

Non ci sono ancora Commenti

Lascia Tu il primo Commento

Ultimi Articoli

-->