Martedi' 16 Luglio 2019

Otite esterna dell'orecchio del Cane

Descrizione

Il disturbo più comune del canale uditivo nei cani si chiama otite esterna. Questa condizione si verifica quando lo strato delle cellule che rivestono il condotto uditivo esterno si infiamma. I segni in genere sono arrossamento della pelle, gonfiore, pus, prurito e pelle squamosa.

Il condotto uditivo può essere doloroso o pruriginoso a seconda della causa o della durata della malattia.

L'otite esterna del cane può essere causata da molti fattori diversi. Alcuni di questi fattori (come parassiti, corpi estranei, e le allergie) sembrano causare direttamente l'infiammazione, mentre altri (come alcuni batteri e lieviti) perpetuano la malattia.

A complicare ulteriormente le cose, la forma dei padiglioni auricolari e i canali uditivi del cane possono predisporre i cani ad una maggiore vulnerabilità all'otite esterna. L'identificazione di questi fattori è la chiave per il una corretta diagnosi e una efficace terapia contro l'infiammazione.

Diagnosi

Una storia clinica dettagliata, approfondita da un esame fisico e la pelle, sono in grado di fornire indizi utili per capire la causa dell'otite esterna del cane. I padiglioni auricolari e le regioni vicino all'orecchio possono mostrare segni di auto-trauma (graffi, per esempio), arrossamento della pelle, e anomalie cutanee primarie e secondarie.

La deformità dei padiglioni auricolari, una crescita abnorme di tessuto nel canale, e la testa che viene scossa spesso suggeriscono un disagio dell'orecchio.

curare otite cane
Il cane potrebbe richiedere una sedazione o anestesia per consentire un esame approfondito utilizzando un otoscopio, soprattutto se l'orecchio è doloroso, se il canale è ostruito con scarico o tessuto infiammatorio diffuso, o se l'animale è poco collaborativo.

L'esame con un otoscopio consentirà l'identificazione di eventuali corpi estranei nell'orecchio, detriti , infezioni di basso grado con acari dell'orecchio, e la rottura o anomalie del timpano.

In genere vengono prelevati tessuti per individuare eventuali microbi che causano infezioni. Un scarico scuro nel canale solitamente segnala la presenza di una infezione da lievito o di un parassita (come gli acari dell'orecchio), ma può anche essere diagnosticato come una infezione batterica o mista.

Il veterinario esaminerà le secrezioni per le uova, larve o la presenza di acari adulti dell'orecchio.

Altri test sono spesso necessari per identificare i fattori che causano l'infiammazione. Test allergologici, biopsie e radiografie possono essere presi in considerazione quando è necessaria una migliore valutazione del timpano, se si sospetta l'infiammazione dell'orecchio medio, o quando sono presenti segni neurologici (come la perdita di equilibrio).

Trattamento

Per trattare l'otite esterna dell'orecchio del cane, il veterinario dovrà individuare e curare eventuali cause sottostanti.
Il veterinario probabilmente pulirà le orecchie delicatamente e poi le asciugherà prima di iniziare un trattamento. Negli animali con dolore alle orecchie, l pulizia richiede l'anestesia generale.

Se viene applicato correttamente, il farmaco ad uso topico rivestirà il condotto uditivo esterno con uno strato sottile. Il farmaco somministrato per via orale o per iniezione sarà probabilmente incluso nel regime di trattamento nella maggior parte dei casi di infiammazione a lungo termine del condotto uditivo e in ogni caso in cui si sospetta una infiammazione dell'orecchio medio.

Quando l'infezione batterica del condotto uditivo esterno è la causa di infiammazione, possono essere utilizzati farmaci antibatterici in combinazione con corticosteroidi per ridurre gli scarichi, dolore e gonfiore, e per diminuire le secrezioni ghiandolari.

Cani con infiammazioni batteriche ricorrenti dell'orecchio esterno e con una storia di infezione da acari dell'orecchio devono essere trattati con un prodotto topico contenente formule antibatteriche e antiparassitarie per garantire che eventuali infezioni parassitarie siano definitivamente eliminate.

Ecco quali sono, generalmente, i trattamenti più comuni per curare l'otite esterna del cane:

  • Pulizia dell'orecchio. Può essere eseguita utilizzando soluzioni specifiche per cani o facendo pulire le orecchie dal veterinario. Le infezioni da moderate a gravi possono richiedere sedazione e ricovero. I detergenti per le orecchie possono essere prodotti ceruminolitici come Epi-Otic, Oti-Clens, Routeen, Alo-Cetic o antimicrobici (Chlorhexiderm, Malaseb).

  • Terapia topica. Solitamente consiste in un farmaco per le orecchie che viene applicato nell'orecchio del cane una o due volte al giorno. Le indicazioni specifiche dipendono dalla causa e dalla gravità dell'infezione. Infezioni dell'orecchio non gravi rispondono bene a farmaci per uso topico come Antimax, Otomax, Surolan, Panalog, Osurnia e Mometamax. È importante seguire attentamente le indicazioni del veterinario.

  • Terapia sistemica con glucocorticoidi (steroidi), tra cui il prednisone, per ridurre il dolore e l'infiammazione.

  • Terapia antibiotica in caso di grave infezione batterica o ulcerazione. Gli antibiotici possono essere scelti in base all'esame citologico. I più utilizzati sono la clorexidina, le gocce di gentamicina e il Baytril.

  • Terapia antifungina in caso di infezioni da lieviti gravi o ricorrenti. I farmaci usati sono il Ketoconazolo, Itraconazolo o il Fluconazolo da 2 a 4 settimane.

  • Terapia antistaminica nei casi di reazione allergica.

Guarda il Video

Esaminare le orecchie del Cane è molto importante. Vediamo come fare
Esaminare le orecchie del Cane è molto importante. Vediamo come fare

Il trattamento deve continuare fino a quando l'infezione è completamente sparita. Per i cani con infezioni batteriche e micotiche, si dovrebbero aspettare gli esami e i check-up settimanali o bisettimanali fino a quando l'infezione scompare.

Per la maggior parte dei casi ci vogliono dalle 2 alle 4 settimane.

Casi a lungo termine possono richiedere mesi per essere risolti, e in alcuni casi, il trattamento deve essere continuato a tempo indeterminato. Seguire attentamente e in modo scrupoloso il programma di trattamento raccomandato dal veterinario per ottenere una migliore guarigione del cane.

Cura preventiva

Il miglior trattamento contro l'infiammazione dell'orecchio esterno del cane è la prevenzione. Controllare regolarmente le orecchie del cane e annotare qualsiasi cambiamento, anche minimo, soprattutto i cambiamenti del colore della pelle, aumenti improvvisi di umidità, eccessive secrezioni etc...

Il veterinario può mostrarvi come pulire correttamente le orecchie del cane. I canali auricolari devono essere tenuti asciutti e ben ventilati.

Non usare cotton fioc per pulire l'orecchio dell'animale; potrebbe spingere l'infezione in profondità. Pulire le orecchie del cane prima di applicare i farmaci.

Le informazioni riportate non sono consigli medici e potrebbero non essere accurate. I contenuti hanno solo fine illustrativo e non sostituiscono il parere medico.

   6  Persone hanno inserito un Commento

patatina8827/10/2018 | Rispondi

Buonasera, leggo con piacere gli articoli di Mondopets ma sono disperata. Uno dei miei cani, Rino, tempo fa aveva qualcosa nell'orecchio, così siamo andati dal veterinario a farlo tirare fuori. Era completamente incompetente, quasi lo uccideva con l'anestesia e gli ha perforato l'orecchio. E' successo circa 4 anni fa.

Da allora, ha avuto continui problemi di otite. Ha iniziato con una otite batterica, pus e sangue che uscivano, siamo andati da un altro veterinario e ci hanno detto che si trattava di un'otite cronica. Ci hanno dato antibiotici ma non è guarito. Abbiamo provato vari prodotti detergenti per le orecchie e sospeso gli antibiotici dopo aver consultato un altro veterinario che ci ha quasi rimproverati per averli somministrati così a lungo, soprattutto perché lui è un cane anziano (attualmente ha 12 anni).

Attualmente sta assumendo una dose giornaliera di 5 mg di Prednisone e ogni due giorni facciamo una pulizia dell'orecchio profonda e accurata. Il suo orecchio sembra migliorare ma quello che viene fuori è un roba puzzolente, probabilmente funghi o batteri, ma non c'è sangue o pus.

Qualcuno ha avuto un'esperienza simile? Che tipo di trattamento avete usato? Ha funzionato? Siamo davvero disperati, visto che ci sono voluti 4 anni per combattere questa otite. Ho letto che l'aceto e l'acqua possono aiutare, ma non l'ho ancora provato.

Grazie in anticipo, mi piacerebbe sentire le vostre opinioni, consigli!

Giuseppe Schiavo27/10/2018 | Rispondi

Le infezioni croniche dell'orecchio e le otiti possono anche essere un sintomo di problemi della tiroide. Ti consiglio di andare dal veterinario e far eseguire alcuni esami sulla funzione tiroidea del tuo cane. In casa usiamo Mometamax e devo dire che risolve i sintomi abbastanza rapidamente.

Salvo Consoli27/10/2018 | Rispondi

Ciao, premetto di non essere un veterinario. La "sporcizia" che vedi è un modo con cui l'orecchio del tuo cane tenta di proteggersi dall'infezione ormai cronica. Le orecchie non devono essere pulite giornalmente o troppo spesso. La causa principale del problema, come nella maggior parte dei casi di otite canina cronica, è molto probabilmente un'allergia.

Il tuo cane domestico è allergico a qualcosa (a parte il trauma del lavaggio dell'orecchio ogni due giorni) e gli antibiotici usati per anni non hanno aiutato di certo. Secondo me dovresti cercare di concentrarti sull'allergia e iniziare con il tuo veterinario un trattamento adeguato.

Il prednisone è un buon farmaco. È quasi impossibile controllare un caso di otite cronica con antinfiammatori. Uno dei migliori prodotti anti-prurito più utilizzati sono le compresse Apoquel. Come il prednisone, spesso riducono il prurito e l'infiammazione, rendendo l'orecchio più protetto.

L'osurnia è un altro prodotto spesso propagandato dai dermatologi veterinari. Ovviamente, la causa dell'allergia non è sempre facile da diagnosticare, Anche se sottoponi il cane alle prove allergiche spesso non si può risolvere il problema del tutto.

Jennifer6603/08/2018 | Rispondi

Ciao a tutti!!! Il mio cane ha di nuovo l'otite!!! Ogni volta che fa il bagno...l'orecchio si infiamma e non so cosa fare. Qualcuno conosce qualche rimedio?

Siamo stati dal veterinario la scorsa settimana e ci ha dato delle gocce ma ho bisogno di una soluzione definitiva per prevenire l'otite ... è un incubo e non voglio che il mio Louis diventi sordo. Grazie

Cassiopea9007/08/2018 | Rispondi

Assicurati di asciugare bene le orecchie del cane dopo il bagno. L'acqua nell'orecchio causa la formazione di batteri che aumentano il rischio di infezioni dell'orecchio. Puoi metterle del cotone quando inizi il bagno ma chiedi al vet.

Patato5004/08/2018 | Rispondi

Il veterinario mi ha dato alcune gocce da usare dopo ogni bagno. Non sono antibiotici . Mi ha detto che i Golden Retriever hanno frequenti problemi all'orecchio. Sono a base di idrocortisone.

Ultimi Articoli

-->