Sabato 4 Aprile 2020

Scalare (Pterophyllum scalare) nell'acquario. I nostri consigli

Lo scalare è un bellissimo pesce alto e stretto che adorna gli acquari con la sua bellezza ed eleganza. Facile da allevare, ha un istinto socievole che lo spinge a vivere in gruppi di almeno 5-6 individui. A causa delle sue grandi dimensioni in età adulta, ha bisogno di spazio per nuotare e riprodursi, il che lo rende inadatto per piccoli acquari.

Di quale acquario ha bisogno? Cosa mangia? In quali condizioni si riproduce? Scopri tutto sullo Scalare in questo articolo completo!

Lo scalare: che pesce è?

Lo scalare ( Pterophyllum scalare ), è un pesce d'acqua dolce appartenente alla famiglia Cichlidae e riconoscibile per la sua forma piatta e allungata in altezza. Originario dell'Amazzonia, in natura può vivere anche per 10 anni.

I pesci allevati per vivere in un acquario hanno una vasta gamma di colori, dal giallo al nero, tra cui bianco, a strisce, oro, blu, bicolore, ecc. Gli esemplari selvatici sono generalmente di colore grigio argento e striati di nero. Anche la forma del corpo può cambiare, alcuni sono più allungati, altri con un naso lungo e appuntito o addirittura con pinne a forma di velo. Le sue grandi pinne dorsali e ventrali terminano in un filamento che conferisce al pesce un'elegante silhouette a forma di delta.

Lo scalare ha la particolarità di poter cambiare temporaneamente colore se si sente stressato o minacciato. Ad esempio, può far scomparire le sue linee per alcuni istanti.

E' un pesce robusto e semplice da allevare in un acquario ma ha bisogno di spazio, perché in età adulta può raggiungere 18-20 cm di altezza e 12-15 cm di lunghezza. Essendo socievole ha bisogno di vivere in un gruppo. Quindi orientatevi di prendere almeno 5 / 6 esemplari in un acquario da almeno 350 / 400 litri.

scalare acquario
Il prezzo di uno scalare oscilla tra 5 e 25 euro a seconda delle dimensioni e della bellezza del pesce, ma anche in base al luogo di acquisto, in un negozio di animali o in un allevatore certificato.

Nel giovane scalare, non è possibile distinguere il maschio dalla femmina, poiché la loro forma è simile. Solo quando il maschio cerca di riprodursi che è possibile riconoscerne il sesso, perché il suo organo sessuale è quindi visibile e puntato in avanti; quello della femmina è più arrotondato e orientato verso la parte posteriore.

L'acquario ideale per un pesce Scalare

Lo scalare vive in gruppo e ha bisogno di spazio a causa delle sue dimensioni. Quindi un acquario non più piccolo di 350-400 litri per 5-6 individui. Questa razza ha bisogno di un'altezza minima dell'acqua di 60 cm e una lunghezza di almeno 1,50 metri per una larghezza di 40 cm.

Se metti i tuoi scalari in un acquario troppo piccolo, non saranno in grado di riprodursi e vivranno stressati, il che è estremamente pericoloso per i pesci. Infatti, in un ambiente non idoneo e il corpo smette di crescere, mentre gli organi continuano il loro sviluppo, causando emorragie interne. Anche se non muoiono subito, i pesci si ammalano molto facilmente o sviluppano gravi deformità. Alcuni diventeranno aggressivi o troppo timidi, stressati, iperattivi o immobili. Quindi cerca di dare loro un buon comfort con un contenitore di buone dimensioni o modifica la tua scelta su altre specie.

Mantenete un pH leggermente acido, vale a dire inferiore a 6,8 o addirittura 8, e con un gH inferiore a 8. Idealmente, la temperatura dovrebbe essere tra 25 e 28 °C. Prestare attenzione alla qualità dell'acqua e in particolare ai nitriti; in quantità troppo elevate, possono compromettere la sopravvivenza di questi animali.

Decorate la vasca con piante, perché sono molto apprezzate dagli scalari. Tuttavia, date loro lo spazio per nuotare ed evitate oggetti decorativi troppo alti.

Gli scalari, come tutti i pesci, hanno bisogno di buone condizioni per vivere e potrete tenerli anche 13-14 anni. Il minimo squilibrio o un alto livello di stress dovuto alla presenza di predatori potrebbe portarli a morte prematura!

Cosa mangiano gli Scalari

Lo scalare ha bisogno di un alimento completo e vario, ma sempre ben bilanciato. Troverete miscele pronte nei negozi di animali o nei negozi specializzati. Apprezzano anche cibi vivi, congelati o liofilizzati.

Sappi che lo scalare è onnivoro; ha quindi bisogno di piante e carne (lombrichi e artemia). In natura è un cacciatore, quindi può nutrirsi di alcuni piccoli pesci che vivono nel vostro acquario come Neon, Guppy o piccoli gamberetti. Quindi state attenti!

acquario per scalari

Convivenza con altre specie

Tenete sempre un minimo di 5-6 individui nell'acquario per rispettare il bisogno gregario dello scalare. Altrimenti, il pesce morirà. Inoltre, è il numero che consente di distribuire meglio la possibile aggressività degli individui dominanti.

Non essere sorpreso di vedere la formazioni delle coppie. Possono isolarsi dal gruppo e tendono a rimanere fedeli, sebbene non sia una regola.

Evitate di metterli in un acquario con pesci molto vivaci, che possono essere stressanti e golosi, poiché le loro pinne possono essere strappate. Non è consigliabile mettere gli scalari con altri pesci della famiglia Cichlidae, ad eccezione del Discus, con cui vanno d'accordo e ne apprezzano il vivere in gruppo.

Come si riproducono gli Scalari

Se volete far accoppiare gli scalari, potete provare ad isolare una coppia in un acquario con una capacità di 200 litri. Lo scalare si riproduce facilmente, anche nell'acquario tra le altre specie, ma le uova potrebbero essere divorate prima della schiusa, sia da altri pesci che dai genitori stessi. Quindi, è preferibile isolarli per creare le migliori condizioni. Inoltre, i maschi sono molto aggressivi durante la deposizione delle uova e possono attaccare altri pesci presenti nell'acquario.

Prima dell'accoppiamento la coppia combatte. E' così che il maschio cerca di stimolare la femmina. Non allarmatevi, le lesioni sono estremamente rare.

La femmina depone le uova che si attaccano alla superficie delle piante, in una zona di nidificazione o su un supporto a cono. L'area sarà prima accuratamente pulita dal maschio e dalla femmina. Il maschio va quindi a fertilizzarli subito dopo. Entrambi i genitori tengono le uova durante la schiusa e proteggono la loro prole. Tuttavia, alcune coppie hanno bisogno di deporre diverse uova per imparare a prendersi cura dei loro piccoli.

Le uova che non sono state fecondate assumono un colore bianco.

Quando nascono i piccoli scalari, avranno sette barre verticali di colore scuro che diminuiranno nel corso delle settimane. In età adulta, ne saranno visibili solo quattro. Da mangiare potete dare avannotti di artemia e assicuratevi di avere un sistema di filtraggio adeguato per mantenere una qualità dell'acqua soddisfacente senza risucchiare i neonati.

Le informazioni riportate non sono consigli medici e potrebbero non essere accurate. I contenuti hanno solo fine illustrativo e non sostituiscono il parere medico.

Non ci sono ancora Commenti

Lascia Tu il primo Commento

Ultimi Articoli

-->