Lunedi' 24 Settembre 2018

Spondiloartrosi nel Cane: sintomi, trattamenti, cure

  • Pubblicato il:  15/08/2018
Clicca per ingrandire le foto

C'è una grande confusione nel campo dell'osteoartrite canina, delle sue varianti, dei sottogeneri e dei trattamenti. Quello di cui parleremo in questo articolo è la cosiddetta spondiloartrosi ossificante, una malattia degenerativa che colpisce la colonna vertebrale del cane, specialmente quelli di età avanzata.

Collegamenti sponsorizzati

Quindi parleremo di questo disturbo, dei suoi sintomi, dei possibili trattamenti e delle cure di base.

Cos'è la spondiloartrosi ossificante nel Cane?

Questa malattia, chiamata anche deformazione della spondilosi, consiste in un lento processo degenerativo che colpisce principalmente il legamento intervertebrale. È caratterizzata dalla comparsa di esostosi ossee (in gergo chiamate "becchi di pappagallo") nella parte ventrale delle vertebre.

Di solito si verificano tra le regioni lombosacrale e toracolombare, essendo l'area che subisce un maggiore carico quando l'animale svolge attività fisiche. E' questo il motivo per cui colpisce in misura maggiore i cani da lavoro, sebbene si verifichi più frequentemente nei cani di taglia grande e anziani che soffrono di qualche tipo di instabilità alle articolazioni: lesioni al ginocchio, zoppia, displasia dell'anca, ecc...

Sintomi principali

Le esostosi di osso che si formano producono attrito nei tessuti molli che le circondano; quindi, nei muscoli e nei legamenti. Questo causa sintomi come:

  • Dolore alla spina dorsale
  • Dolore nella regione addominale
  • Rigidità
  • Spasmi muscolari
  • Atrofia muscolare
  • Infiammazione spinale
  • Perdita di sensibilità
  • Difficoltà a muoversi
Oltre agli effetti psicologici. Tutti questi disagi producono nel cane segni come apatia, depressione e mancanza di appetito.

È anche probabile che l'animale eviti le carezze, rifiuti di fare passeggiate e mostri comportamenti aggressivi derivati ​​dal dolore.

Collegamenti sponsorizzati

Cause

I motivi per cui i cani sviluppano la spondiloartrosi sono gli stessi a quelli dell'artrosi.

La causa più comune è il sovraccarico fisico, causato nella maggior parte dei casi da un eccessivo esercizio fisico o dall'obesità. Un'altra possibile causa sarebbe una deformità congenita della colonna, i microtraumi e alcune alterazioni della cartilagine.

Diagnosi e trattamento

Se il vostro cane mostra uno qualsiasi dei sintomi sopra descritti, dovrebbe essere portato da un veterinario. Il medico eseguirà alcune radiografie della colonna vertebrale per confermare o escludere l'esistenza di osteofiti o esostosi ossee nell'area. In molti casi viene effettuato anche un esame neurologico per capire se esiste una possibile patologia di questo tipo.

farmaci
Se la diagnosi viene confermata, il veterinario prescriverà un trattamento che dipenderà dallo stadio della malattia. È importante sapere che la spondiloartrosi canina non ha cura, ma i suoi sintomi possono essere controllati con alcuni farmaci.

L'obiettivo principale è quello di alleviare l'infiammazione e il dolore nei tessuti adiacenti alla colonna vertebrale dell'animale, per i quali vengono somministrati condroprotettori e farmaci antinfiammatori non steroidei.

Spesso il veterinario consiglia di integrare questo trattamento con un programma di riabilitazione o sedute di agopuntura. Naturalmente, tutto questo deve essere sempre supervisionato da un veterinario.

Trattamenti complementari

Una alimentazione ricca di sostanze nutritive è per migliorare la qualità della vita dell'animale. E' raccomandato il consumo di vitamina C, che favorisce la formazione di collagene, il quale aiuta a ridurre l'infiammazione. La vitamina B12, invece, rafforza la struttura ossea e la niacinamide migliora il metabolismo della cartilagine.

Inoltre, evitare il sovrappeso è importante per rallentare la progressione della malattia e per favorire la corretta mobilità del cane. Allo stesso modo, terapie alternative come l'agopuntura, l'idroterapia, la laser terapia o il massaggio possono essere molto utili.

Aiutare il cane in casa

A casa è possibile prendere alcune misure per aiutare il cane ad affrontare questa malattia. Per esempio:

  • Evitare di far saltare il cane da superfici molto alte. Mettete un piccolo pouf, una rampa o una scala vicino al suo letto e al divano. In questo modo l'animale può andare su e giù senza sforzare la schiena.

  • Esercizio moderato. Un errore molto comune è quello di sospendere qualsiasi attività fisica per proteggere il cane, ma in questo modo si causa l'effetto opposto. Le piccole passeggiate sono essenziali per preservare la sua salute, ma senza mai forzare l'animale.

  • Evitare le scale. Salire e scendere le scale costringe il cane a fare movimenti improvvisi con la colonna vertebrale, quindi è meglio evitare. Se è impossibile, bisogna aiutare l'animale in modo che il movimento non gravi sulla colonna.

  • Massaggi fatti in casa. Potete chiedere a un chiropratico canino di insegnarvi come massaggiare il corpo del cane per alleviare i sintomi della malattia. Il massaggio rafforza gli effetti del trattamento veterinario.

  • Visite veterinarie. Sono sempre essenziali, soprattutto quando un animale soffre di qualche malattia. Inoltre, rivolgersi sempre al medico per qualsiasi dubbio o problema.

Le informazioni riportate non sono consigli medici e potrebbero non essere accurate. I contenuti hanno solo fine illustrativo e non sostituiscono il parere medico.

Non ci sono ancora Commenti

Lascia Tu il primo Commento

Articoli da non perdere