Lunedi' 23 Ottobre 2017

Problemi del fumo passivo nel Cane

  • Pubblicato il:  01/08/2017
Foto Problemi del fumo passivo nel Cane

La maggior parte delle persone che fumano riconoscono che il fumo passivo è dannoso per le persone intorno a loro, e soprattutto per i bambini. Molti fumatori, però, non sanno che la loro abitudine potrebbe causare seri problemi di salute nei loro cani.

Collegamenti sponsorizzati

Gli animali, come gli esseri umani, possono sviluppare danni ai polmoni e alcuni tipi di cancro se sono esposti al fumo passivo e ai residui chimici delle sigarette.

Cani soggetti ad asma o bronchite possono avere serie difficoltà nel controllare la loro malattia.

Perché i cani sono ad alto rischio?

Molti ricercatori hanno scoperto che gli animali, e quindi anche i cani, sono a maggior rischio di malattie correlate al fumo di sigaretta rispetto ai ragazzi, soprattutto se i fumatori non si lavano le mani dopo aver fumato la sigaretta. Le tossine che rimangono tra le mani dei fumatori sono facilmente trasmissibili alla pelle e alla bocca del cane.

A peggiorare le cose, anche se la maggior parte dei fumatori si lavano le mani più volte al giorno, spesso trascurano l'igiene del loro animale, aspettando anche mesi prima di fare il bagno. Ciò significa che il cane assorbire queste sostanze nocive quotidianamente senza la possibilità di liberarsene.

Ormai è dimostrato che i cani esposti a grandi quantità di fumo passivo mostrano cambiamenti significativi del tessuto polmonare, che vanno dalla fibrosi o cicatrizzazione del tessuto polmonare, alle lesioni precancerose e cancerose.

Collegamenti sponsorizzati

Sintomi legati al fumo passivo nei cani

I segni che un cane soffre gli effetti del fumo passivo sono soprattutto tosse secca che peggiora nel corso del tempo, asma, disturbi polmonari correlati ad allergie o bronchite.

Cani che soffrono di asma possono avere frequenti attacchi e i sintomi possono essere più difficili da trattare anche con i farmaci. Anche in quegli animali che soffrono malattie polmonari di natura allergica di solito mostrano sintomi più gravi se vivono con persone che fumano, e questi sintomi possono persistere per tutto l'anno, anzichè solo in primavera.

Altri possibili problemi del fumo passivo sono le cicche della sigaretta. L'ingestione di qualsiasi prodotti di scarto della sigaretta, come la cenere e le cicche, sono estremamente tossiche per i cani e possono causare ipersalivazione, tremori e problemi gastrointestinali (vomito e diarrea).

Alte dosi di nicotina possono causare cambiamenti nel comportamento, convulsioni e persino la morte del cane, e i mozziconi di sigarette sono pericolose proprio perché contengono il 25 % di nicotina i tutta la sigaretta.

Proteggere il cane dal fumo passivo di sigaretta

Ovviamente, il modo più efficace per evitare qualsiasi problema di salute del cane legato alla sigaretta è smettere di fumare.

"I proprietari di cani dovrebbero evitare di fumare in loro presenza e lavarsi le mani dopo aver fumato. Se il cane ha mangiato una sigaretta, chiamate con urgenza il veterinario, il quale si adopererà per evitare una tossicosi.

Nella maggior parte dei casi, l'avvelenamento da sigaretta sfocia nel vomito, ma in caso contrario, bisogna cercare di indurre il vomito per cercare di pulire lo stomaco ed evitare un tossicosi sistemica che potrebbe essere letale."


Una buona regola è quella fumare fuori, lavarsi le mani, acquistare un purificatore d'aria e, se possibile, cambiare i vestiti per essere sicuri che le sostanze chimiche della sigaretta non si rimangano sugli indumenti per poi trasferirsi sul cane.

Se avete il sospetto che il vostro cane ha problemi legati al fumo di sigaretta, vi invitiamo a prendere un appuntamento con il veterinario il prima possibile.

Le informazioni riportate non sono consigli medici e potrebbero non essere accurate. I contenuti hanno solo fine illustrativo e non sostituiscono il parere medico.

Non ci sono ancora Commenti

Lascia Tu il primo Commento

Articoli da non perdere