Domenica 18 Agosto 2019

Malattie comuni del Gatto in autunno

L'estate sta per finire e inizia una stagione in cui predominano freddo, umidità e giorni con meno luce. Questo cambiamento è problematico sia per le persone che per i nostri animali domestici, soprattutto per i gatti, perché durante i mesi freddi aumenta notevolmente la prevalenza delle malattie infettive, e questo può essere pericoloso per la loro salute.


In autunno i gatti richiedono maggiori cure, così come i cani. Oggi spieghiamo delle malattie più comuni che i nostri gatti possono sviluppare in questo periodo dell'anno.

Malattie più comuni in autunno

Come già accennato, in autunno scendono le temperature, aumenta l'umidità e le giornate diventano sempre più corte, il che fa aumentare le probabilità che il nostro gatto si ammali.

Ci sono diverse malattie feline che bisogna tenere in considerazione indipendentemente dall'età, ma bisogna prestare sempre più attenzione ai gatti più vulnerabili, che di solito sono i cuccioli e gli anziani o quelli che hanno già qualche malattia.

gatti in autunno

MALATTIE RESPIRATORIE
Le malattie più comuni durante questo periodo dell'anno sono quelle che colpiscono il tratto respiratorio dell'animale, come la rinotracheite e la sindrome respiratoria felina. Entrambe sono malattie altamente contagiose ma che normalmente non compromettono la vita dell'animale.

Tuttavia, se non vengono diagnosticate e curate in tempo,

ng>possono diventare croniche o sviluppare sintomi che potrebbero diventare pericolosi, causando addirittura la morte dell'animale.

I sintomi che di solito si notano in questo tipo di disturbi sono: starnuti, ulcere sulla lingua, infiammazione, irritazione nell'area nasale e tosse, febbre, apatia, lacrimazione o muco nasale.

Se il vostro gatto mostra alcuni di questi sintomi, dovreste portarlo immediatamente dal veterinario. Ovviamente, il modo migliore per ridurre i sintomi di molte malattie è la prevenzione. Per questo, bisogna controllare che non ci siano spifferi d'aria fredda in casa e che ci sia una buona ventilazione, poiché anche un riscaldamento eccessivo può essere dannoso a causa della diminuzione dell'umidità.


Per prevenire questo tipo di malattie, si consiglia sempre di vaccinare regolarmente il gatto. I vaccini non curano la malattia ma aiutano a ridurne la gravità.

Un'altra delle malattie respiratorie che più spesso si notano nei gatti in questo periodo dell'anno è la tracheobronchite infettiva, chiamata anche "tosse canina". Si tratta di una malattia curabile ma, se non viene trattata adeguatamente, può lasciare strascichi sulla salute dell'animale.


PARASSITI
In questo periodo dell'anno aumentano anche gli attacchi di parassiti come pulci o zecche, un problema che per molti non è importante, ma che in realtà può diventare causa di malattie trasmesse molto pericolose.

Per evitarli basta farsi consigliare dal veterinario alcuni prodotti antiparassitari adatti per il gatto.

Ovviamente, il problema è maggiore per quei gatti che escono spesso di casa, anche se ciò non significa che i gatti che vivono in casa sono immuni.

malattie gatto in autunno

PANLEUCOPENIA
E' una delle malattie più infettive ed è causata da un virus che colpisce i gatti a qualsiasi età, anche se quelli che hanno meno di un anno e quelli che sono già malati o non vaccinati sono più inclini.

La panleucapenia si diffonde attraverso il contatto diretto con animali malati o con le loro secrezioni, e i sintomi che si sviluppano sono: stanchezza, perdita di appetito, febbre alta, letargia, vomito e disidratazione.

Se il vostro gatto mostra uno o più di questi sintomi, dovreste portarlo subito da un veterinario per essere curato. Il miglior consiglio è quello di prevenire la malattia e per questo il gatto deve essere vaccinato.

ARTROSI
L'artrosi è una condizione che di solito colpisce alcuni gatti. L'autunno non ne è la causa, ma accentua i sintomi, quindi durante questa stagione l'animale presenta più dolore alle articolazioni e una minore mobilità articolare.

Bisogna essere vigili nel prendersi cura di questi animali, tenendo anche conto che se il gatto si bagna dovrete asciugarlo rapidamente in modo che non si acutizzi il disagio.

PERDITA DI PELO
Con l'arrivo dell'autunno è un sintomo comune a tutti i gatti. In questo periodo i gatti sostituiscono il pelo estivo con uno più folto, in modo che li aiuti a proteggersi dal calo delle temperature.

Aiutate il vostro micio spazzolandolo ed eliminando i peli morti ogni giorno per impedirgli che li possa inghiottire e formare i fastidiosi "boli di pelo".

Come avete visto, la stagione fredda può essere molto pericolosa per il gatto, quindi una prevenzione corretta, in cui è importante andare dal veterinario e una vaccinazione regolare può salvargli la vita.

Le informazioni riportate non sono consigli medici e potrebbero non essere accurate. I contenuti hanno solo fine illustrativo e non sostituiscono il parere medico.

Non ci sono ancora Commenti

Lascia Tu il primo Commento

Ultimi Articoli

-->