Domenica 24 Giugno 2018

Il Gatto può mangiare ossa di pollo?

  • Pubblicato il:  05/05/2017
Clicca per ingrandire le foto

Posso dare ossa di pollo al mio Gatto? Le ossa di pollo fanno bene o male ai gatti? Come tutti bene sanno il gatto è un animale carnivoro e, oltre alle proteine della carne, ha bisogno anche di minerali che si trovano nelle ossa animali, come le ossa di pollo.

Collegamenti sponsorizzati

Inoltre, masticare ossa rappresenta un importante esercizio dentale che aiuta a pulire i denti del gatto, a massaggiare le gengive e a rimuovere la placca accumulata.

I gatti possono mangiare le ossa di pollo che vengono cucinate?

E' assolutamente sconsigliato offrire al gatto ossa cotte poiché le ossa cucinate possono frantumarsi e causare problemi orali e intestinali molto gravi.

Le ossa crude hanno un alto valore nutrizionale per gli animali perchè contengono fosfato di calcio, elemento fondamentale nella dieta del gatto. Tra le ossa commestibili da poter offrire al gatto vi sono anche le ali e le ossa del collo dei polli.

La masticazione delle ossa avviene attraverso i denti laterali e posteriori e consente al gatto di pulire denti e gengive in maniera naturale.

Le ossa crude possono essere offerte al gatto in diversi modi e assecondando le loro preferenze. Macinate, per esempio, mantengono tutti i nutrienti intatti, come minerali, calcio e fosforo.

ossa per gatti
I gatti non devono bevono latte ne alimenti contenenti lattosio, come formaggi e altri alimenti caseari.

Ma senza il consumo di latte, da dove assumono il calcio necessario per mantenere forti denti e ossa? La carenza di calcio nei gatti comporta, infatti, sintomi quali rigidità, debolezza, tremori muscolari e problemi articolari come l'artrite e la fragilità ossea.

I veterinari, quindi, raccomandano spesso di alimentare il gatto con una dieta cruda, in modo da poter fornire il giusto apporto di calcio. Molti gatti che vivono in strada sono abituati a mangiare piccoli animali (es. topi) e ricavandone proteine, vitamine e calcio necessari.

I gatti domestici non sono abituati alla caccia di altri mammiferi, e possono offrire di una carenza di questi importanti minerali raccomandati dal veterinario.

Collegamenti sponsorizzati

I denti del gatto possono rompersi con le ossa?

Nonostante i valore nutrizionali delle ossa di pollo, bisogna fare attenzione al tipo di osso che proponiamo ai nostri gatti, per evitare che procurino tagli o fratture a denti e gengive.

Inoltre occorre evitare un consumo giornaliero di ossa di pollo poiché contengono midollo, che per i gatti può essere dannoso per diverse ragioni:

  • il midollo osseo contiene parecchie calorie che andrebbero ad aggiungersi alle calorie presenti negli altri alimenti. Quindi, nel caso di
    un gatto sottopeso o molto attivo non dovrebbero esserci problemi, ma in genere la loro dieta dovrebbe contenere poche calorie per prevenire l'obesità.

  • il midollo osseo può causare diarrea, soprattutto nei gatti con lo stomaco sensibile. Pertanto, in questo caso, si dovrebbe estrarre il midollo dall'osso prima di darlo al gatto.
ossa pollo gatto

Importanza del calcio per la salute dei gatti

Considerata l’importanza del calcio per la salute dei gatti, a volte si è portati ad utilizzare integratori di calcio che si trovano in commercio e che contengono la giusta quantità di calcio.

Molti veterinari sostengono che le vitamine e/o qualsiasi altra sostanza nutritiva dovrebbero provenire dal cibo, quindi da fonti naturali. Utilizzare le vitamine contenute in questi integratori non è così vantaggioso, senza tralasciare il fatto che la cartilagine presente nell’osso crudo contiene tracce di minerali molto importanti per i gatti.

Quando si danno ossa crude ai gatti occorre accertarsi che siano a temperatura ambiente in quanto la maggior parte dei gatti non riescono a mangiare cibi freddi. Quindi se le ossa sono state congelate, bisogna farle scongelare lentamente, in modo naturale e senza l’utilizzo del forno a microonde.

Consigli per dare al gatto ossa di pollo

Prima di dare ossa di pollo al vostro gatto leggete queste semplici linee guida, ma ricordate sempre che possibili incidenti sono sempre dietro l'angolo quando si tratta di ossa.

  • Le ossa di pollo non devono essere date al gatto giornalmente, basta una volta a settimana
  • Le ossa di pollo devono essere date al gatto crude. Se avete finito di mangiare la carne di un'ala di pollo arrosto e volete dare le ossa al vostro gatto, è una pessima idea. Le ossa cotte possono spezzarsi facilmente dopo la cottura, quindi non evitate!
  • Dare al gatto ossa di pollo in base alle sue dimensioni e al suo stato di salute.
  • Scegliere esclusivamente ossa corte e non troppo dure
  • Se avete un tritacarne meglio tritare le ossa prima di farle mangiare al gatto

Le ossa di pollo nelle diete BARF per gatti

Ormai è sempre più seguita dai proprietari di animali domestici un tipo di alimentazione crudista, conosciuta come dieta BARF.

Questo tipo di alimentazione di solito integra le ossa di pollo crudo un paio di giorni a settimana (ossa con carne attaccati) in modo da ottenere sostanze nutrienti come calcio e fosforo in rapporti adeguati (leggi anche: Dieta BARF per gatti: consigli e ricette )

I gatti possono mangiare ossa di tacchino?

È più o meno come per le ossa di pollo, anche se quelle di tacchino sono più grandi e più difficili da rompere.

Se volete dare da mangiare al vostro gatto ossa di tacchino, meglio scegliere solo quelle più facili da mordere come le punte delle ali grezze tritate o la parte del collo tagliato a pezzetti.

Le informazioni riportate non sono consigli medici e potrebbero non essere accurate. I contenuti hanno solo fine illustrativo e non sostituiscono il parere medico.

Non ci sono ancora Commenti

Lascia Tu il primo Commento

Articoli da non perdere