Giovedi' 15 Aprile 2021

Perché il mio cane si gratta molto le orecchie?

  • Pubblicato il:  02/01/2021

Il tuo cane si gratta le orecchie continuamente? Non sai cosa gli succede? Anche se può sembrare insignificante, un cane che ha molto prurito alle orecchie può rappresentare un problema serio.


Un orecchio che prude intensamente può essere molto fastidioso per un cane. In alcuni casi, il prurito può verificarsi in entrambe le orecchie, facendo sì che il tuo animale scuota costantemente la testa e si gratta. Questo può significare una notte insonne sia per te che per il tuo compagno peloso.

La buona notizia è che puoi aiutare ad alleviare il suo disagio ed il suo dolore, anche se molto dipende dalla causa. Infatti, mentre alcune possono aver bisogno solo di una o due applicazioni di farmaci topici, alcune cause di prurito richiedono più tempo e diverse medicine.

Quali sono le cause di prurito all'orecchio nel Cane?

Le cause più comuni per cui il tuo cane si gratta molto le orecchie sono:

  • Allergie della pelle. Se il tuo cane soffre di allergie, questa potrebbe essere la causa del prurito alle orecchie. Le orecchie si gonfiano in risposta a un allergene che è stato inalato, assorbito o ingerito.

  • Infezioni da lieviti. Queste infezioni sono molto pruriginose, ma quasi tutte sono secondarie a problemi allergici della pelle. Tuttavia, anche animali che non soffrono di allergia possono a volte contrarre infezioni da lieviti a causa delle condizioni ambientali in cui vivono.

  • Acari dell'orecchio. Questi parassiti sono molto comuni e sembrano piccoli e microscopici ragni. Poiché le orecchie del tuo cane producono calore, questi organismi crescono e si moltiplicano in quest'area.

  • Altri parassiti esterni. Sebbene gli acari dell'orecchio rappresentano una delle cause più comuni di prurito alle orecchie dei cani, esistono molti altri parassiti che possono causare questo problema. Ad esempio, gli acari della rogna e persino le pulci e le zecche causano intenso prurito.

  • Corpi estranei. Nelle orecchie del tuo amico a quattro zampe può entrare di tutto. Il cotone idrofilo è il problema più comune e può davvero mettere a disagio il tuo cane, facendolo grattare energicamente e persino scuotere la testa.

  • Formazioni di masse. Le masse nel condotto uditivo, come polipi e tumori cancerosi, di solito si comportano come qualsiasi corpo estraneo, causando prurito e disagio.

  • Infezioni batteriche. Come con i funghi, la maggior parte delle infezioni batteriche dell'orecchio del cane sono secondarie ad altri problemi. È probabile che masse, corpi estranei e malattie allergiche della pelle causino infezioni batteriche secondarie .

  • Otite. L'otite è una malattia molto comune nei cani. Ne soffre più del 20% della popolazione canina e può essere molto fastidiosa e dolorosa. Può essere di due tipi:

    - Otite esterna: è la più comune e colpisce la parte del condotto uditivo che va dal timpano verso l'esterno (condotto uditivo esterno)

    - Otite media o interna: si verifica quando l'infiammazione colpisce la parte dell'orecchio interno, il timpano e altre strutture.

Cosa fare per calmare il prurito alle orecchie del Cane?

Ci sono alcune cose che tu, come proprietario responsabile, puoi fare a casa per aiutare a ridurre il prurito nelle orecchie del tuo peloso.

  • Controlla le orecchie del tuo cane ogni settimana. Guarda dentro e assicurati che non ci sia nulla che blocchi le orecchie. In genere, le orecchie del cane dovrebbero avere una superficie liscia e lucida con una delicata sfumatura di rosa. Se noti rossore o presenza di liquido maleodorante, portalo immediatamente dal veterinario.

  • Pulisci le orecchie del tuo cane come raccomandato dal veterinario. Alcune razze hanno bisogno di una pulizia quotidiana (di solito quelle con le orecchie flosce). Tuttavia, i veterinari consigliano di pulire le orecchie dei propri animali almeno una volta ogni due settimane.

  • Quando fai il bagno al tuo cane, fai molta attenzione con le orecchie. Assicurati di non far entrare mai dell''acqua all'interno.

  • Se il tuo cane ha molti peli intorno alle orecchie, prova ad accorciarli (chiedi prima al veterinario) in modo che non ostruiscano i canali uditivi.

  • Fai visitare il tuo cane da un veterinario al primo segno di disagio, soprattutto se inizia a grattarsi molto la testa e le orecchie. Un trattamento precoce è la chiave per una rapida guarigione.

Cosa può fare un veterinario?

Se un cane ha molto prurito alle orecchie l'importante è scoprire la causa primaria poiché, se non diagnosticata correttamente, il problema non scomparirà mai definitivamente. Per questo motivo è importante che sia un veterinario a prescrivere il trattamento personalizzato. Durante la visita, il veterinario potrebbe procedere come segue:

  • Storia clinica del cane. Il medico inizierà ponendo alcune domande per conoscere la storia del problema. Quando hai notato per la prima volta il prurito? È aumentato? Da allora, come si è comportato il cane? Cosa fai per prenderti cura delle orecchie del tuo cane? Quali farmaci o prodotti stai attualmente utilizzando? Se il cane assume farmaci, prendi un appunto e comunicalo al veterinario.

  • Esame fisico. La parte più importante della visita in cui il veterinario esaminerà tutto il tuo cane, e non solo le orecchie. Per l'esame dell'udito, utilizzerà un normale otoscopio.

  • Analisi dei fluidi. Se presenti, il veterinario potrebbe prendere un campione di liquido dalle orecchie del tuo cane ed esaminarlo al microscopio in modo da diagnosticare la presenza di eventuali parassiti, batteri o funghi che causano il prurito.

  • Valutazione sotto anestesia. Purtroppo, anche la valutazione più superficiale del condotto uditivo esterno a volte è impossibile a causa della quantità di detriti presenti nell'orecchio o per il dolore. In questi casi, il veterinario potrebbe sedare o anestetizzare il tuo cane in modo che possa operare in sicurezza. . La sedazione è molto utile anche se c'è bisogno di pulire a fondo le orecchie.

    Se il veterinario nota la presenza di tessuto anomalo, consiglierà di rimuovere un piccolo campione da inviare a un laboratorio per essere esaminato e per determinare il problema esatto e quale trattamento seguire.

  • Cambio di cibo. Gli animali con allergie a determinati tipi di alimenti possono sviluppare prurito e infezioni alle orecchie. Se il tuo veterinario sospetta che il tuo peloso possa avere un'allergia alimentare, consiglierà di fare un test per le allergie. Una volta avuti i risultati, ti dirà quali ingredienti nella dieta del tuo cane eliminare e sostituire.

Cosa fare se il Cane ha l'otite?

In modo sintetico, possiamo dire che i trattamenti (che devono essere sempre prescritti da un veterinario) per le principali cause primarie di otite nei cani sono i seguenti:

  • Estrazione del corpo estraneo, se presente.
  • Uso di insetticidi topici (gocce auricolari)
  • Corticosteroidi topici e sistemici quando la causa principale dell'otite esterna è un'allergia.
  • Somministrazione di corticosteroidi sistemici somministrati in dosi immunosoppressive nell'otite associata a malattie autoimmuni.
  • Corticosteroidi, antibiotici e antimicotici topici associati a gocce ceruminolitiche, detergenti e astringenti nell'otite seborroica o associate a malattie endocrine.

Cosa NON fare se sospetti che il tuo cane abbia l'otite?


  • Evita di pulirgli le orecchie prima di portarlo dal veterinario: in questo modo il veterinario non riuscirà a diagnosticare parte dei sintomi della malattia.

  • Non usare mai cotton fioc per le orecchie: possono causare l'accumulo di cerume sul fondo del canale e possono persino danneggiare il timpano del cane.

  • Non pulire il condotto uditivo con prodotti che non sono stati prescritti dal veterinario.

  • Evita i rimedi casalinghi: solo il veterinario può fare una diagnosi della malattia, delle sue cause primarie e dei fattori predisponenti e trattarli adeguatamente.

Attenzione !! Le informazioni riportate non sono consigli medici e potrebbero non essere accurate. I contenuti hanno solo fine illustrativo e non sostituiscono il parere medico.

Non ci sono ancora Commenti

Lascia Tu il primo Commento

Ultimi Articoli