Giovedi' 19 Settembre 2019

Probiotici per cani con diarrea

Foto Probiotici per cani con diarrea

Anche i cani più sani possono soffrire prima o poi di diarrea nell'arco della loro vita. Con un sistema gastrointestinale simile all'uomo, i cani sviluppano molti degli stessi problemi medici degli esseri umani, dai dolori di stomaco e flatulenza alla nausea e, purtroppo, alla diarrea.


Anche se nella maggior parte delle volte gli episodi di diarrea canina si risolvono da sole in uno o due giorni, ci sono casi che richiedono un trattamento mirato, come i probiotici per cani, un modo sicuro e naturale per ripristinare la salute intestinale, prevenire la disidratazione e migliorare nel complesso lo stato di salute dell'animale

Il trattamento per la diarrea nei cani dipende dalla causa che genera le feci molli. Ci sono alcune cose che bisogna ricordare quando si somministrano cure per cani affetti diarrea:

  • Insorgenza della diarrea - è iniziata all'improvviso o gradualmente?
  • La diarrea persistite da diversi giorni?
  • C'è stato un cambiamento nella dieta del cane? Più cibo umido, troppi scarti dalla nostra tavola?
  • Il cane ha ricevuto farmaci prescritti dal veterinario per la diarrea e continua a soffrire di feci molli?
  • Avete preso in considerazione l'utilizzo di probiotici per combattere la diarrea nel cane?

Che cosa causa la diarrea nei cani?


  • Cambiamenti nella dieta, per esempio passare a un'altra marca di cibo per cani, dare troppo cibo, nutrimenti insufficienti p troppa gente che da al cane "cibo dalla tavola".

  • Ingerire cibo avariato, detriti esterni, sostanze tossiche o oggetti estranei

  • Infezioni virali, fungine o batteriche (rotavirus o leptospirosi)

  • Allergie alimentari a ingredienti e sottoprodotti presenti in alcuni alimenti per cani commerciali

  • Infestazioni parassitarie dell'intestino (nematodi, cestodi, giardia o coccidi)

  • Malattia infiammatoria intestinale (IBD) causata da un costante ed eccessivo afflusso di globuli bianchi che entrano nel colon e / o nell'intestino.

  • Malattia epatica o renale

  • Tumori dell'apparato digerente (maligni o benigni)

  • Infiammazione del colon (colite), una condizione spesso cronica sviluppata quando il colon viene irritato da parassiti, infezioni, stress, IBD o ingestione di cibo contaminato.

  • Gastroenterite emorragica canina, una grave malattia caratterizzata da diarrea sanguinolenta e vomito.

Sintomi che appaiono insieme alla diarrea nei cani

I cani che hanno poche scariche di diarrea (una o due) generalmente non presentano altri sintomi. Se il cane, invece, soffre di diarrea per più di due giorni, il rischio di disidratazione aumenta drammaticamente.

Sebbene un cane con diarrea possa continuare a bere acqua, la quantità di liquidi persi è maggiore dei liquidi assorbiti. Sintomi di disidratazione e altre complicazioni causate dalla diarrea non curata possono essere:

  • Mancanza di energia e debolezza

  • Respirazione veloce e / o ansimare eccessivamente

  • Rapida perdita di peso

  • Cambiamenti comportamentali (più apprensivo, passivo o solitario)

  • Naso, gengive e bocca secca

  • Perdita di idratazione ed elasticità della pelle (date un un piccolo pizzicotto alla pelle del cane e quando rilasciate la pelle questa dovrebbe tornare immediatamente ad una forma normale.) Se la pelle del cane rimane piegata per più di 1 secondo, il cane può essere seriamente disidratato.

  • Ha una temperatura rettale superiore a 38.5° C

  • Andatura instabile o incapacità ad alzarsi da una posizione seduta

Diagnosi della diarrea del cane

I veterinari possono diagnosticare la causa della diarrea del cane grazie ad alcuni esami e test diagnostici, tra cui:

  • Esame fisico completo con la raccolta di informazioni sulla dieta del cane, sull'ambiente di vita, sulla routine quotidiana e sulla storia clinica passata.

  • Esami delle feci, preferibilmente portati dal proprietario del cane. Questi test forniscono un quadro completo sulla presenza di eventuali parassiti, uova parassitarie e infezioni batteriche o virali

  • Esami del sangue e delle urine per rilevare eventuali malattie non rilevabili negli strisci fecali, come la pancreatite, la malattia di Addison, alcune alterazioni epatiche/renali e le carenze vitaminiche/minerali.

  • Radiografie ed ecografie addominali per escludere eventuali ostruzioni intestinali e altri corpi estranei che possono causare la diarrea cronica.

Trattamento della diarrea nei cani

Per trattare la diarrea canina non complicata da malattie sistemiche, tumori o ingestione accidentale di sostanze tossiche, i veterinari raccomandano spesso di sospendere il cibo per 24 ore in modo da consentire al tratto intestinale di normalizzarsi e di riprendersi da qualsiasi irritazione o infezione.

Alcuni potrebbero prescrivere al cane il Pepto-Bismal. Tuttavia, la maggior parte dei proprietari si preoccupano quando si parla di farmaci per uso umano da dare ai cani. Sebbene gli esseri umani condividono molto con la fisiologia canina, gli animali non primati spesso sviluppano effetti collaterali dannosi causati da farmaci sintetici.

Probiotici per curare la diarrea nel cane

Nell'ultimo decennio è stata molto studiata l'efficacia naturale e riparativa dei probiotici, e i proprietari di cani hanno scoperto che i probiotici forniscono una valida alternativa sicura e sana al digiuno o agli antibiotici per il trattamento della diarrea dei cani.

I probiotici non sono altro che batteri viventi naturali che vivono all'interno del cane. I probiotici vengono ingeriti per via orale e iniziano a colonizzare il tratto intestinale del cane entro pochi minuti dall'ingestione, riequilibrando lo squilibrio batterico nell'intestino che causa la diarrea e aumentando la quantità di batteri "buoni" per un rapido sollievo dalla diarrea.

I probiotici possono aiutare a prevenire la diarrea nei cani

Integrare la dieta di un cane con i probiotici può ridurre la probabilità che il cane sviluppi diarrea causata dallo stress, dall'ingerire residui esterni o se ha un sistema immunitario meno vitale.

Inoltre, dare ai cani integratori probiotici promuove la produzione di acidi grassi a catena corta che agiscono inibendo la crescita di agenti patogeni come il Clostridium perfringens , la salmonella e l'E. Coli, e aiuta a prevenire le infezioni delle vie urinarie nelle femmine.

Scegliere il probiotico giusto per il Cane

Quando si cerca un probiotico per il proprio animale, bisogna cercare con determinati criteri:

  • Organismi vivi - Il prodotto deve contenere un numero elevato di organismi vivi. Ci dovrebbero essere almeno 20 milioni di batteri "buoni" per dose. Maggiore è la quantità di batteri, meglio è. Questo assicura che la maggior parte di essi sopravvivrà agli acidi presenti nel tratto digestivo del cane.

  • 10 o più ceppi batterici "buoni" : il vostro animale riceve i maggiori benefici quando l'integratore contiene diversi ceppi di batteri benefici. Ogni ceppo offre diversi benefici per il tratto digestivo del vostro cane. Questo fa si che il l'animale abbia la massima protezione contro malattie e allergie.

4 alimenti che contengono probiotici


  • Yogurt: lo yogurt è pieno zeppo di probiotici benefici e può essere somministrato in modo sicuro ai cani per equilibrare i livelli di batteri" buoni "nel suo intestino. Simile alla panna acida perché è un tipo di latte cagliato ma con contenuto di grassi ridotto.

    I batteri "buoni" che si trovano in genere nello yogurt sono bifidobatteri, lattobacilli, S. thermophilius e molti altri, che aiutano a prevenire alcuni tipi di malattie gastrointestinali croniche e infezioni fungine. Lo yogurt può anche aiutare a contrastare gli effetti della terapia antibiotica, in particolare la diarrea, il vomito e la sindrome dell'intestino irritabile.

    A seconda del peso del cane, i proprietari possono aggiungere uno o due cucchiai di yogurt al cibo umido una volta al giorno per mantenere in sano l'intestino dell'animale.

  • Formaggi morbidi: alcuni batteri probiotici non riescono sopravvivere all'ambiente acido del tratto gastrointestinale del cane e non arriveranno mai al suo intestino.

    Tuttavia, i batteri che si trovano nei formaggi molli fermentati possono vivere anche in mezzo ai succhi gastrici erosivi e trovare la loro strada verso l'intestino. Questi formaggi contengono batteri lattici che uccidono i batteri infettivi, migliorano l'assorbimento dei nutrienti dal cibo e alleviano la stitichezza.

  • Burro di latte: il latticello è un'eccellente fonte di probiotici perché le colture viventi vengono aggiunte per aiutare a fermentare gli zuccheri.

    Il latticello in polvere può essere acquistato nei negozi e va cosparso insieme al cibo umido.

  • Kefir: simile allo yogurt ma con una consistenza meno densa, il kefir viene fatto usando tutti i tipi di latte mucca, capra, riso o cocco . Ha un sapore piacevolmente acidulo e contiene tanti batteri probiotici, lievito, vitamine e proteine.

Le informazioni riportate non sono consigli medici e potrebbero non essere accurate. I contenuti hanno solo fine illustrativo e non sostituiscono il parere medico.

Non ci sono ancora Commenti

Lascia Tu il primo Commento

Ultimi Articoli

-->