Sabato 7 Dicembre 2019

Sintomi del diabete nel Cane

In questo post parleremo di diabete nei cani, un problema abbastanza comune, dato che, secondo alcuni dati, ne soffre 1 cane ogni 500. I cani più colpiti sono quelli di età media o avanzata, con un'incidenza più alta nelle femmine non sterilizzate. Ci sono anche alcune razze più predisposte al diabete: Barboncini, Pinscher, Schnauzer, West Highland White Terrier, Beagle.

Quali sono i sintomi del diabete nel Cane?

Tutte le cellule del corpo hanno bisogno di energia per svilupparsi. Come per gli esseri umani, i cani prendono questa energia attraverso la conversione degli alimenti che mangiano in zuccheri, o glucosio. La sostanza che consente alle cellule di prendere il glucosio presente nel sangue per trasformarlo in energia è un ormone peptidico chiamato "insulina".

L'insulina è prodotta dalle cellule beta che si trovano nel pancreas, un organo situato vicino allo stomaco. Quando la glicemia è alta, le cellule beta rilasciano insulina nel sangue, che viene distribuita alle cellule del corpo, si lega alle proteine presenti ​​sulla superficie cellulare e consente al glucosio di migrare dal sangue alla cellula, dove viene convertito in energia.

Quasi tutti i cani affetti da questa malattia hanno il diabete di tipo 1, il che significa che il loro pancreas non produce insulina.

Senza questo ormone le cellule non possono utilizzare il glucosio presente nel sangue,"muoiono di fame", ed il livello di zuccheri nel sangue aumenta.

Quando vi è una mancanza di energia, il cervello trasmette al cane segnali di mangiare di più. Contemporaneamente, altre cellule del corpo cercano di assimilare glucosio utilizzando i grassi e le proteine ​​muscolari, che il fegato converte in glucosio. Si innesca, quindi, un circolo vizioso: viene sintetizzato altro glucosio, ma non può essere convertito in energia, perché non c'è abbastanza insulina nel corpo del cane.

cane diabete
Tutto ciò fa sì che sempre più zuccheri si accumulano nel sangue del cane, ed una parte di essi inizia ad "infiltrarsi" nelle urine del cane. L'urina di un cane sano non contiene glucosio. Se il cane ha il diabete, lo zucchero nelle urine assorbe acqua come una spugna, ed è per questo che il cane diabetico beve tanta acqua e produce grandi quantità di urina.

Le risposte alla mancanza di insulina porta i cani a mostrare gli stessi sintomi delle persone diabetiche: sono stanchi, perdono peso nonostante l'aumento dell'appetito, bevono eccessivamente e urinano di più.

Questi sintomi possono manifestarsi anche in altre malattie, quindi vi consigliamo di andare sempre da un veterinario ed eseguire i test necessari per confermare la diagnosi.

Come si scopre il diabete nel Cane?

Se avete il sospetto che il vostro cane ha il diabete bisogna portalo da un veterinario il quale, oltre ad eseguire un esame fisico completo, prescriverà alcuni esami per confermare la diagnosi:

  • Analisi del sangue e profilo biochimico del sangue: questo fornirà informazioni sullo stato di alcuni organi dell'animale e permetterà al veterinario di rilevare l'aumento di glucosio nel sangue. È importante notare che un aumento persistente della glicemia nel cane diabetico non è correlato all'assunzione di cibo.

  • Analisi delle urine: se un animale ha il diabete, è possibile trovare tracce di zucchero nelle urine.

  • Fruttosamina: è una proteina del sangue che si lega al glucosio e che ci rileva in modo più affidabile quali erano i livelli di zucchero nel sangue durante le ultime 2 o 3 settimane.

Diabete nel cane e cataratta

Molti cani diabetici diventano ciechi, anche se il diabete viene curato scrupolosamente. Le cataratte fanno sì che la lente dell'occhio si opacizzi. Quando accade, la luce non riesce a passare bene attraverso la pupilla e il cane diventa cieco.

Le cataratte nei cani affetti da diabete si sviluppano a causa degli elevati livelli di acqua che si accumulano nel cristallino dell'occhio, portando a gonfiore, alla rottura delle fibre del cristallino e alla cataratta.

La progressione della cataratta nel cane con diabete è quasi inevitabile, e i proprietari di cani ciechi dovrebbero tenere tutto molto ben ordinato, specialmente a casa e in cortile.

In molti casi, la cataratta può essere trattata con un intervento chirurgico. Dopo l'intervento chirurgico possono recuperare dal 75 all'80% della vista. Tuttavia, alcuni cani possono rimanere ciechi anche dopo l'intervento chirurgico e in alcuni casi la cataratta non può essere rimossa.

Negli esseri umani, una causa comune di cecità derivante da diabete è la retinopatia, ma si tratta di una patologia assai rara nei cani.

insulina

Chetoacidosi diabetica

La chetoacidosi diabetica è una condizione che si verifica quando un cane con diabete ha una carenza di insulina. Si tratta di una grave condizione medica che deve essere subito trattata.

E' spesso associata con un'infezione delle vie urinarie, della pelle, la malattia di Cushing (malattia delle ghiandole surrenali), o con l'infezione o infiammazione del pancreas (pancreatite).

La chetoacidosi si sviluppa nell'arco di più giorni. I chetoni si formano a causa della carenza di insulina a disposizione che costringe il corpo a utilizzare il grasso. Quando il grasso corporeo viene metabolizzato in assenza di glucosio, si formano prodotti chiamati chetoni. Se i chetoni salgono a un livello pericoloso, il cane ha bisogno di un trattamento di emergenza.

I sintomi della chetoacidosi sono:

  • Vomito
  • Diarrea
  • Torpore
  • Depressione
  • Diminuzione o perdita di appetito
  • Respiro fruttato

Trattamento

Un cane diabetico dovrà sottoporsi a terapia insulinica per tutta la vita poiché il pancreas non lo sintetizzerà più.

L'aspettativa di vita di un cane stabilizzato con insulina è simile a quella di altri cani sani della stessa razza. Una buona collaborazione tra proprietario e veterinario è essenziale. Con l'esercizio fisico, una dieta corretta e la terapia con insulina è possibile controllare con successo questa malattia.

INSULINA
Le esigenze di insulina per ciascun cane diabetico sono diverse. La dose dipende dal peso e dalle esigenze di ciascun cane. Eseguendo frequenti esami del sangue, delle urine e osservando quanto mangia e beve il cane, il veterinario aggiusterà la dose di insulina fino a trovare quella corretta.

La curva del glucosio consiste nel monitorare l'insulina ogni due ore. In questo modo è possibile sapere se l'insulina somministrata al cane funziona e per quanto tempo ha effetto.

ALIMENTAZIONE
La dieta è molto importante per controllare con il diabete mellito nel cane. L'ideale sarebbe una dieta sempre uguale e fornita sempre agli stessi orari.

Evitate dolci e spuntini tra i pasti. Se ogni tanto volete dare uno snack, meglio acquistare quelli per cani diabetici.

Preferite un pasto ricco di carboidrati complessi (amido e fibra), in modo che gli zuccheri vengano rilasciati in modo più lento e controllato. Se date al vostro cane cibo con troppo zucchero o grasso, la glicemia potrebbe salire troppo rapidamente.

Nei negozi per animali potete trovare diete speciali da prescrizione per cani diabetici (Hill's, Royal Canin...), ma fatevi consigliare dal veterinario prima dell'acquisto.

ESERCIZIO
L'esercizio fisico fa consumare energia e aiuta ad controllare l'iperglicemia. Inoltre, l'aumento del flusso sanguigno prodotto dall'esercizio può migliorare l'assorbimento dell'insulina. L'attività del vostro cane dovrebbe essere regolare e rimanere invariata.

Le informazioni riportate non sono consigli medici e potrebbero non essere accurate. I contenuti hanno solo fine illustrativo e non sostituiscono il parere medico.

Non ci sono ancora Commenti

Lascia Tu il primo Commento

Ultimi Articoli

-->