Venerdi' 24 Novembre 2017

Sindrome di Cushing nel Cane: cause, sintomi e trattamento

  • Pubblicato il:  11/05/2017

La sindrome di Cushing nel cane, o iperadrenocorticismo, è una malattia cronica casata da un eccesso di produzione di glucocorticoidi.

In un cane normale, la ghiandola pituitaria produce ACTH, un ormone che stimola la ghiandola surrenale a produrre ormoni glucocorticoidi necessari per la funzione di molti organi.

Collegamenti sponsorizzati

Se la ghiandola pituitaria o la ghiandola surrenale funzionano male, e aumenta la produzione di glucocorticoidi, il cane può sviluppare la malattia di Cushing.

Questa malattia è molto complessa e si manifesta con una vasta gamma di sintomi e cause.

In questo articolo vi daremo tutte le informazioni necessarie per riconoscere i sintomi, come viene diagnosticata, e come si cura la sindrome di Cushing nel cane.

Le cause della sindrome di Cushing nei cani

La causa più comune dell’ iperadrenocorticismo canino è la presenza di un tumore ipofisario benigno. I tumori maligni della ghiandola pituitaria causano raramente l’iperadrenocorticismo nel cane.

Una causa meno comune è il tumore della ghiandola surrenale.

Un'altra causa può essere l’eccessiva somministrazione di glucocorticoidi utilizzati per il trattamento di allergie, infiammazioni, o come terapia sostitutiva nel caso il cane presenti bassi livelli di cortisone.

Tipi di sindrome di Cushing nel cane

Ci sono due tipi di sindrome di Cushing canina:

  • Pituitaria dipendente: questa forma comporta l’ipersecrezione di ormone ACTH dalla ghiandola pituitaria, che a sua volta stimola la ghiandola surrenale a produrre più glucocorticoidi.

    La ghiandola pituitaria è molto probabile che sia affetta da un tumore dell'ipofisi e appare nel 80% dei casi.

  • Surrenale dipendente: questo tipo si basa su una patologia surrenalica causata per lo più da un tumore del surrene che provoca ipersecrezione di glucocorticoidi.

    I tumori surrenalici si verificano nel 20% dei casi di malattia di Cushing canina.
Una tipologia meno comune è la forma "iatrogena" che appare in seguito alla somministrazione di alte dosi di steroidi per il cane.

malattia di cushing cane

I sintomi della sindrome di Cushing nel cane

I cani affetti da iperadrenocorticismo sviluppano una classica combinazione di sintomi clinici e lesioni.

La malattia progredisce lentamente, anche se uno studio ha dimostrato che la maggior parte dei cani possono mostrare almeno un sintomo della malattia già sei anni prima che la malattia venga diagnosticata.

Poiché i sintomi si verificano progressivamente, il proprietario spesso non ci fa casa e li attribuisce per lo più al normale processo di invecchiamento del cane. Alcuni cani mostrano solo un sintomo, mentre altri possono ne manifestano molti.

I sintomi più comuni sono sono:

  • Aumento del consumo di acqua e della minzione: il sintomo più comune è l'aumento del consumo di acqua e il significativo aumento nelle urine (polidipsia e poliuria).

    Questi cani possono bere da due a dieci volte in più la normale quantità di acqua e fare tante volte pipì. Questo sintomo si verifica nell’85% dei casi di malattia di Cushing canina.

  • Aumento dell'appetito: l’aumento dell'appetito (polifagia) è un altro sintomo clinico di questa malattia e si verifica nel 80% dei cani affetti.

    I cani possono iniziare a rubare e chiedere continuamente cibo, diventando spesso molto protettivi per il loro pasto.

  • Gonfiore addominale: lo stomaco gonfio è un sintomo comune nel 80% dei cani affetti.

  • Problemi alla pelle: la perdita di pelo e l'assottigliamento della pelle è un altro sintomo comune nei cani affetti dalla sindrome di Cushing.

    Si stima che tra il 50% e il 90% dei cani affetti da questi sintomi, la perdita di pelo (alopecia canina) è uno dei motivi per cui si diagnostica la malattia. La perdita del pelo di solito inizia nelle zone dei gomiti e prosegue lungo i fianchi e l’addome, fino a quando si espande anche sulla testa e zampe.

Altri sintomi comuni della malattia di Cushing nei cani sono:

  • Infezioni ricorrenti del tratto urinario

  • Perdita di capacità riproduttiva

  • Stanchezza e riluttanza all’esercizio fisico

  • Infezioni cutanee secondarie (fungine o batteriche).

  • Lenta guarigione delle ferite

  • Atrofia muscolare

  • Pigmentazione della pelle

Clicca per ingrandire le foto
Collegamenti sponsorizzati

Diagnosi

La diagnosi di solito è molto lungo e complessa. Il veterinario eseguirà un esame fisico completo al cane, tra cui un profilo chimico del sangue, emocromo e analisi delle urine .

È necessario fornire al medico la storia completa dello stato di salute dell’animale e riferire con esattezza l'inizio dei sintomi.

Alcuni test per la diagnosi mirano a misurare i livelli di cortisolo nel sangue del cane. Ci sono tre tipi di test per misurare il cortisolo presente al fine di diagnosticare la sindrome di Cushing nel vostro cane:

  • Test della creatinina e del cortisolo nelle urine, e due tipi di esami del sangue: soppressione del desametasone e il test della stimolazione con corticotropina (ACTH).

  • Test endogeni che misurano la concentrazione di ACTH per confermare se la causa della malattia è un tumore surrenalico.

  • Radiografie e ultrasuoni per diagnosticare il 50% dei tumori surrenali, e possono essere molto utili nella differenziazione delle cause.

Trattamento

Il trattamento per la sindrome di Cushing nei cani si basa sulla diagnosi effettuata dal veterinario.

  • Trattamento chirurgico. La chirurgia può essere una soluzione efficace. Nel caso di un tumore del surrene, la rimozione chirurgica può essere la scelta perfetta.

    Diversi tipi di tumori nel cane possono influenzare la ghiandola surrenale e il suo trattamento deve essere efficace sul tipo di tumore specifico.

  • Strong>Trattamento non chirurgico: è il trattamento più usato per la maggior parte dei casi di iperadrenocorticismo canino.

    Circa l'80% dei casi di malattia di Cushing sono di tipo pituitario, e dal momento che risponde in modo efficace ad alcuni trattamenti farmacologici per via orale, molti veterinari provano inizialmente con questa opzione.

Farmaci per la sindrome di Cushing nel cane

Attualmente ci sono diversi tipi di farmaci per via orale che possono essere utilizzati per il trattamento della malattia.

  • Lysodren
    Fino a poco tempo fa, Il Lysodren, noto anche come mitotano, era l' unico trattamento utilizzato per curare la sindrome di Cushing nei cani di tipo pituitario dipendente. È un farmaco piuttosto economico ed è ancora il trattamento più usato dai veterinari.

    mitotano cane
    Lo svantaggio di questo farmaco è che può avere alcuni effetti collaterali gravi, quindi i cani devono essere sottoposti a regolari esami del sangue. Durante le fasi iniziali della terapia, il cane deve essere monitorato con molta attenzione, e ci deve essere una stretta collaborazione tra il veterinario e proprietario.

    L'uso di Lysodren nei cani ha gli stessi effetti della chemioterapia. Agisce distruggendo le cellule che producono ormoni corticosteroidi surrenali.

    I problemi sorgono quando vengono ridotti troppi ormoni.

    Il Lysodren può essere somministrato giornalmente fino a quando il cane manifesta i sintomi della malattia (il consumo di acqua, minzione frequente, appetito vorace, etc…).

    Dopo circa 8 / 9 giorni dall'inizio del trattamento, il cane avrà deve essere rivalutato con un test di stimolazione di ACTH per vedere se il farmaco funziona.

    Se un cane non rientra nei valori normali, il farmaco deve essere sospeso, ed eventualmente sostituire il farmaco.

    Approfondisci: Mitotano (Lysodren) - Farmaci per Cani

  • Trilostano
    Il Trilostano è un nuovo trattamento utilizzato per alcuni cani con sindrome di Cushing. E' più costoso, ma può essere un trattamento alternativo nei casi di tumori surrenalici.

    Come con il Lysodren, il cane deve essere riesaminato più volte durante la fase iniziale del trattamento, e testato per la stimolazione di ACTH. In molti casi, dopo diversi mesi di terapia, il dosaggio deve essere aumentato.

    Approfondisci: Trilostano (Vetoryl) - Farmaci per Cani e Gatti

  • Ketoconazolo
    Ketoconazolo per via orale è un anti fungino che è stato utilizzato a partire dalla metà degli anni 80. Uno degli effetti collaterali del ketoconazolo è che interferisce con la sintesi degli ormoni steroidei.

    Pertanto, ha guadagnato una certa popolarità come trattamento per la sindrome di Cushing nei cani . Tuttavia, ad oggi è poco utilizzato.

    Approfondisci: Ketoconazolo - Farmaco per cani

  • L-deprenyl (Anipryl)
    Può essere anche utilizzato come trattamento della malattia, ma la sua efficacia è stata messa in discussione.

    Approfondisci: Selegilina (Anipryl) - Farmaco per il cane

Se il vostro cane è in trattamento per questa malattia, probabilmente dovrà continuarla per tutta la vita.
È necessario osservare le possibili complicazioni e gli eventuali effetti collaterali ai farmaci che possono comparire durante il trattamento.

Le informazioni riportate non sono consigli medici e potrebbero non essere accurate. I contenuti hanno solo fine illustrativo e non sostituiscono il parere medico.

Non ci sono ancora Commenti

Lascia Tu il primo Commento

Articoli da non perdere