Domenica 4 Dicembre 2022

Vaccino contro la leishmaniosi nei cani. È efficace?

  • Pubblicato il:  07/10/2020

Foto Vaccino contro la leishmaniosi nei cani. È efficace?

La leishmaniosi è una malattia parassitaria che provoca vari danni all'organismo del cane. Inoltre, è un potenziale problema zoonotico (malattia trasmissibile all'uomo). Pertanto, è essenziale seguire alcune misure preventive per evitare che il nostro cane si ammali.


Negli ultimi anni è stato sviluppato un vaccino. È un'opzione da considerare, specialmente per quegli animali che risiedono o viaggiano in luoghi ad alta presenza della malattia. Volete conoscere tutti i dettagli di questo innovativo vaccino contro la leishmaniosi? Continuate a leggere!

La prevenzione della leishmaniosi

Poiché la leishmaniosi è una malattia parassitaria che trasmette tramite un vettore, in questo caso una zanzara, la prevenzione si è concentrata su prodotti che proteggono il cane dal suo morso.

Ma, grazie alla crescente conoscenza dei meccanismi immunologici, si stanno sviluppando nuove strategie per consentire di proteggere il cane internamente.

Quindi, anche in caso di morso, il cane viene ugualmente protetto. Le strategie sono orientate alla prevenzione ma anche al trattamento, incluso la creazione di un vaccino anti-leishmaniosi.

Quando è stato creato il vaccino per la leishmania?

Già alla fine degli anni '90, è stata presa in considerazione la possibilità di creare un vaccino contro la leishmania, ma il processo per entrare nel mercato è stato lungo e soggetto a tante sperimentazioni cliniche. Proprio per questo, solo da pochi anni ha raggiunto le nostre cliniche veterinarie.

Ad esempio, il primo vaccino, CaniLeish della Virbac, non è stato commercializzato fino al 2011. Più di recente, in particolare dal 2016, Letifend, un vaccino ricombinante creato dai laboratori della Leti, ha iniziato a essere commercializzato.

Entrambi i vaccini contengono proteine ​​Leishmania infantum, ma la tecnologia più moderna consente una maggiore efficienza con meno adiuvanti. Questo implica una percentuale inferiore di reazioni e un minor numero di dosi.

Come funziona il vaccino contro la leishmaniosi?

Questi vaccini non prevengono l'infezione, ma controllano la diffusione del parassita nel corpo e riducono il rischio di sviluppo del quadro clinico e potenzialmente le sue gravi conseguenze. In altre parole, si tenta di stimolare l'organismo del cane a diventare più resistente alla malattia. Il funzionamento è simile a quello di qualsiasi altro vaccino.

Si basa sulla stimolazione della risposta del sistema immunitario del cane inoculando, in questo caso, le proteine ​​della leishmania che non sono in grado di sviluppare la malattia. Sarebbe come simulare la malattia, ma senza rischi. Viene generata una risposta specifica dell'organismo all'agente infettivo e, inoltre, viene creata una sorta di "memoria" nel caso in cui il dovesse entrasse in contatto con il parassita.

Questa memoria non è permanente, quindi per mantenere la protezione, la dose deve essere ripetuta di volta in volta. Poiché nessun vaccino previene l'infezione, è essenziale attuare misure preventive contro la zanzara vettoriale.

Efficacia e affidabilità del vaccino contro la leishmaniosi

Quando un qualsiasi vaccino viene commercializzato, è perché ha completato una serie di controlli. La società farmaceutica deve presentare studi che dimostrino la sua efficacia con prove scientifiche.

Certo, è possibile anche trovare un cane vaccinato che si è ammalato di leishmaniosi. Potrebbe essere perché l'efficacia del vaccino non è stata sufficiente per proteggerlo, ma è anche possibile che il cane sia stato infettato prima della somministrazione del vaccino. Inoltre, la leishmania è un parassita complesso da controllare.

Ecco perché fare un vaccino contro questa malattia è più difficile che con altri agenti infettivi. La sua somministrazione deve essere raccomandata a quei cani che vivono in aree in cui la leishmaniosi è abbondante anche se per viaggio.

Prezzo del vaccino contro la leishmaniosi

Per sapere modalità e prezzo del vaccino, è meglio chiedere direttamente al veterinario. Spesso i prezzi differiscono a seconda del luogo di residenza o se il cane ha bisogno di alcune analisi.

A titolo indicativo, possiamo fornire una cifra compresa tra 40 e 50 euro per dose.

Quando viene somministrato il vaccino contro la leishmaniosi?

Il vaccino contro la leishmaniosi è indicato per l'immunizzazione di cani di età superiore a sei mesi. Prima di somministrarlo, si consiglia di far visitare sempre il cane per sapere se è già infetto o meno.

La dose deve essere ripetuta ogni anno. Inizialmente CaniLeish ha bisogno di tre dosi separate per tre settimane ciascuna.

Effetti negativi del vaccino leishmania nel Cane

Innaiztutto precisiamo che il meccanismo di difesa contro la leishmania richiede lo sviluppo di un tipo di immunità che è difficile da raggiungere. Ciò rende necessarie più dosi per ottenere una certa efficacia. Inoltre, comporta anche l'uso di adiuvanti più forti (anche se Letifend è migliore sotto questi aspetti).

Gli adiuvanti sono le sostanze che vengono aggiunte al vaccino per aumentarne l'azione, ma possono causare reazioni avverse. Per questi motivi non è consigliabile vaccinare i cani di età inferiore a sei mesi. I cuccioli non possono sviluppare un'efficace risposta immunitaria.

Attualmente molte case farmaceutiche stanno lavorando al miglioramento dei vaccini contro la leishmaniosi. Come effetti collaterali possiamo notare prurito o infiammazione nel punto di inoculazione, febbre, apatia o problemi digestivi. La vaccinazione non è raccomandata durante per le cagne in gravidanza o durante l'allattamento.

Attenzione !! Le informazioni riportate non sono consigli medici e potrebbero non essere accurate. I contenuti hanno solo fine illustrativo e non sostituiscono il parere medico.

Non ci sono ancora Commenti

Lascia Tu il primo Commento

Ultimi Articoli