Sabato 18 Novembre 2017

Sintomi e trattamento dell'ascite nel Cane

  • Pubblicato il:  01/04/2017

Se il vostro cane improvvisamente aumenta di peso, non vuole mangiare, ha l'addome gonfio e si lamentarsi quando cammina, potrebbe trattarsi di ascite. In questo articolo parleremo dell'ascite nei cani, quali sono i sintomi e come deve essere curata.

Collegamenti sponsorizzati

Cos'è l'ascite

L'ascite o versamento addominale nei cani è l'accumulo di liquido sieroso nello stomaco del cane. Tutto ciò può causare sintomi, come la perdita di appetito, vomito e dolori addominali.

L'ascite nei cani può svilupparsi per varie cause, quindi il trattamento può essere diverso a secondo della causa.

Sintomi di ascite

Se ultimamente il vostro cane si lamenta più del solito, è doveroso percepire questi segnali e segnalarli al veterinario.
I principali sintomi dell'ascite nei cani sono:

  • Dolore addominale, a volte il cane piange e si lamenta anche quando è sdraiato
  • Pancia gonfia
  • Aumento di peso
  • Nei maschi potrebbe verificarsi accumulo di liquido nel pene o nello scroto .
  • Vomito
  • Mancanza di appetito
  • Letargia e debolezza
  • Dispnea (respiro affannoso) causata dalla pressione addominale
radiografia stomaco gonfio cane
In alcuni casi potrebbe verificarsi un versamento pleurico, causato da un accumulo di fluido tra la parete toracica e i polmoni.

I sintomi della ascite canina possono svilupparsi lentamente o molto rapidamente, a secondo della loro origine.

Clicca per ingrandire le foto
Collegamenti sponsorizzati

Ascite nei cani cause e sintomi

L'origine dell'ascite può essere varia, così come varie sono le cause per cui si sviluppa l'edema o l'accumulo di liquido nell'addome, tra cui:

Come si diagnostica?

Se notate alcuni dei sintomi di cui abbiamo parlato nei paragrafi precedenti, o avete il sospetto che il vostro cane possa aver sviluppato un'ascite, l'unica cosa da fare è recarsi immediatamente dal veterinario.

Il veterinario analizzerà il fluido ascitico, aspirandolo dall'addome con una siringa, per capire se vi è la presenza di batteri o di sangue, e studiarne la composizione proteica.

Il veterinario di solito esegue anche l'analisi delle urine, e potrebbero essere necessari altri test come radiografie ed ecografie per vedere nel dettaglio dettaglio tutta l'area addominale, e quindi determinare la fonte che ha causato l'accumulo di liquido nell'addome del cane.

Si può prevenire?

pancia gonfia cane
Rispondere a questa domanda è complicato, perchè ci sono diverse cause che possono causare l'ascite nei cani. Di conseguenza, non esiste un unico mezzo di prevenzione.

Quello che bisogna fare è prevenire qualsiasi colpo o trauma al torace e all'addome del cane. Ovviamente, evitare di colpire un cane con violenza, e bisogna stare molto attenti che non cada in fossati o da un muro.

L'ascite nei cani può essere curata?

Sì, ma la prognosi dipenderà in gran parte dalla causa d'origine. Il trattamento per l'ascite nei cani deve essere esclusivamente eseguito da un veterinario.

Se il cane presenta disagio addominale e i sintomi sono gravi, il veterinario aspirerà il liquido dall'addome. Spesso si deve intervenire attraverso la chirurgia correttiva, ad esempio, in caso di tumore.

Anche la scelta dei farmaci dipenderà dalla causa di fondo. Ad esempio, se l'accumulo di liquido è stato causato da un'infezione batterica, il cane ha bisogno di un trattamento con antibiotici.

Altre volte è necessario un trattamento aggressivo con diuretici, spesso usati per ridurre il liquido corporeo in eccesso. Questi farmaci possono causare una diminuzione dei livelli di potassio nel sangue, una condizione nota come ipopotassiemia, che può peggiorare i sintomi e generare alte complicazioni.

E' consigliabile lasciare il cane in una struttura clinica veterinaria per alcuni giorni, e successivamente, continuare le cure ed i farmaci regolarmente come suggerito dal veterinario.

Molto importante sarà curare l'alimentazione del cane, per esempio, limitando l'assunzione di sale, in modo da ridurre l'accumulo di liquido ed evitare altri problemi come l'insufficienza cardiaca, danni al fegato e bassi livelli di proteine ​​nel sangue.

Le informazioni riportate non sono consigli medici e potrebbero non essere accurate. I contenuti hanno solo fine illustrativo e non sostituiscono il parere medico.

   1  Persone hanno inserito un Commento

Laura26/10/2017 | Rispondi

Grazie per le informazioni.

Articoli da non perdere