Lunedi' 27 Febbraio 2017

Dieta per un Cane malato di cancro

  • Pubblicato il:  26/09/2016

Ci sono molti diversi tipi di tumori nei cani, ma non tutti i tumori sono maligni; alcune sono benigni e possono essere rimossi chirurgicamente, facendo si che il cane si riprenda completamente.

Altri tipi di cancro sono più insidiosi e non possono essere trattati facilmente.

Collegamenti sponsorizzati

Per fortuna ci sono vari tipi di trattamento per la maggior parte dei tumori canini e e migliorano sensibilmente l'aspettativa di vita dei nostri amici a quattro zampe.

Trent'anni fa, non avremmo mai considerato che un cane potesse sopravvivere ad una diagnosi di cancro.
Oggi, ci troviamo di fronte alle sfide di poter aiutare un cane, sia durante che dopo il trattamento.

Come proprietario di un cane, una cosa importante che si può fare è quella di offrirgli una dieta (fatta in casa o commerciale) che fornirà al vostro cane le armi nutrizionali necessarie per combattere il cancro.

La ricerca su quali sono gli alimenti e quali integratori funzionano meglio è ancora in corso, tuttavia, siamo in grado di dare alcune linee guida su alcuni alimenti che possono essere utili per i cani che combattono il cancro.

Alimentazione del cane affetto da cancro

Molti cani affetti da cancro sono anche predisposti a cachessia neoplastica.
La cachessia è una condizione metabolica durante il quale il cane inizia una progressiva perdita di peso, perdita di appetito, affaticamento, e la riduzione della funzione immunitaria.

Il cancro progredisce attraverso tre fasi.
1- Nella prima fase non ci sono cambiamenti biochimici ben visibili nel corpo del cane.

2- Nella seconda fase iniziano a manifestarsi i primi segni clinici (perdita di peso, anoressia, etc.)

3- Nella terza fase vi è una grave perdita di grasso corporeo e di massa muscolare, che si traduce in debilitante letargia.

La cachessia è una sfida durante il trattamento di un cane con il cancro, perché in alcuni casi è causa di morte.
Essa provoca un cambiamento nel corpo del cane nella metabolizzazione dei carboidrati, delle proteine ​​e dei grassi. Questi cambiamenti provocano un cattivo uso dell'energia da parte del cane, e un maggiore uso dell'energia da parte del tumore.

Carboidrati

Le cellule tumorali ottengono la loro energia dal glucosio presente nel sangue del cane.

Il tumore metabolizza il glucosio per l'energia e crea lattato come sottoprodotto, ed il corpo del cane deve quindi convertire questo eccesso di lattato di nuovo in glucosio.

Carboidrati semplici (come pasta o il pane) sono la fonte di glucosio che utilizza il tumore.
Al fine di minimizzare l'energia disponibile per il tumore, è importante limitare e selezionare fonti di carboidrati in modo da alimentare il cane e non il tumore stesso.

Cercare gli alimenti con un basso indice glicemico, come la frutta (ad esempio, mele, frutti di bosco, banane), il miele, i piselli, farina d'avena e il riso integrale.

Clicca per ingrandire le foto

Proteine

Sia il cane che il tumore hanno bisogno di proteine.
Poiché il corpo del cane cerca di soddisfare il suo bisogno di proteine, anche il tumore cercherà di soddisfare il prorpio bisogno di proteine.

Ciò comporta una diminuzione della quantità di proteina disponibile per mantenere la massa muscolare nel cane.
Questo deficit di proteine porta ad atrofia muscolare, scarsa immunità, e una ritardata guarigione dalle ferite.

Per garantire proteine sufficienti per ricostruire o mantenere la massa muscolare, dobbiamo alimentare il cane con cibi ad elevata percentuale di calorie provenienti da proteine di buona qualità.

Grasso

Gran parte della perdita di peso nei cani con cachessia neoplastica è dovuta alla perdita di grasso corporeo.

Cani con cachessia hanno un appetito ridotto e non mangiano tanto.
Ci sono cambiamenti nel metabolismo del cane che causano una diminuzione della produzione di nuovo grasso, di conseguenza il loro corpo inizia ad utilizzare i depositi di grasso.

La perdita dei depositi di grasso è una prognosi infausta per qualunque animale con il cancro.
Depositi di grasso permettono al corpo di sopravvivere a digiuno a breve termine quando il cane non si sente bene.

Aggiungendo i giusti tipi di grassi, come gli acidi grassi omega, alla dieta si può aiutare a prevenire la cachessia.

Gli acidi grassi Omega 3

Un certo numero di studi hanno dimostrato che gli acidi grassi omega-3 acido eicosapentaenoico (EPA) e acido docosaesaenoico (DHA) possono impedire la crescita e lo sviluppo di alcuni tumori, e possono aiutare a prevenire la cachessia neoplastica.

Hanno una importante funzione anche nel migliorare il sistema immunitario. Questi acidi grassi si trovano soprattutto negli oli di pesce.

La vitamina D

E' stato dimostrato che la vitamina D riesce ad inibire la crescita delle cellule, e a promuovere la morte cellulare, causando la differenziazione cellulare.

Queste sono tutte funzioni importanti nella prevenzione del cancro, soprattutto nella neoplasia del colon-retto.

La vitamina D è una vitamina liposolubile ma se somministrata in dosi eccessive può avere un effetto tossico.
I cani non devono ricevere più di 10.000 UI per chilogrammo di cibo.

Acido linoleico coniugato (CLA)

CLA è un grasso naturale che si trova nei prodotti lattiero-caseari come il burro o panna.

E' stato dimostrato, in studi su roditori, che possa aiutare a prevenire la crescita del cancro.
La supplementazione in un cane con cancro mammario (tumore al seno) ha mostrato risultati promettenti; tuttavia, non è stato ampiamente utilizzato nei cani.

Tè verde

I polifenoli del tè, hanno dimostrato avere un effetto antitumorale.
Molti studi hanno dimostrato che il Tè verde può aumentare la capacità del corpo nel prevenire il cancro.

La dose migliore di tè verde per i cani non è ancora confermata.
Studi hanno dimostrato che una dose di 2000 mg / kg (cioè, 60g / giorno per un Labrador) è risultata letale nei ratti.

In altri studi con i cani, una dose di 500 mg di preparazione assunta dai cani dopo un pasto non ha causato reazioni avverse.
Quindi la dose massima per il vostro cane è 500 mg / kg e dovrebbe essere somministrata a stomaco pieno.

Il Tè verde può interferire con alcuni farmaci chemioterapici, quindi parlatene sempre con vostro veterinario prima di intraprendere la somministrazione.

Prevenire il cancro

Non vi è alcun modo per prevenire il cancro del tutto, ma uno dei fattori di rischio che è possibile controllare è il peso del cane.
Diversi studi hanno dimostrato che i cani obesi hanno un aumentato rischio di sviluppare il cancro

Collegamenti sponsorizzati
Le informazioni riportate non sono consigli medici e potrebbero non essere accurate. I contenuti hanno solo fine illustrativo e non sostituiscono il parere medico.
Condividi questo Articolo su:

Articoli da non perdere

Accedi
Accedi con il tuo Social Network

Oppure usa i tuoi dati di accesso

Error message here!

Hide Password non vadlida!

Hai dimenticato la password?

Hai dimenticato la Password? Inserisci la mail di accesso e ti invieremo una nuova password.

Mail non valida !

Torna al Login

Chiudi