Domenica 17 Dicembre 2017

5 cibi anti-cancro per il Cane

  • Pubblicato il:  19/11/2017

Semi di lino, mirtilli e farina d'avena sono alcuni degli alimenti che molti esperti raccomandano di mangiare per evitare malattie come il cancro e per mantenersi sani e in salute. Ma questi cibi hanno gli stessi benefici anche per i cani? Ci sono alimenti che si possono dare al cane per evitare il cancro?

Collegamenti sponsorizzati

Alimenti per prevenire il cancro nel Cane

Non esistono formule magiche, come "dare al tuo cane una mela al giorno per tenere lontano il veterinario di torno". È l'alimentazione in generale che ci mantiene in buona salute e lo stesso avviene per i nostri amici animali.

Molti nutrizionisti dicono, ad esempio, che mangiare ogni mattina una tazza di mirtilli e mezzo bicchiere di farina d'avena a colazione possa avere un effetto limitato in una persona che poi a pranzo o a cena mangia hamburger, patatine fritte e beve coca cola.

Questo non vuol dire che bisogna evitare di far mangiare al cane alimenti noti per il loro alto contenuto nutrizionale. Detto questo, i seguenti alimenti possono essere degni di attenzione se si vuole offrire al cane un tipo di alimentazione più salutare e soprattutto con benefici anti-cancro.

Ricordati di valutare con il veterinario eventuali cambiamenti nella dieta del vostro cane, specialmente se si tratta di integratori.

Olio di pesce

Gli alimenti ricchi di acidi grassi polinsaturi omega-3 sono ormai conosciuti per il loro ruolo nel controllo dell'infiammazione anche nei cani. Questi acidi grassi sono indicati per aiutare a trattare la malattia renale, i problemi articolari, l'infiammazione della pelle e altro ancora.

omega-3 cancro cane
Molti alimenti per cani contengono acidi grassi omega-3, ma non tutti. Inoltre, la quantità aggiunta potrebbe non essere sufficiente a fornire gli effetti desiderati.

Anche il tipo di acidi grassi omega-3 che si usano è importante. Per esempio, gli omega-3 provenienti da fonti vegetali come il lino (una fonte di acido alfa-linolenico) non vengono ben metabolizzati dai cani in acido eicosapentaenoico (EPA) e in acido docosaesaenoico (DHA).

EPA e DHA sono gli acidi grassi omega-3 più importanti in termini di impatto sul processo infiammatorio. Per questo motivo, la maggior parte dei veterinari consiglia integratori di omega-3 derivati ​​da alcuni tipi di olio di pesce.

Diete appositamente formulate con quantità adeguate di EPA e DHA possono essere fatte anche in casa, consultando prima il veterinario.

Gli integratori commerciali sono un'opzione, ma bisogna sapere alcune cose prima di acquistarli. Il produttore dovrebbe garantire che i suoi prodotti siano esenti da tossine e da contaminazione di metalli.

Sul mercato troverete dozzine di integratori di omega-3, molti dei quali formulati esclusivamente per gli umani. Molti di questi integratori contengono alti livelli di vitamina A o D, e l'eccessiva assunzione può essere rischiosa per un cane.

Inoltre, l'olio di pesce è una fonte di calorie extra per il cane, e in dosi molto elevate può avere effetti collaterali sull'animale. Per questi motivi, prima di acquistare qualsiasi integratore è meglio consultare il proprio veterinario.

Se non volete usare integratori omega-3, provate a cuocere a vapore un pezzo di pesce per il vostro compagno canino. Ovviamente bisogna sapere che tipo di pesce è buono per il cane, poiché alcune varietà contengono più mercurio rispetto ad altre.

Il salmone è una buona opzione per i cani perchè è ricco di omega-3 e a basso contenuto di mercurio.

Clicca per ingrandire le foto
Collegamenti sponsorizzati

Verdure

Uno studio del 2005 sui terriers scozzesi ha confermato che le verdure a foglia verde e giallo-arancio, come le carote, possono ridurre il rischio di cancro alla vescica nel cane.

verdure cancro cane
L'obiettivo dello studio era capire quale impatto potevano avere gli ortaggi (e gli integratori) sullo sviluppo del carcinoma a cellule transizionali negli Scottish Terrier.

I cani che sono stati nutriti con alcuni tipi di verdure almeno tre volte a settimana (le carote sono state utilizzate più spesso) hanno mostrato una riduzione del rischio di sviluppare il tumore..

Gli scienziati sospettano che i bioflavanoidi, le fibre alimentari, gli steroli vegetali e altre sostanze anti-cancerogene (note come fito-nutrienti) presenti in questi vegetali possano prevenire o rallentare la progressione del cancro nel cane.

Le verdure giallo-arancio utilizzate nello studio (a parte le carote) includevano zucca e le patate dolci. Verdure a foglia verde includevano lattuga, insalata verde, spinaci, cavolo e prezzemolo.

Noi raccomandiamo anche di dare bietole, cime di rapa, cavoli verdi e tarassaco.

Funghi

I funghi contengono polisaccaropeptidi, che secondo i ricercatori hanno proprietà antitumorali. Ci sono alcune prove scientifiche che hanno dimostrato che i funghi possono migliorare le risposte immunitarie.

funghi cancro cane
I funghi possono avere un impatto positivo sugli esseri umani, e alcuni ricercatori hanno condotto uno studio su cani affetti da emangiosarcoma, un tumore aggressivo che colpisce la milza.

Lo studio ha coinvolto molti proprietari, a cui era stato consigliato di dare da mangiare ai loro cani capsule contenenti estratti dal fungo Yun zhi. Ogni mese, i cani venivano visitati dai medici, i quali hanno scoperto che il composto era efficace nel combattere i tumori, senza bisogno di alcun trattamento farmacologico (chemioterapia).

Se volete fare mangiare al vostro cane funghi, è importante sapere quali scegliere perchè alcuni tipi di funghi sono velenosi per i nostri cani. Fatevi consigliare sempre dal veterinario prima di aggiungere funghi alla dieta del cane.

Fibra

In alcuni casi, i veterinari potrebbero raccomandare l'uso di farina d'avena o lenticchie come parte di una dieta ricca di fibre. I semi di lino, di psillio o di chia possono essere aggiunti alla dieta del cane.

fibra cancro cane
La fibra può aiutare il cane a sentirsi pieno e quindi, aiutarlo a perdere peso. Mantenere il cane in un peso forma è importante. L'
La fibra è essenziale anche per il corretto funzionamento del tratto gastrointestinale, in quanto contribuisce a bilanciare la microflora intestinale. Un sistema immunitario forte dipende anche da un intestino sano, un fattore che previene molte malattie.

Molti alimenti per cani sono spesso ricche di fibre, come la barbabietola, lo psillio e grani. Potreste provare ad aggiungere un cucchiaino di farina d'avena al cibo normale del vostro cane.

Bisogna prendere alcune precauzioni quando si scelgono alimenti ricchi di fibra, perchè possono avere effetti negativi in ​​alcuni cani. Infatti, troppa fibra può ridurre la biodisponibilità dei nutrienti e può causare disagio o flatulenza.

State anche attenti ai prodotti che contengono additivi come lo xilitolo (un sostituto dello zucchero), perchè tossico per cani.

Frutta

Molti nutrizionisti veterinari raccomandano ai loro clienti di dare alcuni tipi di frutta ai loro cani.

http://ns321154.ip-94-23-50.eu/images/tag/1656/f_15110982014_l.jpg
Molti frutti e verdure fresche possono fornire nutrienti o composti che sono poco presenti negli alimenti commerciali per cani.

Per esempio, i fito-nutrienti contenuti nei mirtilli e in altri frutti possono aiutare a prevenire il cancro nel cane. Questo è uno dei motivi per cui consigliamo di addestrare i cuccioli a mangiare frutta e soprattutto verdure.

Evitate cipolle, aglio, uva o uva passa che sono tossici per i nostri cani).

Una dose equilibrata di frutta per cani è composta da cinque mirtilli. Altri frutti includono la fragola intera di medie dimensioni o un pezzetto di banana.

Conclusioni

Non esiste attualmente un alimento che garantisca un rimedio sicuro ed efficace al 100% per prevenire o combattere il cancro nel cane.

I veterinari, comunque, sottolineano l'importanza di una dieta equilibrata. Garantire al cane un'adeguata quantità di sostanze nutritive fornite da alimenti come pesce, carote, funghi, farina d'avena e mirtilli può fare molto per mantenerli in salute e prevenire molte malattie.

Le informazioni riportate non sono consigli medici e potrebbero non essere accurate. I contenuti hanno solo fine illustrativo e non sostituiscono il parere medico.

Non ci sono ancora Commenti

Lascia Tu il primo Commento

Articoli da non perdere