Giovedi' 27 Aprile 2017

Otite esterna dell'orecchio del Cane

  • Pubblicato il:  02/02/2016
Foto Otite esterna dell'orecchio del Cane

Collegamenti sponsorizzati

Descrizione

Il disturbo più comune del canale uditivo nei cani si chiama otite esterna. Questa condizione si verifica quando lo strato delle cellule che rivestono il condotto uditivo esterno si infiamma. I segni in genere sono arrossamento della pelle, gonfiore, pus, prurito e pelle squamosa. Il condotto uditivo può essere doloroso o pruriginoso a seconda della causa o della durata della malattia.

L'otite esterna del cane può essere causata da molti fattori diversi. Alcuni di questi fattori (come parassiti, corpi estranei, e le allergie) sembrano causare direttamente l'infiammazione, mentre altri (come alcuni batteri e lieviti) perpetuano la malattia. A complicare ulteriormente le cose, la forma dei padiglioni auricolari e i canali uditivi del cane, possono predisporre i cani ad una maggiore vulnerabilità all'otite esterna. L'identificazione di questi fattori è la chiave per il una corretta diagnosi e una efficace terapia contro l'infiammazione.

Diagnosi

Una storia clinica dettagliata, approfondita da un esame fisico e la pelle, sono in grado di fornire indizi utili per capire la causa dell'otite esterna del cane. I padiglioni auricolari e le regioni vicino all'orecchio possono mostrare segni di auto-trauma (graffi, per esempio), arrossamento della pelle, e anomalie cutanee primarie e secondarie. La deformità dei padiglioni auricolari, una crescita abnorme di tessuto nel canale, e la testa che viene scossa spesso suggeriscono un disagio dell'orecchio.

Il cane potrebbe richiedere una sedazione o anestesia per consentire un esame approfondito utilizzando un otoscopio, soprattutto se l'orecchio è doloroso, se il canale è ostruito con scarico o tessuto infiammatorio diffuso, o se l'animale è poco collaborativo. L'esame con un otoscopio consentirà l'identificazione di corpi estranei profondi nell'orecchio, detriti , infezioni di basso grado con acari dell'orecchio, e la rottura o anomalie del timpano. In genere vengono prelevati tessuti per individuare eventuali microbi che causano infezioni. Un scarico scuro nel canale solitamente segnala la presenza di una infezione da lievito o di un parassita (come gli acari dell'orecchio), ma può anche essere diagnosticato come una infezione batterica o mista. Il veterinario esaminerà lo scarico per le uova, larve o la presenza di acari adulti dell'orecchio.

Altri test sono spesso necessari per identificare i fattori che causano l'infiammazione. Test allergologici, biopsie e i raggi X che possono essere presi in considerazione quando è necessaria una migliore visualizzazione del timpano, quando si sospetta l'infiammazione dell'orecchio medio, o quando sono presenti segni neurologici (come la perdita di equilibrio).

Trattamento

Per trattare l'otite esterna dell'orecchio del cane, il veterinario dovrà individuare e curare eventuali cause sottostanti.
Il veterinario probabilmente pulirà le orecchie delicatamente e poi le asciugherà prima di iniziare un trattamento. Negli animali con dolore alle orecchie, l pulizia richiede l'anestesia generale.
Se viene applicato correttamente, il farmaco ad uso topico rivestirà il condotto uditivo esterno con uno strato sottile. Il farmaco somministrato per via orale o per iniezione sarà probabilmente incluso nel regime di trattamento nella maggior parte dei casi di infiammazione a lungo termine del condotto uditivo e in ogni caso in cui si sospetta una infiammazione dell'orecchio medio.

Quando l'infezione batterica del condotto uditivo esterno è la causa di infiammazione, possono essere utilizzati farmaci antibatterici in combinazione con corticosteroidi per ridurre gli scarichi, dolore e gonfiore, e per diminuire le secrezioni ghiandolari. Cani con infiammazioni batteriche ricorrenti dell'orecchio esterno e con una storia di infezione da acari dell'orecchio devono essere trattati con un prodotto topico contenente formule antibatteriche e antiparassitarie per garantire che eventuali infezioni parassitarie siano definitivamente eliminate.

Guarda il Video

Esaminare le orecchie del Cane è molto importante. Vediamo come fare
Esaminare le orecchie del Cane è molto importante. Vediamo come fare


Il trattamento deve continuare fino a quando l'infezione è completamente sparita. Per i cani con infezioni batteriche e micotiche, si dovrebbero aspettare gli esami e i check-up settimanali o bisettimanali fino a quando l'infezione scompare. Per la maggior parte dei casi, ci vogliono dalle 2 alle 4 settimane.
Casi a lungo termine possono richiedere mesi per essere risolti, e in alcuni casi, il trattamento deve essere continuato a tempo indeterminato. Seguire attentamente e in modo scrupoloso il programma di trattamento raccomandato dal veterinario per ottenere una migliore guarigione del cane.

Cura preventiva

Il miglior trattamento contro l'infiammazione dell'orecchio esterno del cane è la prevenzione. Controllare le orecchie del vostro cane regolarmente e notare tutti i cambiamenti insoliti, cambiamenti nel colore della pelle, aumenti improvvisi di umidità, o altri cambiamenti.
Il veterinario può mostrarvi come pulire correttamente le orecchie del cane. I canali auricolari devono essere tenuti asciutti e ben ventilati.

Collegamenti sponsorizzati
Le informazioni riportate non sono consigli medici e potrebbero non essere accurate. I contenuti hanno solo fine illustrativo e non sostituiscono il parere medico.
Condividi questo Articolo su:

Non ci sono ancora Commenti

Lascia Tu il primo Commento

Articoli da non perdere

Accedi
Accedi con il tuo Social Network

Oppure usa i tuoi dati di accesso

Error message here!

Hide Password non vadlida!

Hai dimenticato la password?

Hai dimenticato la Password? Inserisci la mail di accesso e ti invieremo una nuova password.

Mail non valida !

Torna al Login

Chiudi