Sabato 22 Settembre 2018

Cane soffre di solitudine: cosa fare?

  • Pubblicato il:  20/04/2018
Foto Cane soffre di solitudine: cosa fare?

I cani soffrono di solitudine? La società odierna e il mondo del lavoro ci costringono a trascorrere sempre meno tempo a casa, con ripercussioni sui nostri amici animali. Ore e ore senza la nostra compagnia portano infelicità, tristezza e altre manifestazioni più o meno preoccupanti.

Collegamenti sponsorizzati

Anche i cani, come le persone, possono soffrire di solitudine. A nessuno piace essere sempre solo, nè tanto meno ai nostri fedeli animali. I nostri lavori e le nostre relazioni personali ci riempiono così tanto la nostra vita che riusciamo a malapena ad vedere il nostro animale per qualche ora al giorno.

L'assenza di tempo può avere conseguenze negative per i nostri cani, sia fisicamente che psicologicamente.

La solitudine e i suoi sintomi nel cane

Nel caso dei cani, passare delle ore 'vuote' a casa possono innescare comportamenti negativi per attirare l'attenzione dei loro proprietari, che può persino raggiungere la depressione se il problema perdura per molto tempo.

Ma il dolore e il disagio può essere mostrato in modi diversi. L'aggressività può essere un altro problema, che appare quando il nostro "compagno di vita" si sente ignorato e trascurato. Mobili danneggiati, tende strappate o morsi inaspettati sono alcune di queste spiacevoli reazioni.

Il comportamento distruttivo è solo un meccanismo con cui il cane cerca di dare sfogo alle proprie emozioni e per provare a interagire con il proprio compagno umano.

La nostra negligenza può persino causare problemi ai nostri vicini o alle persone che vivono vicino a noi. L'abbaiare, il continuo ululare o il lamento sono mezzi usati dai cani per attirare l'attenzione.

Meno comuni, ma certamente da non sottovalutare, sono i casi più estremi in cui l'animale manifesta vomito e autolesionismo (il cane tende e mordersi e a causarsi ferite), il tutto a causa della mancanza di affetto e compagnia. Poiché potrebbero verificarsi scompensi gastrointestinali, il cane può anche smettere di mangiare e soffrire di anoressia.

I movimenti ripetitivi (come girare in cerchio senza alcun motivo), la salivazione eccessiva e l'affanno sono altri sintomi causati da stress o stato d'ansia.

Collegamenti sponsorizzati

Come risolvere la situazione?

Se il vostro cane presenta i sintomi o alcuni dei problemi sopra descritti, è importante farlo visitare immediatamente da un veterinario .

Nel caso in cui al cane viene diagnosticata un'ansia dovuta alla solitudine o alla depressione, deve essere iniziato un trattamento per cercare di ridurre questi comportamenti e negativi. Il veterinario potrebbe prescrivere alcuni farmaci specifici e/o iniziare una terapia o una routine per abituare l'animale a un progressivo cambiamento di vita.

Ad esempio, dato che non è possibile cambiare il nostro ritmo di vita lavorativa, sarebbe utile abituare gradualmente il cane a stare solo. Lasciarlo qualche minuto da solo e tornare è un inizio. Questo tempo verrà man mano incrementato fino a quando diventerà una cosa normale.

Comprensione e pazienza sono le migliori armi. Evitare la punizione per il disordine quando si torna a casa è un'altra delle azioni da non dimenticare. Il cane non capirà il rimprovero per un evento accaduto poche ore prima. I premi per un buon comportamento, invece, vi aiuteranno a fare capire al cane che siete contenti di lui.

In ogni caso è bene sapere che questi consigli non avranno effetto se le ore di solitudine del cane e la nostra assenza sono eccessive. La tristezza prima o poi arriverà. Il vostro partner ha bisogno di amore, compagnia e attività fisica sotto forma di passeggiate o giochi.

E' questo il motivo per cui la cosa più giusta da fare è essere ben consapevoli delle proprie condizioni di vita prima adottare o acquistare un animale. Se la vostra situazione lo consente, adottare significherà prendersi cura e rendere felice una essere vivente, oltre a migliorare la propria qualità di vita.

Le informazioni riportate non sono consigli medici e potrebbero non essere accurate. I contenuti hanno solo fine illustrativo e non sostituiscono il parere medico.

Non ci sono ancora Commenti

Lascia Tu il primo Commento

Articoli da non perdere