Martedi' 26 Gennaio 2021

Perchè il mio Gatto ha le orecchie fredde?

  • Pubblicato il:  15/12/2020
  • Valutazione:  

Foto Perchè il mio Gatto ha le orecchie fredde?

Molte persone si chiedono perché il loro gatto abbia le orecchie fredde e si preoccupano per loro. Fondamentalmente, è normale che la temperatura corporea sia leggermente inferiore nelle aree esposte come le orecchie rispetto al resto del corpo. La ragione di ciò è la circolazione sanguigna, che è meno copiosa nelle parti periferiche del corpo. Inoltre, le orecchie sono poco pelose, molto sottili e hanno poco grasso sottocutaneo e quindi più suscettibili al freddo.

Ovviamente, è importante sapere distinguere quando le orecchie fredde riflettono un aspetto fisiologico, che è normale per il corpo, o sono un sintomo di una grave malattia. Ecco 5 motivi per cui il tuo gattino ha le orecchie fredde:

Termoregolazione (mantenimento della temperatura corporea interna)

I nostri gatti possono usare le orecchie per regolare la temperatura corporea. Se il tuo gatto ha freddo, la circolazione nelle orecchie si riduce per preservare il calore negli organi vitali interni.

Il tuo gatto potrebbe semplicemente avere le orecchie fredde perché fuori ci sono basse temperature, per esempio quando cade la neve. In questo caso non devi preoccuparti. Con un biscotto caldo e un delicato massaggio alle orecchie, puoi riportare rapidamente la tua tigre in pochi minuti.

Lieve perfusione (ridotto flusso sanguigno)

Un altro motivo per cui il tuo gatto ha le orecchie fredde può essere una "riduzione comportamentale" del flusso sanguigno intorno al corpo.

Il metabolismo e quindi la produzione di calore sono ridotti, soprattutto durante il sonno e durante un pisolino. Ciò consente di risparmiare energia per un secondo momento. Se non noti ulteriori cambiamenti comportamentali o sintomi che possono associarsi a qualche malattia, le orecchie fresche in questi momenti non sono motivo di preoccupazione.

Ipotermia

L'ipotermia, o abbassamento della temperatura corporea a meno di 36 °C, si verifica quando l'assorbimento e la produzione di calore in relazione al rilascio di calore per un periodo di tempo più lungo sono troppo bassi.

Ciò porta ad un problema di termoregolazione causata da cali estremi della temperatura corporea. Ci sono alcune circostanze che possono favorire l'ipotermia. Ad esempio, se il tuo gatto è esposto a basse temperature per troppo tempo ed ha il pelo bagnato. Inoltre, se c'è uno spiffero di corrente fredda nel posto preferito del tuo gatto, anche questo potrebbe avere un ruolo.

In caso di ipotermia, il tuo gatto ha orecchie, zampe, coda e bocca fredde. Il modo migliore per esserne sicuri è toccarlo con il dorso della mano. In questo caso, scalda subito il tuo gatto avvolgendolo in una coperta e ad una borsa dell'acqua calda (non troppo calda e non poggiata direttamente sulla pelle!) E chiedete consiglio al veterinario il prima possibile.

Congelamento

Il congelamento locale non causa solo ipotermia, ma anche il congelamento del tessuto, direttamente con la formazione di cristalli o indirettamente attraverso disturbi circolatori.

Soprattutto le parti periferiche del corpo, come le punte delle orecchie, possono conglutinarsi con un freddo estremo e prolungato. In caso di congelamento, il tessuto dell'orecchio del tuo gatto non è solo freddo, ma ha anche altri sintomi come scolorimento della pelle da grigio chiaro o bluastro, dolore, gonfiore, vesciche e, a volte, annerimento nella zona interessata.

Se le orecchie del tuo gatto sono congelate, avrà bisogno di cure immediate. Come primo soccorso, puoi scaldargli le orecchie con acqua tiepida (non bollente!).

Malattie gravi

Se le orecchie del tuo gatto sono fredde e lui si comporta normalmente, probabilmente è una reazione normale all'ambiente. Tuttavia, se il gatto ha sintomi diversi, oltre ad avere le orecchie fredde, potrebbe essere un segno di una malattia.

Sintomi come apatia, vomito o difficoltà respiratorie possono insinuare shock, avvelenamento o problemi cardiaci. In questo caso, è essenziale consultare immediatamente un veterinario per assistenza e diagnosticare la causa della malattia.

Attenzione !! Le informazioni riportate non sono consigli medici e potrebbero non essere accurate. I contenuti hanno solo fine illustrativo e non sostituiscono il parere medico.

Come valuti questo articolo?

Non ci sono ancora Commenti

Lascia Tu il primo Commento

Ultimi Articoli