Giovedi' 14 Dicembre 2017

Vaccini per il Coniglio: quali sono?

  • Pubblicato il:  28/03/2017

Avete un coniglio e volete sapere se vaccinarlo? Quali sono i vaccini per il coniglio? Quando si deve vaccinare?

I conigli sono animali sensibili e suscettibili a varie malattie e, per questo motivo, se avete o state pensando di adottare un coniglio dovrete conoscere quali sono i vaccini importanti per il vostro piccolo peloso.

Collegamenti sponsorizzati

Ci sono due tipi di vaccini consigliati che non devono essere trascurati, soprattutto se si vive in Europa.

Continua a leggere questo articolo dove potrai conoscere di più sui vaccini per i conigli e quali sono più adatti per il vostro animale.

Due vaccini essenziali

I due vaccini più importanti per i conigli da compagnia sono per la mixomatosi e per la malattia emorragica.

Entrambe sono malattie molto contagiose e con un tasso di mortalità vicino al 100%, e possono colpire sia coniglio da appartamento che quelli che vivono in colonie.

cucciolo di coniglio nano

  • La mixomatosi è la malattia che decimò la popolazione di conigli nelle montagna spagnole negli anni '70. Ancora oggi non esiste una cura, ma la malattia può essere prevenuta grazie al vaccino. Clicca qui per sapere di più sulla mixomatosi

  • L'emorragia virale è una malattia fulminante. Dopo aver trascorso un periodo di incubazione di circa tre giorni appare improvvisamente e provoca la morte entro un paio d'ore (tra le 12 e le 36 ore).

    Questo virus dei conigli produce continue emorragie sui tessuti interni dell'animale e, data la rapida evoluzione della malattia, a volte non viene diagnosticata in tempo.
    Clicca qui per conoscere meglio questa malattia

La maggior parte dei ceppi del virus emorragico dei conigli può essere prevenuta con la vaccinazione, anche se di recente sono stati scoperti alcuni ceppi resistenti.

Clicca per ingrandire le foto
Collegamenti sponsorizzati

Quando vaccinare il coniglio?

Dal secondo mese di vita è possibile già vaccinare il coniglio sia per la mixomatosi che per la febbre emorragica.

Esistono diversi kit di vaccini che possono anche immunizzare il coniglio da altre malattie, soprattutto nelle razze molto piccole, come per i conigli nani.

Quando bisogna ripetere il vaccino nel coniglio?

Una volta che i conigli hanno ricevuto i due vaccini (febbre emorragica e mixomatosi), le vaccinazioni devono essere rinnovate annualmente nel caso del virus emorragico, e ogni sei mesi per la mixomatosi.

Ideale sarebbe vaccinare i conigli anche contro la RHD e la mixomatosi durante la primavera perché l'estate è il periodo in cui si assiste ad un maggior numero di casi.

Vi consigliamo di andare da veterinari specializzati in animali esotici.

Nelle zone più soggette ad epidemia, ma anche per i conigli che vivono in campagna, la frequenza della vaccinazione contro la mixomatosi potrebbe passare a quattro vaccinazioni all'anno, cioè ogni tre mesi.

Altri vaccini per conigli

Se avete più di un coniglio in casa che condividono lo stesso spazio è possibile vaccinarli in autunno contro le malattie batteriche respiratorie, anche se queste condizioni, se presenti, sono curabili con antibiotici.

vaccinazioni del coniglio
Ci sono diverse malattie che possono colpire un coniglio e per questo motivo è importante conoscerne a fondo i sintomi (Le malattie del coniglio).

Altre cura preventiva per i conigli

In aggiunta ai vaccini, i conigli devono essere sverminati e protetti contro i parassiti esterni.
Umidità e mancanza di igiene possono essere cause di infezioni da funghi o addirittura di forme di scabbia.

Sia le infezioni fungine che la scabbia sono malattia curabili, ma la prevenzione è sempre l'opzione migliore per il benessere dei nostri animali da compagnia.

Se avete adottato un coniglio o state pensando di farlo uno non esitate a seguire questi nostri consigli, ma soprattutto consultatevi sempre con il vostro veterinario di fiducia.

Le informazioni riportate non sono consigli medici e potrebbero non essere accurate. I contenuti hanno solo fine illustrativo e non sostituiscono il parere medico.

   6  Persone hanno inserito un Commento

Icarus19/04/2017 | Rispondi

I consiglio sempre di vaccinare il coniglio in quanto non vale la pena rischiare.

I Conigli possono prendere la febbre emorragica nei seguenti modi :

• alimentare (ad esempio fieno) o acqua contaminata da conigli selvatici infetti.

• Contatto con uccelli o insetti che possono portare il virus nel loro ambiente (soprattutto se stanno molto tempo fuori).

• Il virus può essere anche trasportato dal vento.

• Il vostro cane o gatto potrebbe portare accidentalmente il virus o altri parassiti.

Nessun coniglio è al sicuro da queste malattie, anche perchè questi virus sono estremamente resistenti e possono sopravvivere per molti mesi nell'ambiente (soprattutto quello della malattia emorragica) e alle alte temperature

La mixo si trasmette da pulci, acari, zanzare o per contatto diretta con conigli infetti.

Copacabana06/04/2017 | Rispondi

Io non vaccino i miei conigli, semplicemente perché non si ferma la mixomatosi e inoltre ... c'è un nuovo ceppo di malattia emorragica per cui il vaccino non è efficace, ma vale solo per il ceppo di tipo 1.

Sia malattia emorragica che mixomatosi sono trasmesse da insetti che mordono il nostro conislio o tramite contatto diretto con un coniglio infetto

Alessandro Paci05/04/2017 | Rispondi

E' sempre importante fare vaccinare il coniglio contro la mixomatosi e la febbre emorragica. Sia che il coniglio vive a casa o all'aperto non fa molta differenza.

Le iniezioni devono essere fatte a 2 settimane di distanza. Quello per la mixomatosi ogni 6 mesi e per la febbre emorr. una volta l'anno

Giulia04/04/2017 | Rispondi

Effettivamente la mixomatosi può essere trasmessa sia da moscerini che da contatto.
Il vaccino per la mixomatosi riduce il rischio di contagio dalla mixomatosi, ma i conigli possono contrarre una forma nodulare dopo la vaccinazione, che non è fatale.

Bisogna anche dire che i conigli non raggiungono una immunità completa nel corso del tempo, intatti alcuni veterinari raccomandano la vaccinazione ogni 11 mesi.

Giusy04/04/2017 | Rispondi

Anch'io ho avuto conigli che sono stati vaccinati sin da piccoli.

Alcune persone sono fortunate e anche non vaccinando i loro conigli non hanno avuto mai alcun problema. Altri invece muoiono.

Parlate sempre con il vostro veterinario per le vaccinazioni sin da quando il coniglio è piccolo

Con la stagione calda ricordatevi di pulire il coniglio regolarmente e guardare se ci sono segni di morsi di pulci.

Pietro Nicolosi30/03/2017 | Rispondi

Non pensavo che i conigli dovessero essere vaccinati, ma leggendo l'articolo su mondopets ho capito che invece dovrebbero essere vaccinati contro le due malattie - mixomatosi e la malattia emorragica virale.

La Mixomatosi è una malattia mortale, mentre la la malattia emorragica, anche se non sempre fatale, può mettere in pericolo di vita il coniglio.

I conigli da compagnia non hanno bisogno del contatto diretto con i conigli selvatici ma possono contrarre questi virus dalle mosche, zanzare e pulci. La vaccinazione, pertanto, è l'unico modo per proteggere i nostri animaletti.

Articoli da non perdere