Lunedi' 17 Maggio 2021

Vaccino Leptospirosi: troppi rischi

  • Pubblicato il:  11/06/2015

Dall'inizio di quest'anno, a Chicago, si sta indagando, dopo alcune segnalazioni, sugli effetti collaterali del vaccino della Leptospirosi. Secondo le testimonianze di alcuni proprietari di cani, i loro animali sono diventati improvvisamente violenti, con rigidità articolare seria, e tutti mostravano i sintomi della meningite autoimmune


Cos'è la Leptospirosi?

La leptospirosi è una grave malattia del cane che può essere trasmessa anche agli esseri umani (zoonosi). In alcuni casi può portare alla morte sia per del cane che della persona affetta. Sebbene la maggior parte dei cani riesce a combattere la malattia, i casi gravi possono diventare fatali.

Esistono diversi tipi di leptospirosi, più o meno gravi. A seconda del tipo, può interessare diversi organi del corpo (reni o fegato, per esempio), e solo una diagnosi corretta può determinare il miglior trattamento e il vaccino appropriato per prevenire una nuova infezione.

Ci sono anche alcuni tipi di leptospirosi meno aggressive che spesso passano inosservate dal proprietario.

Stare lontano dagli animali infetti è la chiave per una corretta prevenzione. Lo stesso vale per il contatto con liquidi di questi animali, come urina o vomito, o luoghi che possono essere contaminati.

Umidità e climi caldi favoriscono la proliferazione della leptospirosi canina perché aiutano i batteri a sopravvivere e a rimanere presenti nel fango o nelle pozze d'acqua stagnanti. Quindi, fate attenzione quando il vostro cane si trova vicino a questi posti ed evitate che beva acqua contaminata.

Potenziali problemi del vaccino della leptospirosi nel Cane

La meningite è una malattia pericolosa perchè crea una infiammazione degli strati che proteggono il cervello e il midollo spinale. Nella forma autoimmune, il corpo produce anticorpi contro i propri tessuti, producendo una risposta infiammatoria massiccia.

Questi cani avevano ricevuto il vaccino della Leptospirosi alcune settimane prima dall'inizio dei sintomi. Secondo i giornalisti dell'emittente ABC7 (che a quanto pare ha contattato specialisti veterinari e neurologi di primissimo piano), "...medici veterinari e neurologi di primissimo piano dicono che è insolito notare una così violenta risposta ad un vaccino dopo un mese e mezzo."

Com'era prevedibile, quando i giornalisti hanno contattato l'azienda produttrice del vaccino, è stato loro detto che "Ogni sospetta reazione avversa è stata completamente rivista e non è stata trovata alcuna associazione tra il vaccino e casi di meningite autoimmune."

I giornalisti non erano molto convinti, ovviamente, della risposta della casa farmaceutica. E a quanto pare nemmeno il Dr. Michael Podell, un neurologo e veterinario di Chicago, che ha detto: "Nell'ultimo anno in anno e mezzo, abbiamo visto molti più casi di questa grave malattia in cani che erano stati recentemente vaccinati. Stiamo cercando di capire i perchè e quali sono i rischi."


I giornalisti dell'ABC7 hanno infine consultato il dottor Ronald Schultz, un esperto di fama mondiale nel campo dei vaccini veterinari, nonchè immunologo presso la Facoltà di Medicina Veterinaria all'Università del Wisconsin. Il Dr.Schultz è attualmente a capo di numerose ricerche per determinare la durata dell'immunità trasmessa da vaccini contro la rabbia. Il medico ha subito spiegato che la vaccinazione di un animale già immunizzato può causare una reazione di ipersensibilità, avanzando molte perplessità circa i periodi di rivaccinazione.

"Qualcuno fa un vaccino e tutti lo dobbiamo somministrare, ma l'efficacia e la sicurezza di questi vaccini non è ben studiato in modo approfondito."
Durante le indagini, i giornalisti hanno scoperto che se un cane ha una reazione avversa ad un vaccino, i veterinari non sono tenuti a segnalarlo al produttore o al governo,

Il vaccino per la Leptospirosi è un vaccino a base di batteri morti, che di per sé non induce una risposta immunitaria a produrre anticorpi, ma con un potente coadiuvante (di solito un metallo pesante come l'alluminio o il mercurio, thimerosal) provoca una violenta risposta del sistema immunitario. Proprio per questo può portare ad un maggiore rischio di reazioni avverse.

Purtroppo, molti veterinari stanno ancora promuovendo vaccinazioni ripetute per tutti gli animali domestici, nonostante i rischi significativi connessi con rivaccinazioni inutili. Inoltre, una infezione lepto è completamente curabile . Quindi, la nostra domanda è, perché vaccinare per qualcosa che è al cento per cento curabile?.


Come riconoscere i segni di una reazione al vaccino contro la leptospirosi?

Se pensate che il vostro cane abbia una reazione al vaccino della leptospirosi, non aspettate e andate subito dal veterinario che ha fatto l'iniezione.

I segni clinici più comuni al vaccino sono vari. Quindi, non tutti i cani manifesteranno gli stessi comportamenti e sintomi:

Costo del vaccino contro la leptospirosi

Il costo del vaccino per la leptospirosi varia da clinica a clinica, quindi è difficile dire con precisione quanto costa.

I vaccini, comunque, sono molto più economici di quello che pensa la maggior parte dei proprietari. In genere, una dose di vaccino varia da 15 a 30 euro, il che significa che in un anno costerebbe tra 30 e 60 euro.

Attenzione !! Le informazioni riportate non sono consigli medici e potrebbero non essere accurate. I contenuti hanno solo fine illustrativo e non sostituiscono il parere medico.

Non ci sono ancora Commenti

Lascia Tu il primo Commento

Ultimi Articoli