Lunedi' 23 Luglio 2018

Infezione alla vescica (cistite) nel Cane

  • Pubblicato il:  23/03/2016
Foto Infezione alla vescica (cistite) nel Cane

La cistite nel cane, chiamata anche infezione della vescica o infezione del tratto urinario del cane, è una infiammazione della vescica urinaria di solito causata da un'infezione batterica.

Collegamenti sponsorizzati

La maggior parte dei casi di cistite batterica nei cani vengono definite "ascendenti", nel senso che i batteri incriminati provengono dal tratto intestinale del cane e "salgono" fino alla vescica, iniziando dal perineo (la pelle attorno all'ano) e procedendo verso l'uretra e infine alla vescica.

La vagina nei cani di sesso femminile e la ghiandola della prostata nei cani maschi sono altre potenziali fonti di batteri.
La cistite acuta è più comune nei cani di sesso femminile, e si stima che il 14% di tutti i cani è soggetto ad una infezione delle vie urinarie durante la vita.

Possibili cause di infezioni della vescica nel Cane

La cistite nei cani è spesso causata dai batteri che attaccano le pareti esterne dei genitali ed entrano nella vescica attraverso l'uretra. Questi batteri si moltiplicano soprattutto quando le difese del corpo dell'animale si abbassano causando l'infiammazione.

CALCOLI VESCICALI
Alcuni tipi di calcoli vescicali possono predisporre alla cistite batterica e all'infezione della vescica. Alcuni tipi di batteri, Staphilococcus e Proteus , possono portare allo sviluppo di un tipo specifico di calcolo della vescica chiamato "struvite."

TUMORI
I tumori della vescica possono predisporre a infezioni batteriche delle vie urinarie.

PROBLEMI SISTEMA NERVOSO
Alcuni problemi del sistema nervoso impediscono al di svuotare completamente la vescica, e possono predisporre allo sviluppo di infezioni delle vie urinarie.

MALATTIE E FARMACI
Alcune malattie (diabete mellito, "malattia di Cushing") e farmaci (farmaci cortisonici che sopprimono il sistema immunitario, e i farmaci anti-cancro), possono anch'essi predisporre a infezioni batteriche delle vie urinarie.

Sintomi

La cistite del cane è l'infiammazione della parete della vescica. Nella maggior parte dei casi, questa infiammazione è dovuta a un'infezione batterica, ma può anche derivare da altre cause come la presenza di calcoli urinari, traumi alla vescica, infiammazione cronica o dall'assunzione di alcuni farmaci, ecc.

La cistite può manifestarsi con uno o più dei seguenti sintomi:

  • Difficoltà a urinare (disuria)
  • Presenza di sangue nelle urine (ematuria)
  • Minzione dolorosa durante la pipì (stranguria)
  • Aumento della frequenza della minzione (pollachiuria)
  • Incontinenza urinaria

Questi ultimi due sintomi possono spiegare perché un cane all'improvviso inizia a fare pipì in casa mentre prima era solitamente attento e pulito, o inizia a leccarsi i genitali per molto tempo.

Collegamenti sponsorizzati

Diagnosi

I test diagnostici sono necessari per individuare la cistite acuta e per escludere altre malattie.
I test possono includere:

STORIA MEDICA ED ESAME FISICO
Il veterinario avrà bisogno della storia medica completa del cane ed eseguire un esame fisico completo, compresa la palpazione dell'addome per valutare la vescica. La storia clinica comprende alcune domande circa lo stato riproduttivo (se il cane è stato sterilizzato o castrati), così come domande sui recenti cambiamenti nel consumo di acqua e delle minzioni, dell'appetito, perdita di peso, malattie recenti, e farmaci che vengono somministrati.

ANALISI DELLE URINE
Le analisi delle urine sono utili per valutare la presenza di globuli bianchi, globuli rossi e cristalli. La presenza di urina eccessivamente alcalina (pH elevato) aumenta il sospetto che il cane abbia sviluppato una infezione delle vie urinarie.

COLTURA BATTERICA
La coltura batterica e la sensibilità delle urine viene fatta per identificare l'organismo patogeno incriminato (in genere E. coli, Proteus, Stafilococco o Streptococco).

Il trattamento delle infezioni della vescica nel Cane

Il principale trattamento per la cistite batterica acuta è costituito dalla somministrazione di antibiotici per un periodo di circa 2 / 3 settimane.

I risultati dei test delle urine sulla sensibilità possono essere utilizzati per selezionare l'antibiotico appropriato.
Tuttavia, alcuni antibiotici (penicilline) sono secretati dai reni e raggiungono concentrazioni molto elevate nelle urine. Questi antibiotici possono essere efficaci per il trattamento delle infezioni batteriche delle vie urinarie del cane, anche quando il test di sensibilità indica il contrario.

Per questo motivo, il veterinario può scegliere un antibiotico per il trattamento di un cane con la cistite senza eseguire una cultura delle urine e un test di sensibilità.

La ricerca delle cause predisponenti (ad esempio, calcoli alla vescica, anomalie del sistema nervoso, tumori della vescica, ecc) deve essere curata nei cani con episodi ricorrenti di infezioni batteriche all'apparato urinario.

TRATTAMENTI NATURALI
La maggior parte dei germi e batteri che causano la cistite nel cane, stanno diventando più resistenti agli antibiotici. Questa resistenza giustifica ormai l'uso della fitoterapia come trattamento aggiuntivo a quello convenzionale in modo da aumentarne l'efficacia.

Ci sono molti antisettici naturali nelle piante farmacopee che possono essere di grande aiuto nei casi di cistite canina. Il più noto di questi è ovviamente il mirtillo (Vaccinum macrocarpon) .

Cosa fare a casa

Somministrare tutti i farmaci prescritti dal veterinario e secondo le indicazioni fornite.
Il momento migliore per dare gli antibiotici è al mattino e alla sera.

L'urinocoltura deve essere ripetuta dopo circa una settimana dalla fine della cura antibiotica, per garantire che l'infezione delle vie urinarie è stata debellata.
Fornire al cane un accesso illimitato ad acqua fresca e pulita, e fare un nuovo check-up dal veterinario.

E' difficile evitare la cistite acuta, e se possibile, evitare il trattamento con corticosteroidi che possono predisporre allo sviluppo di infezioni.

Come prevenire la cistite nei Cani

Seguendo alcuni semplici consigli, è possibile ridurre il rischio di insorgenza o recidiva della cistite infettiva nei cani.

  • Incoraggiare il cane a bere di più: più il cane beve e più elimina i batteri che ristagnano nella sua vescica. Per stimolare un cane a bere di più offritegli sempre acqua fresca e pulita, ogni giorno:

    • Cambiate la sua acqua più volte al giorno.
    • Servitegli l'acqua in una ciotola di ceramica o in acciaio per preservarne la freschezza.
    • Comprate una fontana di acqua per cani, che fornisce acqua fresca continuamente (e magari a carbone attivo per filtrarla dal cloro).
    • Posizionate diverse ciotole d'acqua in diverse stanze e dove abitualmente accede il cane.

    Alcuni cani possono essere disturbati dall'odore di cloro dell'acqua del rubinetto. In tal caso, offrite acqua di sorgente in bottiglia (ma non acqua minerale!) o lasciate riposare l'acqua del rubinetto per qualche ora in modo che il cloro possa evaporare.

  • Fare uscire il cane più spesso: i cani che trattengono per molto tempo la pipì sono a maggior rischio di cistite. Aumentate il numero di passeggiate giornaliere (da 3 a 4 uscite minime) in modo che possa urinare con più frequenza.

  • Mirtilli: i mirtilli possono essere tranquillamente dati, come trattamento preventivo, a un cane soggetto a recidiva di cistite infettiva.

Le informazioni riportate non sono consigli medici e potrebbero non essere accurate. I contenuti hanno solo fine illustrativo e non sostituiscono il parere medico.

   4  Persone hanno inserito un Commento

roberta7008/01/2018 | Rispondi

Il mio cucciolo ha del sangue secco vicino alla sua vagina, cosa significa?

Lombrica08/01/2018 | Rispondi

Potrebbe trattarsi di diarrea con sangue che si è spalmata sulla zona vaginale o di una grave infezione urinaria. La diarrea sanguinolenta è molto più comune, quindi potrebbe essere questa.

Se non è vaccinata, portala dal veterinario per un test sul Parvovirus.

Cetrius04/01/2018 | Rispondi

Il mio cane (9 anni) soffre di cistiti ricorrenti. Esistono dei rimedi a base di erbe che possono aiutare a migliorare la salute della sua vescica o magari a curarla definitivamente?

Bimbetta07/01/2018 | Rispondi

Esistono diversi rimedi a base di erbe che sono efficaci nel trattamento delle infezioni del tratto urinario nei cani.

La bacca di ginepro funziona molto bene in caso di gravi infezioni del tratto urinario. È un'erba conosciuta per aumentare la velocità con cui i reni filtrano le impurità e, quindi, per aumentare la produzione di urina.

La foglia di prezzemolo è un diuretico efficace che può aiutare a fare pipì e, oltre ad essere altamente nutriente, le foglie di prezzemolo hanno qualità antisettiche molto benefiche per il trattamento delle infezioni del tratto urinario.

La foglia di Uva Ursi è uno dei più potenti astringenti naturali disponibili. I veterinari olistici la usano per combattere vari tipi di agenti patogeni che sono spesso la causa delle cistiti nei cani. Può arrestare il sanguinamento e ridurre l'infiammazione associata a queste infezioni.

La radice di Marshmallow funziona meravigliosamente quando c'è un'infiammazione nel tratto urinario. Stimola il sistema immunitario del cane e combatte i batteri che causano queste infezioni, inoltre allevia e riduce l'irritazione.

Il mirtillo è un rimedio comune anche per gli esseri umani, e impedisce ai batteri di attaccarsi al rivestimento delle vie urinarie. Ottimo per la prevenzione delle cistiti ricorrenti.

Integratori di vitamine del gruppo B e alcuni antiossidanti nei periodi di stress contenenti in molti alimenti come frutta cruda, verdure e yogurt riescono a ridurre i sintomi della cistite canina

Articoli da non perdere