Martedi' 28 Giugno 2022

Osteoporosi nel Cane: cause, sintomi e cure

  • Pubblicato il:  24/05/2022

Foto Osteoporosi nel Cane: cause, sintomi e cure

Tra le varie patologie che possono colpire il nostro cane alcune possono interessare le ossa, e tra queste c'è l'osteoporosi. In questo articolo vedremo nel dettaglio come l'osteoporosi colpisce i cani, quali sono i sintomi e cosa possiamo fare per evitare che il nostro cane soffra di dolore.


Cos'è l'osteoporosi e come colpisce il cane?

Così come per l'uomo, anche per i nostri amici a quattro zampe l'osteoporosi è una malattia che colpisce il tessuto osseo. Tuttavia, nei cani non è una patologia molto comune. È causata dalla predominanza dei processi di riassorbimento osseo e lisi (distruzione) rispetto ai processi di osteogenesi (generazione di nuovo osso).

In genere si verifica nei cani più anziani, anche se ciò non significa che non possa svilupparsi in cani più giovani. Infatti, esiste una forma di osteoporosi giovanile che attacca soprattutto cani di taglia grande da uno a sei mesi.

Quali sono le cause dell'osteoporosi canina?

Una delle cause è la l'alimentazione squilibrata basata esclusivamente sulla carne, che è povera di calcio e ricca di fosforo. Inoltre, un contributo eccessivo in Vitamina D, il problema aggravare il problema.

Un'altra causa è l'iperparatiroidismo primario. Si tratta di un disturbo in cui la ghiandola paratiroidea produce troppo ormone paratiroideo (che normalmente e fisiologicamente regola il livello di calcio nel sangue in modo che possa svolgere correttamente la sua funzione nel corpo).
In questo caso, un eccesso di ormone paratiroideo provoca il rilascio di più calcio, "assorbendolo" dalle ossa e immettendolo nel sangue e nelle urine al di sopra dei valori normali. Di conseguenza, l'osso si trasformerà in una sostanza connettiva (più debole) e priva di tessuto osseo, con le conseguenze che ciò comporta.

L'osteoporosi è indubbiamente collegata e aggravata dal sovrappeso . Ecco perché si consiglia di controllare l'obesità e il peso del cane per ridurre il rischio di questa e di molte altre patologie come l'artrosi. In questo caso si crea un circolo vizioso poiché essendo in sovrappeso l'animale si muoverà meno, aumenterà di peso e la malattia peggiorerà progressivamente.

Come sapere se il cane ha l'osteoporosi

I principali sintomi che possiamo notare nei cani che soffrono di osteoporosi in misura maggiore o minore sono:

  • Infiammazione articolare a livello del carpo e del tarso, con dolore da pressione. Le articolazioni possono apparire calde. Il cane evita di correre e inizia a muoversi movimenti con difficoltà.
  • A volte può soffrire di zoppia.
  • Debolezza e mancanza di appetito.
  • Posture anomale per alleviare il dolore causato all'osteoporosi
  • Restringimento del canale pelvico, con possibile problema dell'anca.
  • Nascite distociche (problematiche) possono verificarsi nelle cagne in gravidanza affette da osteoporosi.

Nei casi più gravi potranno verificarsi fratture di vario tipo a causa della demineralizzazione e della perdita di massa dell'osso stesso. In tal caso, l'animale non
riesce a poggiare l'arto fratturato.

Come viene diagnosticata l'osteoporosi?

Come in ogni patologia, deve essere il veterinario a confermare la diagnosi della malattia grazie ad un'attenta anamnesi in cui valuterà attentamente i sintomi presenti. Successivamente effettuerà un esame fisico generale del cane al fine di evidenziare altri sintomi sistemici.

Le radiografie, con diverse proiezioni, saranno di grande aiuto nella diagnosi dell'osteoporosi. Grazie ai raggi X, il veterinario potrà osservare diversi segni che mostrano la presenza di osteoporosi nell'animale A volte è possibile osservare un assottigliamento dell'area corticale (strato più esterno dell'osso), una leggera demineralizzazione
dell'osso, nonché osteolisi (aree a minore densità ossea) e la presenza di eventuali fratture patologiche. Questi segni possono essere notati soprattutto nell'ulna e nelle ossa del radio.

Inoltre, grazie ad un esame del sangue, il veterinario sarà in grado di osservare una diminuzione del calcio nel sangue (una volta che la malattia è avanzata), alti livelli di fosforo e/o anemia.

Trattamento per l'osteoporosi nei cani

Il trattamento dell'osteoporosi canina si concentra sulla causa. Pertanto, sarà importante determinare i fattori scatenanti della malattia. Da un lato, se l'animale è in sovrappeso, il problema può essere ridotto attraverso una corretta alimentazione.

Sarà fondamentale affidarsi a prodotti con glucosamina, vitamina D e acidi grassi come Omega 3 e 6. Questi sono alcuni dei componenti dei condroprotettori, che sono di grande aiuto in questa e in altre patologie ossee. Come per tutti i farmaci e integratori, dovranno essere consigliati dal tuo veterinario di fiducia e mai utilizzarli come scelta personale.

D'altronde la dieta, come abbiamo accennato prima, non deve basarsi esclusivamente sulla carne. Anche l'esposizione controllata del cane alla luce solare diretta è benefica per questa patologia e per il mantenere in buona salute l'animale.

Come si suol dire, prevenire è meglio che curare. Per la prevenzione dell'osteoporosi sarà necessario rispettare tutte le linee guida sull'alimentazione dell'animale per tutta la sua vita, ma a maggior ragione durante la crescita. Il cibo deve essere equilibrato, accuratamente selezionato nel suo rapporto di vitamine (soprattutto D) e minerali (fosforo e calcio).

Attenzione !! Le informazioni riportate non sono consigli medici e potrebbero non essere accurate. I contenuti hanno solo fine illustrativo e non sostituiscono il parere medico.

Non ci sono ancora Commenti

Lascia Tu il primo Commento

Ultimi Articoli