Sabato 17 Agosto 2019

I Gatti si lavano?

Se avete gatti a casa, è normale che vi siate posti la domanda: bisogna fare il bagno a un gatto? Prima di rispondere a questa domanda, spiegheremo diverse cose. I gatti sono famosi per essere uno degli animali più puliti e che tengono a curare la propria igiene.


Non invano passano molte ore della giornata leccandosi e pulendosi. La loro lingua è dotata di "piccoli uncini" che catturano peli morti e resti organici, fornisce uno strato di protezione naturale proteggendoli dagli agenti patogeni e li impregna con il loro odore naturale, caratteristico di ciascun felino.

Alla maggior parte dei gatti non piace l'acqua, e cercheranno in tutti i modi di evitarla. In alcuni casi il bagno può anche essere traumatico, soprattutto se non viene fatto in modo corretto.

Errori quando si fa il bagno a un Gatto

bagno al gatto

  • Quando vengono lavati, perdono, in gran parte, i loro oli naturali, presente nello strato di pelo. Questi protettori naturali impediscono, tra l'altro, il contatto con agenti patogeni e proteggono la pelle e il mantello.

  • L'uso di uno shampoo o gel da bagno non adatto per il tipo di pelo del vostro gatto, può alterare il ph naturale della pelle, e potrebbe mettere anche a rischio altre parti sensibili, come occhi e orecchie, particolarmente delicati.

  • Molti gatti possono sviluppare, dopo un bagno inadeguato, fobie all'acqua e comportamenti violenti che aumentano lo stress, una delle cause di tante malattie feline.

  • Alcuni gatti possono sviluppare allergie a prodotti non idonei per il bagno .Evitate a tutti i costi, gel e shampoo che non sono preparati specificamente per loro.

Un'alternativa valida è l'uso di schiume a secco per gatti, che è possibile acquistare nei negozi specializzati per gatti. Inoltre, insieme ad una corretta spazzolatura regolare, potrete eliminare i peli morti e diventare una opzione perfetta per l'igiene e la pulizia del gatto, evitando la vasca da bagno.

Quando è utile lavare il Gatto

Se avete deciso di fare il bagno al gatto, la prima cosa è prendere in sapere che questi animali hanno una repulsione quasi innata all'acqua, ma con abitudine e la costanza potrebbe diventare un bel momento divertente e non una battaglia persa.

asciugare gatto
Quando bisogna fare il bagno al Gatto?

  • Quando il gatto esce fuori e si sporca spesso
  • Quando è a pelo lungo ed è incline al pelo grasso o pieno di nodi
  • Quando per sbaglio, il gatto si sporca con alcune sostanze che possono essere dannose per la sua salute
  • Quando si tratta di razze con pochi peli e rughe nella pelle, come i gatti Sphynx

Come fare il bagno a un gatto

Quando fate il bagno al vostro gatto è importante essere calmi e pazienti. Se siete nervosi, il vostro gatto lo percepirà e qualsiasi movimento forzato può causare stress e scatenare una "guerra".

In questi casi vi consigliamo di utilizzare una vasca da bagno con poca acqua, con un tappetino anti-scivolo al suo interno per impedire al gatto di scivolare e per tenerlo meglio. La temperatura dovrebbe essere piacevole, cioè acqua calda e non superiore a 29 gradi. Potete usare anche un contenitore, purchè si adatti alle dimensioni del gatto.

Le raccomandazioni:

  • Prima di iniziare a lavarlo, lasciatelo abituare all'acqua e alla sua temperatura
  • Utilizzate uno shampoo da bagno per gatti adatto
  • Iniziate dal basso e salire gradualmente, senza fretta e con attenzione
  • Utilizzate una spugna morbida o il palmo della mano, sempre con molta delicatezza
  • Prestate particolare attenzione alla testa, in particolare agli occhi e orecchie, evitando che si crei troppa schiuma
  • Parlategli mentre lo insaponate, con tono calmo e rassicurante
  • Risciacquare con abbondante acqua, in modo da non lasciare residui di sapone su pelle e peli
shampoo al gatto

Come asciugare il gatto dopo il bagno

Quando hai finito, usate un asciugamano per asciugarlo con cura. Se potete evitate il phon o getti di aria calda, in modo da evitare stress da rumore, ma anche un cattivo uso che potrebbe causare ustioni alla pelle, se non ben regolato e posizionato alla giusta distanza.

  • Usate un pettine per eliminare i peli morti durante la fase di asciugatura
  • Un premio subito dopo il bagno può essere un modo per far associare il bagno a qualcosa a lieto fine

Riassumendo, possiamo dire che se il gatto vive a casa con voi e non ha nessun contatto con l'esterno ed è a pelo corti, lavarlo è totalmente superfluo. Spazzolare il gatto regolarmente è sufficiente per evitargli il bagno.

Le informazioni riportate non sono consigli medici e potrebbero non essere accurate. I contenuti hanno solo fine illustrativo e non sostituiscono il parere medico.

Non ci sono ancora Commenti

Lascia Tu il primo Commento

Ultimi Articoli

-->