Giovedi' 14 Dicembre 2017

Come sapere se il Gatto è disidratato?

  • Pubblicato il:  11/03/2017

Il gatto beve poco? Pensate che sia disidratato?
La disidratazione nei gatti è uno stato in cui il vostro animale perde gran parte dei suoi fluidi corporei.

Collegamenti sponsorizzati

Abbiamo già parlato come il cibo secco sia la causa più comune del diabete nei gatti. Ma lo sapevate che potrebbe causare anche la disidratazione nel gatto?

La disidratazione del gatto è difficile da verificare, e la maggior parte degli animali possono vivere sotto costante stato di disidratazione per anni senza che i loro proprietari riescano a identificarla.

In questo articolo, imparerete a capire se il vostro gatto è disidratato.
Potrete anche imparare a eseguire in casa un test veloce per valutare il livello di idratazione del gatto, come riconoscere i comuni segni di disidratazione, e cosa bisogna fare se avete il sospetto che il vostro gatto è disidratato.

Quali sono le cause di disidratazione nei gatti?

Credete che il vostro gatto possa essere disidratato?

Ecco alcune possibili cause di disidratazione nei gatti.

  • DIARREA
    Se il vostro gatto ha la diarrea per più di un giorno, è anche possibile che si sia disidratato.

    La diarrea è associata ad una consistente perdita di liquidi che il vostro gatto non può reintegrare facilmente.

    Cosa significa? Se il vostro gatto ha la diarrea per più di un giorno, non solo è necessario trattare le cause della diarrea ma bisognerà anche somministrare al vostro felino liquidi per endovena.

  • ALTRE CAUSE MEDICHE
    Alcune condizioni mediche, come l'aumento della minzione, l'eccessiva salivazione, l'ostruzione delle vie urinarie, e i colpi di calore, possono portare a disidratazione.

    Non cercate mai di trattare da soli queste condizioni a casa.
    Il vostro veterinario vi aiuterà, non solo curando la causa primaria, ma anche cercando di ripristinare la corretta idratazione del vostro gatto attraverso la somministrazione di liquidi.

  • gatto beve poco
  • IL GATTO BEVE POCO O NIENTE
    Normalmente, un gatto di medie dimensioni ha bisogno di 0,2 ÷ 0,3 litri di acqua al giorno.

    A seconda del tipo di cibo che mangia, il gatto può assumere liquidi dall'alimentazione, soprattutto se segue una dieta umida (cibo in scatola).

    Ricordate, se il vostro gatto continua a bere poco potrebbero svilupparsi seri problemi di salute in modo permanente.

  • CIBO SECCO
    Se il vostro gatto normalmente mangia cibo secco assume circa 40 ml di acqua dall'alimentazione (stima approssimativa per un gatto che pesa 4 kg).

    Poichè un gatto ha bisogno di circa 200 ml di acqua ogni giorno, ha bisogno di bere 160 ml di acqua.
    Questa quantità di acqua per un gatto è troppa e dubitiamo sul fatto che il vostro gatto la beva durante il giorno.

Clicca per ingrandire le foto
Collegamenti sponsorizzati

Sintomi di disidratazione nel Gatto

Se pensate che il vostro gatto può essere affetto da disidratazione, è possibile cercare i sintomi più comuni ed eseguire alcuni test in casa.

  • TEST DEL TURGORE DELLA PELLE
    Proprio come con gli esseri umani, la prova del turgore della pelle è il modo più diffuso per valutare lo stato di idratazione del gatto.

    Fondamentalmente controlla l'elasticità della pelle.
    Se la pelle non è elastica, contiene pochi liquidi.

    turgore pelle gatto
    Ecco come eseguire un test di turgore della pelle sul vostro gatto:

    • Afferrate la pelle del vostro gatto sopra le scapole sulla schiena

    • Tiratela delicatamente e rilasciatela subito dopo

    • Verificate la velocità con cui la pelle torna alla sua posizione naturale.

      Normalmente, dovrebbe ritrovare la sua forma precedente quasi subito (in meno di un secondo).
      Tuttavia, se impiega più tempo, è probabile che il vostro gatto è disidratato.
      Più lentamente si ritrae, più grave è la disidratazione.

  • TEMPO DI RIEMPIMENTO CAPILLARE
    Il test del tempo di riempimento capillare consente di valutare la circolazione del sangue del gatto.

    Una circolazione del sangue con problemi può suggerire alcuni disturbi di salute nel gatto, come la disidratazione e lo shock.

    Se già sapete che il vostro amico peloso non è in stato di shock (non risponde agli stimoli esterni) e non ha un attacco cardiaco in corso, è possibile utilizzare il test di ricarica capillare in modo affidabile per conoscere lo stato di idratazione.

    Come eseguire il test di ricarica capillare nel gatto:

    • Pressate con il vostro dito le gengive del gatto.
      Anche se questo potrebbe causare dolore, è necessario spingere intensamente per bloccare i capillari.

    • Continuare a spingere per alcuni secondi e poi rilasciate.
      Dovreste vedere un punto bianco nell'area in cui era presente il dito.

    • Annotate il tempo necessario affinchè il colore delle gengive torni normale.
      Normalmente, si dovrebbe il tempo dovrebbe variare da uno a due secondi, altrimenti, il vostro gatto può essere disidratato.

  • CONTROLLARE LE GENGIVE DEL GATTO
    Il tempo di riempimento capillare non è l'unico test con cui poter verificare se un gatto è disidratato.

    Controllate anche le gengive, se sono umide e viscide.
    Se sono piuttosto appiccicose potrebbe essere segno di disidratazione.

Si dovrebbero cercare anche altri sintomi, come feci dure e stipsi, occhi infossati, perdita di appetito, la mancanza di attività, pelle secca, e un pelo opaco.

Cosa fare per un Gatto disidratato?

Dopo aver accertato che il gatto è disidratato bisogna procedere come segue.

  • VISITA VETERINARIA
    Questo primo passo deve avvenire non appena possibile!
    La disidratazione può avere gravi conseguenze e molto rapidamente.

    gatto
    Inoltre, se il vostro gatto è molto disidratato, costringerlo a bere di più, può non essere sufficiente.

  • PASSARE AD ALIMENTAZIONE UMIDA
    Il cibo secco contiene un livello di umidità di poco superiore al 10%, mentre il cibo in scatola e le diete fatte in casa contengono fino all'80% di acqua.

    Quando comprate del cibo in scatola per il vostro gatto non state sprecando soldi, ma state migliorando la salute del vostro animale.

    Per natura i gatti bevono molto poco e assumono la maggior dell'acqua attraverso il cibo.

    Se un cibo contiene una quantità insignificante di acqua il vostro gatto probabilmente rimarrà in uno stato di disidratazione, e non importa quanto egli beva.

  • STIMOLARE GATTO A BERE DI PIU'
    Anche se i gatti bevono molto poco per natura, questo non significa che non devono bere affatto.

    L'acqua fresca deve essere sempre disponibile in diversi punti della vostra casa.
    Posizionate le ciotole per l'acqua lontano da quelle per il cibo e dai cestini per i rifiuti, ma anche da oggetti che potrebbero spaventare il gatto, come lavatrici o aspirapolvere.

    Si potrebbe prendere in considerazione l'acquisto di una fontana per animali, dal momento che i gatti amano l'acqua corrente.

Il fatto che più preoccupa della disidratazione nei gatti è che non è evidente prima che raggiunga un livello cruciale.
Conoscere i sintomi della disidratazione potrebbe salvare la vita del gatto.

Le informazioni riportate non sono consigli medici e potrebbero non essere accurate. I contenuti hanno solo fine illustrativo e non sostituiscono il parere medico.

Non ci sono ancora Commenti

Lascia Tu il primo Commento

Articoli da non perdere