Venerdi' 22 Febbraio 2019

Il cane sviene: sincope nei Cani

  • Pubblicato il:  21/10/2018
Foto Il cane sviene: sincope nei Cani

Il vostro cane ha perso conoscenza o è svenuto senza un motivo apparente? Sincope è il termine medico per identificare un episodio di svenimento, causato dalla mancanza di ossigeno o di sostanze nutritive nel cervello. In genere si tratta di brevi episodi ma del tutto improvvisi.


Durante questi episodi, gli arti del cane possono diventare rigidi. La sincope può essere un segno di gravi problemi cardiaci o di altre malattie croniche. Se il vostro sviene di frequente, dovreste consultare immediatamente un veterinario in modo da poter determinare la causa e iniziare un piano di trattamento.

Se volete saperne di più sulle sue cause, sintomi e possibili trattamenti, siete nel posto giusto.

Sintomi della sincope nel Cane

Iniziamo col dire che lo svenimento non è una malattia in sé ma una condizione o una sindrome congiunturale e reversibile, che può essere causata da una patologia secondaria.

Di solito è presente nella cardiomiopatia o in un problema del sistema nervoso, quindi una diagnosi precoce è la migliore opzione per preservare la salute del vostro cane.

I sintomi della sincope nei cani sono legati a episodi di svenimento e possono essere difficili da distinguere dalle crisi epilettiche, anche se le convulsioni sono spesso precedute da alterazioni comportamentali o movimenti insoliti degli arti o del viso.

Come regola generale, la sincope si verifica con i seguenti sintomi:

  • Collasso improvviso
  • Mancanza di risposta agli stimoli esterni
  • Irrigidimento degli arti
  • Spasmi muscolari
  • Minzione incontrollata
  • Gengive pallide
  • Recupero improvviso e spontaneo

Di solito è più comune nei cani anziani e, in alcune razze tra cui il Cocker Spaniel, Miniature Schnauzer, Boxer, Pastore Tedesco, Carlino e Bassotto.

Cause di svenimento nel Cane

Ci sono molti fattori che possono far sì che il cane venga colto da svenimento., perdita di conoscenza o avere un attacco epilettico. In genere. le cause più comuni sono:

  • Bassa frequenza cardiaca (bradicardia)
  • Frequenza cardiaca insolitamente alta (tachicardia)
  • Cardiomiopatia
  • Difetti cardiaci
  • Ventilazione ipotermica
  • Coaguli di sangue o sangue troppo denso
  • Tumori
  • Eccitazione (sincope vasovagale)
  • Stress
  • Tosse profonda, deglutizione o contrazione addominale dovuta a minzione o defecazione (sincope situazionale)
  • Collare troppo stretto (iperattività del seno carioide)
  • Effetti collaterali ad alcuni farmaci
  • Ipoglicemia (basso livello di zucchero nel sangue)
  • Bassi livelli di calcio o sodio

La sincope situazionale merita particolare attenzione. Si riferisce alla perdita di coscienza causata da colpi di tosse, difficoltà a deglutire, urinare o defecare, nonché ad un eccesso di stimolazione del seno carioide, per esempio, dopo uno strattone al guinzaglio. In tutti i casi, la prognosi è di solito positiva e di recupero immediato.

Cosa fare se il cane sviene?

Di fronte a una situazione di questo tipo, bisogna sempre andare dal veterinario. Se la causa è medica, lo specialista deve diagnosticare la causa esatta per impedire il peggioramento dei sintomi e prescrivere il trattamento corrispondente.

Ricordatevi di informarlo di eventuali malattie passate o se il cane assume farmaci o integratori di qualsiasi tipo.

Il cane sarà sottoposto ad una visita medica approfondita e ad alcuni esami diagnostici tra cui un esame del sangue, analisi delle urine e un profilo biochimico. Spesso i valori sono normali. Se la causa è l'ipoglicemia, sarà facilmente rilevabile, così come i bassi livelli di calcio o di sodio nel sangue.

Se si sospetta una cardiomiopatia il veterinario eseguirà test aggiuntivi come un elettrocardiogramma o un ecocardiogramma. Altri esami sono la tomografia computerizzata (TAC) o l'analisi del liquido cerebrospinale, se si sospetta che la causa sia di natura cerebrale.

Trattamento della sincope nei Cani

Il trattamento della sincope nei cani dipende dalla causa principale degli episodi di svenimento.

Se il problema è di natura miocardiopatica, esistono sono farmaci per regolare la frequenza cardiaca. In alcuni casi, il cane potrebbe aver bisogno di un pacemaker.

In caso di ipoglicemia, bassi livelli di sodio o calcio, sarà necessario introdurre alcune modifiche nella dieta dell'animale, magari pensando ad una alimentazione naturale BARF consigliato dal nostro veterinario.

Per lo stress il veterinario può prescrivere dei farmaci, senza dimenticare di fornire un ambiente più rilassato al cane e un monitoraggio veterinario più regoare, almeno fino a quando la situazione non si normalizza.

Se il cane ha il cancro, il veterinario, valutate le condizioni generali del cane e la natura della malattia, potrà consigliarvi un intervento chirurgico o alcune forme di terapia medica (chemioterapia, radioterapia...).

È importante che sia sempre il veterinario a diagnosticare la causa della sincope e a consigliare la terapia più adeguata. La sincope può essere un sintomo di condizioni mediche potenzialmente mortali, quindi non perdete nemmeno un minuto.

Le informazioni riportate non sono consigli medici e potrebbero non essere accurate. I contenuti hanno solo fine illustrativo e non sostituiscono il parere medico.

   6  Persone hanno inserito un Commento

Simone26/01/2019 | Rispondi

Salve ho un boxer di un anno che é svenuto due volte in un mese! La cosa particolare é che tutte e due le volte stava dormendo si é alzato e é caduto in terra lasciando una chiazza di urina sul pavimento! Abbiamo fatto le analisi del sangue e i valori sono tutti nella norma ora aspettiamo la visita dal cardiologo ! Volevo chiedere nel momento in cui sviene cosa si deve fare ? A Qualcuno già é capitato ?

Marco Giarresi28/10/2018 | Rispondi

Lexy, il mio maltese di quasi 13 anni il mese scorso è svenuto 2 volte. Da un anno gli è stato diagnosticato un soffio al cuore di grado 5 e un collasso tracheale. Prima di entrambi gli episodi aveva tosse. Il veterinario ha prescritto Vetmedin 1,25 - 1 compressa al mattino e 1/2 compressa alla sera.
Secondo voi c'è qualcos'altro che potrei fare?

Ingrassia Carlo27/10/2018 | Rispondi

Salve, il mio carlino ha quasi 3 anni, e ha già avuto 2 episodi di svenimento, uno quando giocava con l'altro mio cagnolino e il secondo mentre scendeva giù per le scale. Sono spaventata. La sua salute è ottima e i veterinari dicono che non ha niente.

Tina9928/10/2018 | Rispondi

Può essere davvero angosciante vedere il proprio cane svenire dopo un attacco di tosse; questo accade per la mancanza di ossigeno al cervello. Bisogna curare il collasso della trachea o l'infezione respiratoria se presente, non c'è altro da fare. L'ossigenoterapia dopo un episodio può essere d'aiuto, ma l'acquisto di attrezzature lo rende proibitivo.

Hannibal22/10/2018 | Rispondi

Ho un Jack Russell Terrier di 11 anni che è svenuto e si è irrigidito. E' successo un paio di giorni fa dopo aver tossito e ora continua a respirare rapidamente. È peggio di notte. Gli è stato diagnosticato un soffio al cuore di stadio 3 circa 6 mesi fa. Potrebbe essere questo il motivo per cui sviene?

FraFlick7828/10/2018 | Rispondi

Lo svenimento è dovuto a due cause principali; problemi neurologici o insufficiente circolazione del sangue al cervello. Se il cuore del tuo cane non riesce a fornire abbastanza sangue ossigenato al cervello, può svenire. La frequenza respiratoria fisiologica a riposo nei cani è compresa tra 18 e 34. Anche se la sincope non è un segno diretto di insufficienza cardiaca, bisogna sapere che i cani di razza come il Jack Russell Terrier possono soffrire di malattie cardiache. Ti consiglio di far visitare il tuo cane da un bravo veterinario (un ecocardiogramma sarebbe utile).

Ultimi Articoli

-->