Venerdi' 24 Novembre 2017

Il gatto ha la pancia gonfia?

  • Pubblicato il:  16/03/2017

Il gatto ha l'addome gonfio? La pancia del vostro gatto è gonfia e dolente?
Se il gatto lo stomaco gonfio, è importante determinarne le cause il prima possibile in modo da iniziare il trattamento più appropriato a seconda dei casi.

Collegamenti sponsorizzati

In questo articolo parleremo delle possibili cause e vi diremo cosa potete fare per il vostro gatto, senza però dimenticare che lo stomaco gonfio nei gatti è un problema che deve essere sempre trattato da un veterinario.

Spesso un gatto con lo stomaco gonfio appare svogliato e senza appetito.

A volte il problema non è causato da un problema medico, ma possibilmente il vostro amico peloso ha solo mangiato molto e / o troppo velocemente, ed ha il mal di pancia.

Tuttavia, se il vostro gatto mangia normalmente ma presenta un addome più gonfio del solito, potrebbe essere sintomo di una malattia come la peritonite, il cancro, l'epatite o la necrosi epatica .

Peritonite

La peritonite infettiva felina (FIP) è una malattia che si verifica quando il corpo reagisce all'infezione da coronavirus (FCoV).

Anche se la maggior parte dei gatti riescono a sbarazzarsi del virus senza problemi, altri possono sviluppare la FIP.

La peritonite infettiva felina è un'infiammazione dei vasi sanguigni che, se non trattata in tempo, purtroppo potrebbe portare alla morte dell'animale.

A peggiorare le cose, questa è una condizione difficile da diagnosticare, ed in genere viene rilevata dalla biopsia.

Se volete saperne di più sulla peritonite infettiva clicca qui.

pancia gonfia gatto

Cancro

Il cancro è una malattia conosciuta da tutti e che colpisce anche i gatti.

I sintomi più comuni del cancro nei gatti sono: diarrea, perdita di appetito e perdita di peso, vomito, letargia e isolamento.

Purtroppo, quando il cancro viene rilevato il tumore è generalmente diffuso.

Quindi, ogni qualvolta si notano cambiamenti comportamentali o fisici, anche piccoli ed insignificanti, vi consiglio sempre di andare dal veterinario.

Se volete saperne di più sul cancro allo stomaco nel gatto clicca qui.

Clicca per ingrandire le foto
Collegamenti sponsorizzati

Epatite

L'epatite è una malattia che infiamma il fegato, il quale non è più in grado di eliminare le tossine del corpo.

L'epatite può essere causata dal diabete, dalla leucemia, da un'infezione o per avvelenamento.

Se il vostro gatto è vittima di questa malattia noterete un consumo maggiore di acqua rispetto al solito, quindi anche più frequenti minzioni.
Il pelo perde brillantezza e l'addome si gonfierà.

Il trattamento dipende dalla causa, ma se il gatto è molto malato potrebbe aver bisogno di essere ricoverato per un paio di giorni presso una clinica veterinario, dove verrà monitorato e gli verranno somministrati liquidi per via endovenosa.

Una volta a casa, bisognerà iniziare a lavorare su un dieta a basso contenuto di sodio per evitare che i sintomi si aggravino.

Se volete saperne di più sull'epatite del gatto clicca qui.

addome gonfio gatto

Necrosi Epatica

La parola 'necrosi' in medicina significa 'morte' ed 'epatica' si riferisce al fegato.

Quindi, la necrosi epatica significa che parte del fegato è malato e non riesce più a compiere le sue funzioni.

Se la necrosi si verifica solo in un settore non causa molti disturbi, altrimenti potrebbe portare a insufficienza epatica .

Il fegato è l'organo responsabile della disintossicazione del corpo, quindi se inizia ad avere problemi ne risentirà tutto il corpo.

Detto ciò, i sintomi più comuni che si notano nei gatti affetti da necrosi epatica sono vomito, perdita di peso e pressione alta.

Per essere diagnosticata il veterinario eseguirà un'ecografia dell'addome e alcuni esami del sangue per verificare la gravità del problema.

Il trattamento, così come per tutte le altre malattie, dipendono sempre dalla causa, che può essere dovuta ad epatite o ad una grave infezione.

Quindi solo un medico saprà come agire in modo più appropriato.
Di solito somministrerà una serie di farmaci e raccomanderà un assoluto riposo.

Se la situazione è molto grave, il gatto dovrà essere ricoverato e operato per un trapianto di fegato.

Altre cause possibili

Ci sono diverse malattie che possono causare gonfiore addominale del gatto, ma anche cause non mediche, tra cui:

  • PARASSITI
    La maggior parte dei attini appena adottati o appena salvati dalla strada spesso sono infestati da parassiti interni, come il Toxoplasma gondii.

    A volte non presentano sintomi, forse un po' di diarrea, ma diventa essenziale il trattamento vermifugo, o sverminazione.

    I parassiti interni di solito non vengono trasmessi dai gatti alle persone, basta usare le norme igieniche di base, come l'utilizzo di guanti per pulire la lettiera o lavare le mani prima di mangiare.

  • gatto gonfio
  • INDIGESTIONE
    L'indigestione si verifica quando il gatto mangia più di quanto dovrebbe mangiare.

    Lo stomaco si gonfia e l'animale comincia a sentirsi male.
    E' anche probabile che la temperatura corporea aumenti (febbre se supera i 39,5 ºC).

    In genere non ci si deve preoccupare perché in un paio d'ore il gatto si sentirà meglio.
    Tuttavia, se notate alcuni segni come la respirazione affannosa, o se il gatto non defeca o urina, portatelo subito dal veterinario.

  • AVVELENAMENTO
    Un'altra probabile causa che potrebbe far gonfiare la pancia ad un gatto è l'ingestione di composti tossici:

    • una pianta contaminata da insetticidi chimici

    • intossicazione alimentare

    • un farmaco adatto solo per uso umano

    • sostanza chimica contenuta nei prodotti per pulire casa

    Se avete il sospetto che il vostro gatto sia stato avvelenato dovrete portarlo in urgenza dal veterinario, soprattutto se mostra problemi respiratori.

Ci auguriamo che questo articolo sia stato utile per determinare la causa dello stomaco gonfio nel vostro gatto.

Vi ricordiamo, comunque, che la diagnosi precoce è la migliore garanzia per un recupero veloce del gatto.

Le informazioni riportate non sono consigli medici e potrebbero non essere accurate. I contenuti hanno solo fine illustrativo e non sostituiscono il parere medico.

Non ci sono ancora Commenti

Lascia Tu il primo Commento

Articoli da non perdere