Venerdi' 20 Ottobre 2017

Cane anziano: alcuni consigli

  • Pubblicato il:  22/08/2017

I cani anziani hanno esigenze diverse rispetto a quelle di un cane più giovane. Questo fatto non sorprenderà nessuno, ma come si fa a sapere quando un cane è considerato un anziano?

Collegamenti sponsorizzati

In realtà dipende dal singolo cane, anche se in generale i cani di razza più grande sono meno longevi dei cani di taglia più piccola. Un Danese è considerato anziano a partire da 5-6 anni, mentre una Chihuahua non viene considerato anziano almeno fino a 10-11 anni. Un Golden Retriever potrebbe essere considerato anziano già a 8-10 anni di età.

La genetica, la nutrizione, l'ambiente in cui vivono...giocano tutti un ruolo fondamentale per la vecchiaia del cane.

I segni della vecchiaia in un cane possono essere lievi e poco visibili. Tuttavia, bisogna essere consapevoli e prestare attenzione anche ai piccoli segni che il cane manifesta, in modo da diagnosticarli precocemente e iniziare subito il trattamento più adeguato, e soprattutto per evitare dolori e disagi al povero animale.

Problemi più comuni nel cane anziano

Quali sono i segni più comuni che si manifestano quando il cane invecchia?

Un cane anziano può sviluppare artrite o altre malattie degenerative che gli impediscono di saltare e correre come quando era giovane, può avere difficoltà a salire o a trovare una posizione comoda per dormire, o avere difficoltà a salire e scendere le scale e persino ad entrare e uscire dall'auto.

Anche la malattia dentale può rappresentare un problema, in particolare per gli animali più anziani. Potrebbe sembrarvi strano, ma molti veterinari diagnosticano le prime malattie dentali già dopo 2-3 anni.

Se si trascura il problema, al momento in cui il tuo cane diventa anziano, può persino perdere alcuni denti. Le malattie dentali possono essere dolorose, e spesso fanno si che il cane eviti di mangiare il proprio pasto o comunque lo deglutisca con difficoltà. Tutto questo può provocare la perdita di peso e un mantello di peli sbiadito.

cane anziano cura
La malattia dentale non è l'unica malattia che può portare alla perdita di peso. I cani anziani soffrono spesso di malattie renali, malattie epatiche, malattie cardiache e altre condizioni che possono causare perdita di peso.

Altri cani, invece, diventeranno meno attivi con l'età, e tenderanno a guadagnare peso. L'obesità è uno dei principali problema di salute nei cani di tutte le età, perchè può sviluppare malattie pericolose come il diabete e la pancreatite.

Clicca per ingrandire le foto
Collegamenti sponsorizzati

Come affrontare la vecchiaia del proprio cane

Cosa si può fare per aiutare un cane anziano a trascorrere gli ultimi anni serenamente? Ecco alcuni consigli:

Pianificare visite regolari con il veterinario.
Il vostro cane deve essere visitato almeno due volte l'anno se sembra sano, anche perchè molte malattie possono essere diagnosticate solo attraverso un attento esame fisico. Ricordate... è meglio prevenire una malattia che curarla quando è in fase avanzata!
Le visite sono fondamentali anche per determinare se il cane anziano è in sovrappeso o sottopeso.

Alimentare il cane anziano con una dieta di alta qualità
A tal proposito, leggete bene l'etichetta del cibo che avete scelto, e orientatevi per una dieta adeguata all'età e allo stile di vita del vostro cane.

I cani in sovrappeso hanno una maggiore incidenza di malattie come il diabete, le malattie cardiache, le malattie della pelle, e persino cancro. Il veterinario può aiutarvi a scegliere una dieta equilibrata per il vostro cane anziano, e per assicurare che tutte le esigenze nutrizionali siano soddisfatte pur consentendo la perdita graduale di peso.

integratori cane anziano
Aggiungete integratori a base di acidi grassi come DHA e EPA
Questi nutrienti possono essere utili per i cani con problemi di mobilità causata da artrite o da altre malattie articolari. Integratori a base di glucosamina e condroitina sono molto utili per i cani più anziani.

Dieta speciale se il cane anziano soffre di malattie cardiache o renali
Ad esempio, le diete con basso contenuto di sodio sono consigliate per i cani con malattie cardiache, mentre le diete che aiutano a controllare il fosforo, il calcio e altri livelli di elettroliti sono spesso utili per quei cani con malattie renali.

Il veterinario può aiutarvi a scegliere il miglior cibo per il vostro cane in base alla situazione medica individuale dell'animale.

Prendersi cura della bocca del cane
Spazzolare i denti del cane può sembrare un'idea sciocca ma può aiutarlo a mantenere sana la sua bocca e a prevenire tartaro e la malattia paradontale. Se non è possibile spazzolare i denti, potete optare per altri trattamenti dentali o giocattoli che aiutano a mantenere i denti puliti.

consigli cane anziano
Esercizio fisico per il cane anziano
Una buona dose di esercizio giornaliero può aiutare un cane anziano e mantenere le articolazioni sane e i muscoli tonici. Tuttavia, bisogna personalizzare l'esercizio fisico del cane in base alle sue esigenze.

Se il vostro cane non è abituato ad camminare, iniziate lentamente, e poi gradualmente aumentate l'intensità e la durata... ma solo dopo aver consultato il veterinario. Inoltre, fate attenzione ai cani brachicefali soprattutto nei giorni caldi.

Comprate dei giocattoli per mantenere occupato il cane
I puzzle alimentari, per esempio, non sono solo utili per intrattenere il cane, ma anche evitare che mangi in fretta e per perdere peso.

Cercategli una sistemazioni più confortevole
Per esempio, i cani che soffrono di artrite potrebbero trarre beneficio da un letto morbido, magari riempito asciugamani o coperte.

Sintomi da non ignorare nel cane anziano


  • Il cane anziano non vuole giocare e appare letargico: anche se questi sintomi sono abbastanza comuni durante l'invecchiamento, possono manifestarsi anche a seguito di malattie gravi come l'osteoartrite o la displasia dell'anca.

    Ricordate che i cani sono animali molto abili a nascondere il dolore come meccanismo di difesa, quindi se avete dubbi portatelo subito dal veterinario in modo da verificare che sia tutto apposto.

    Anche i cani affetti da insufficienza cardiaca possono manifestare stanchezza e debolezza. Man mano che i cani invecchiano, il loro cuore si indebolisce, e, se non trattati, possono rischiare persino la morte.

  • Il cane anziano ha spesso vomito e diarrea: vomito e diarrea sono eventi spiacevoli sia per il cane che per voi, e talvolta possono nascondere problemi ben più seri. Se il vostro cane vomita e ha diarrea continua potrebbe trattarsi della malattia di Addison.

    Il vomito e la diarrea possono anche essere sintomi di infestazione di vermi intestinali, malattie renali, infezione urinaria superiore o ipotiroidismo.

  • Occhi appannati: se le pupille del cane iniziano a diventare opache, potrebbe trattarsi di cataratta. Anche se le cataratte non sono pericolosa per la vita del cane, se trascurate possono causare la perdita della vista.

  • Problemi durante la minzione (pipì): frequenti tentativi di minzione possono essere un sintomo di molte malattie che colpiscono i cani più anziani, tra cui l'infezione della vescica o cistite, un'infezione del tratto urinario inferiore. In questo caso l'urina del cane apparirà opaca, avrà un odore insolito e potrebbe anche contenere del sangue.

    Altra causa, ma non meno importante, è la presenza di calcoli renali o vescicali.

  • Incontinenza urinaria: l'incontinenza urinaria è un problema comune nei cani anziani. L'urina non viene più controllata dalla volontà del cane, anche se potrebbe trattarsi si un sintomo della malattia renale.

    Il cane potrebbe mostrare una maggiore sete, diminuzione dell'appetito, letargia, vomito e febbre. Le malattie renali devono essere diagnosticate precocemente perchè possono progredire e diventare estremamente pericolose.

  • Demenza senile: la disfunzione cognitiva, simile all'Alzheimer, è molto comune nei cani avanti con l'età, e si verifica quando le capacità mentali dell'animale cominciano a diminuire.

    Circa il 50% dei cani con più di 10 anni mostra almeno un sintomo della disfunzione cognitiva, il che significa che il cane anziano ha più probabilità di soffrirne.

    In genere si manifesta con cambiamenti comportamentali, letargia durante il giorno e maggiore attività durante la notte, tremori, mancanza di interazione con gli stimoli esterni.

  • Il cancro nel cane anziano: i cani, come gli esseri umani, possono sviluppare il cancro durante la vecchiaia. Come per la disfunzione cognitiva, il 50% dei cani svilupperà una forma di cancro durante la vecchiaia.

Le informazioni riportate non sono consigli medici e potrebbero non essere accurate. I contenuti hanno solo fine illustrativo e non sostituiscono il parere medico.

Non ci sono ancora Commenti

Lascia Tu il primo Commento

Articoli da non perdere