Sabato 22 Settembre 2018

Il mio Cane vomita: cosa faccio?

  • Pubblicato il:  27/02/2018
Clicca per ingrandire le foto

Cosa fare se il cane vomita? Cosa c'è che non va? Il vomito nel cane è un sintomo molto frequente, ma c'è vomito e vomito. C'è il rigurgito, il vomito lieve e il vomito grave. È importante però distinguere il vero vomito (il cane espelle violentemente il cibo dallo stomaco) dal rigurgito (espulsione di materiale dalla faringe o dall'esofago).

Collegamenti sponsorizzati

A differenza del vomito, il rigurgito è un'azione relativamente passiva, non implica segni di nausea o conati di vomito e non c'è presenza di bile nel materiale vomitato. È importante anche distinguere un vomito occasionale da una situazione grave.

Perché i cani vomitano?

In molte circostanze il vomito del cane è un meccanismo di protezione per il tratto gastrointestinale, ma può anche essere un segno di grave malattia.

Le cause possono essere molteplici... alcune hanno a che fare con l'apparato digerente (tratto gastrointestinale, fegato, milza, pancreas) e altre, le più complicate, con il sistema nervoso, urinario / genitale o malattie di organo.

Fortunatamente, il più delle volte siamo di fronte a un caso lieve. L'episodio occasionale di vomito nei cani è normale ed è solitamente il modo naturale per liberarsi dal cibo o da oggetti estranei che il cane può aver ingerito.

In un sondaggio condotto tra i proprietari di oltre 700 cani, è stato notato che il 40% dei cani che avevano vomitato aveva mangiato rifiuti, cibo umano rubato o mangiato feci di altri animali. La maggior parte non sono stati portati dal veterinario e hanno recuperato in breve tempo.

A volte, il vomito può essere un sintomo di una grave patologia. Qualsiasi evento di vomito ripetuto, specialmente se accompagnato da letargia, diarrea o altri cambiamenti comportamentali, dovrebbe essere valutato dal veterinario.

cane vomito
Come capire la gravità del vomito? Il vomito può essere suddiviso in tre grandi categorie:

  • Il vomito acuto ha un inizio improvviso e di solito si verificano una sola volta.

  • In alcuni casi, il vomito acuto e ripetuto, o ripetuti tentativi di vomito senza materiale, possono essere segno di un'emergenza di vita o di morte.

  • Viceversa, i cani che vomitano una o più volte alla settimana su base regolare sviluppano quello che viene chiamato vomito cronico, di solito causato da un sistema intestinale infiammato o irritato.

Quando andare dal veterinario?

È importante annotare le seguenti informazioni. Se il vostro cane vomita e mostra uno qualsiasi di questi sintomi, bisogna cercare (urgentemente) l'attenzione del medico:

  • Cane letargico: portatelo immediatamente dal veterinario; potrebbe essere in stato di shock.

  • Il vomito contiene tracce di sangue: possibile segno di ulcere gastriche, cancro allo stomaco o uremia causata da una malattia renale. Avete dato al cane qualche tipo di antinfiammatorio come l'aspirina o l'ibuprofene?

  • Vomito accompagnato da diarrea: spesso, un sintomo di un'infezione batterica o virale, anche se potrebbe trattarsi di una pancreatite, che a volte è molto più grave.

  • Il cane non mangia

  • Il vomito puzza di feci: c'è un problema di ostruzione intestinale o una diminuzione della motilità intestinale.

  • Presenza di febbre

  • Il vomito esce a spruzzo e in modo violento.

  • Beve molta acqua ed è una femmina non sterilizzata: potrebbe trattarsi di una grave infezione all'utero. Portatelo immediatamente dal veterinario.

  • Attacchi frequenti di vomito

  • Il cane è stato esposto a qualche veleno pericoloso (come una sostanza chimica domestica o un fertilizzante, uvetta, cioccolato, aglio, cipolla, xilitolo ecc.)

  • Il vomito persiste più di un paio di giorni

  • Il cane prova più volte a vomitare ma senza produrre nulla: potrebbe trattarsi di torsione dello stomaco ed è una condizione molto seria e urgente. Richiede un intervento chirurgico immediato. Il vostro cane ha giocato o corso dopo un pasto abbondante?

  • C'è perdita di peso: questo suggerisce una malattia cronica

  • Il cane ha difficoltà a respirare

  • Anche altri animali domestici in casa vomitano

Se il cane ha vomitato una sola volta, non vi sono altri sintomi, ed è vigile e attivo, probabilmente potreste posticipare (non più di 24 ore) la vista dal veterinario. Avete cambiato la sua alimentazione o gli avete dato da mangiare qualcosa di diverso? L'avete visto mordicchiare un giocattolo, un calzino, una pianta, ecc?

Se pensate che sia stato un problema con la dieta, monitoratelo per 12 ore e non dategli niente da mangiare. Vedete se ha appetito, se le feci sono normali e se continua ad avere nausea o conati di vomito.

Se il cane ritrova il suo appetito, smette di vomitare e le sue feci tornano normali, è stato qualcosa di leggero e di poco conto, ma se peggiora, portatelo dal veterinario insieme a qualche campione di vomito.

cane nausea

Vomito acuto occasionale nel cane

Il vomito occasionale nel cane non è necessariamente un segno di una grave malattia. Un improvviso cambiamento alimentare può causare un attacco di diarrea o vomito. Il mal di stomaco causato da cambiamenti nella dieta, spesso può essere risolto a casa, purché il vomito (e spesso anche la diarrea) non sia grave, e che il cane stia bene.

In questi casi, il trattamento sintomatico consiste nel non dare alcun alimento al cane per 12-24 ore, seguito dall'introduzione di piccole quantità di cibo altamente digeribile, preferibilmente a bassa quantità di grassi, come riso bianco e pollo. Se il veterinario ve lo consente, fategli bere soluzioni elettrolitiche orali.

Alcuni Antiemetici (maropitant o metoclopramide) possono essere somministrati (solo dopo aver chiamato il medico) nel caso in cui il problema escluda un'ostruzione gastrointestinale. Se l'animale non si riprende in 2-3 giorni andare subito dal veterinario.

Mangiare troppo velocemente, soprattutto quando si tratta di cibo secco, spesso può provocare vomito o rigurgito subito dopo il pasto. Offrire pasti più piccoli, ma più frequenti, può aiutare ad alleviare questo problema. Quando ingerito, il cibo secco assorbe l'umidità dello stomaco, aumentando di dimensioni e gonfiando lo stomaco, il che fa sì che il cane rigurgiti immediatamente il cibo. Provate a inumidire con acqua questi cibi asciutti prima di darli al cane. È anche una buona idea mescolare cibo secco con cibo in umido in scatola.

I parassiti possono essere responsabili del vomito soprattutto nei cuccioli. I nematodi possono essere ingeriti da terra, e i cuccioli possono essere infestati dalle loro madri. Dopo che le uova si schiudono nell'intestino, la larva passa ai polmoni attraverso il flusso sanguigno. Dai polmoni, i vermi strisciano fino alla trachea. Questo movimento può causare nausea e tosse.

Sebbene la diarrea sia il sintomo più comune, nei casi più gravi i cuccioli possono vomitare vermi vivi.

Sebbene non sia un verme, la giardia è un parassita intestinale, un organismo unicellulare che vive nell'intestino degli animali infestati. La giardia è presente fino all'11% della popolazione di animali domestici e fino al 50% dei cuccioli. Può essere trasmessa da un animale all'altro, attraverso cibo o acqua contaminati e attraverso il terreno.

Il sintomo più comune di giardia è la diarrea di intensità variabile e vomito. Tuttavia, molti animali infetti da giardia potrebbero non mostrare i sintomi per lunghi periodi di tempo.

I coccidi sono altri parassiti unicellulari che infestano l'intestino tenue dei cani. I cani con coccidi possono avere feci acquose e diarrea con sangue, vomito, letargia e febbre.

Collegamenti sponsorizzati

Vomito acuto ripetuto nel cane

I cani mangiano di tutto: palline da tennis, calzini, monete, pietre, giocattoli ecc. Una volta che il cane ha ingerito un oggetto, potrebbe bloccarsi nel tratto intestinale. Questa ostruzione diventa una situazione di emergenza.

Un blocco parziale nell'intestino può causare vomito, diarrea e crampi addominali. Il blocco totale può causare forti dolori addominali, gonfiore addominale e vomito a spruzzo. Il vomito può contenere anche bile o materiale fecale a seconda della posizione dell'ostruzione.

Se l'ostruzione non si risolve, la parte dell'intestino che circonda l'oggetto inizia a non ricevere più sangue e inizia a degenerare. Questo processo può verificarsi in appena un'ora dopo un'ostruzione completa. Quando l'intestino inizia a marcire, l'intestino può persino rompersi, causando un'infezione generale (setticemia).

Le radiografie allo stomaco sono il mezzo più comune per diagnosticare un'ostruzione, e l'unica forma di trattamento è di solito l'intervento chirurgico d'urgenza.

L'intestino viene aperto e l'oggetto ingerito viene rimosso Se l'intestino è danneggiato, il veterinario lo taglia e ricuce le estremità sane per riconnettere il tratto intestinale.

È possibile anche che il vomito cronico sia legato a un cambiamento nella dieta, all'ingestione accidentale di pietre, farmaci o sostanze tossiche per il cane.

Un'altra emergenza che bisogna sapere riconoscere è la torsione dello stomaco, soprattutto nei cani di grossa taglia. Se il cane ha mangiato una razione di cibo abbondante e ha iniziato a giocare, potrebbe manifestare nausea e conati di vomito senza successo.

Quando lo stomaco del cane si riempie, si verifica una distensione gastrica. L'aumento dell'attività subito dopo un pasto può causare la torsione dello stomaco su se stesso, chiudendo l'esofago e impedendo al cane di espellere il cibo in eccesso nello stomaco attraverso il vomito. Altri sintomi della torsione gastrica addominale includono distensione addominale, dolore, salivazione e tentativi ripetuti e improduttivi di vomitare.

Se il cane non viene trattato chirurgicamente, il gonfiore peggiorerà e saranno interessati gli altri organi addominali. Lo stomaco si indebolirà e inizierà un rilascio di endotossine. La mancanza di afflusso di sangue e lo shock tossico porteranno il cane alla morte.

cane malato
Se avete il sospetto che il vostro cane stia soffrendo di torsione gastrica, il tempo è essenziale per salvarti la vita. Il veterinario applicherà una flebo con liquidi, anti-infiammatori e antibiotici. Inizialmente proverà a decomprimere lo stomaco inserendo un tubo attraverso l'esofago (in alcuni casi questa manovra ha successo) e verrà effettuato un lavaggio gastrico per svuotare lo stomaco del cane.

Se l'intubazione non funziona, il veterinario opterà per l'intervento chirurgico. La chirurgia può essere ad alto rischio, ma anche così, potrebbe essere per il cane la l'unica possibilità di sopravvivenza. La rotazione dello stomaco verrà corretta e verranno rimosse le parti dell'intestino danneggiati.

Inoltre, il veterinario potrebbe eseguire una gastropatia, una procedura che fissa lo stomaco alla parete dell'addome, riducendo le possibilità di un evento futuro di torsione.

Vomito cronico nel Cane

Il vomito cronico è il vomito che si ripete più volte alla settimana, o addirittura per mesi. Il vomito cronico comporta una cattiva digestione e il malassorbimento delle sostanze nutritive, quindi spesso i cani che lo presentano saranno apatici, con un pelo in cattive condizioni e saranno poco energici.

Quali sono le cause del vomito cronico nei cani? Le allergie e le intolleranze alimentari sono una causa frequente. I cani possono avere o sviluppare allergie o intolleranze verso alcuni ingredienti del cibo commerciale per cani, con conseguente infiammazione cronica dello stomaco e del tratto intestinale.

La pancreatite, o infiammazione del pancreas, e la malattia infiammatoria intestinale, presente anche con diarrea, dolore addominale, vomito e mancanza di appetito, sono sintomi comuni a diversi problemi gastrointestinali, quindi può essere difficile la loro diagnosi.

Altre malattie che si presentano con vomito sono:

Diagnosi di vomito nel Cane

Il veterinario vi chiederà quando sono comparsi i primi sintomi e in che circostanze il cane ha vomitato. La prima cosa che il medico cercherà di scoprire è se il cane vomita veramente e se il vomito è causato da una malattia gastrointestinale o da una malattia generale.

Vi sarà chiesto da quanto tempo il cane vomita, e se avete notato un causa (ad esempio, in relazione agli alimenti), se ci sono stati episodi di diarrea associata o perdita di peso, e se il cane ha mostrato cambiamenti nel bere, nell'appetito o nel suo comportamento.

Alcuni cani bevono più del normale per cercare di riequilibrare i liquidi persi con il vomito, altri invece non lo fanno. Questi ultimi di solito sono a maggiore rischio di disidratazione. Tuttavia, se il cane beve molta acqua prima dell'inizio del vomito, la causa potrebbe essere una malattia sistemica, come il diabete mellito, l'insufficienza renale, la piometra o l'ipercalcemia.

A volte, insieme al vomito potrebbe esserci del sangue fresco o semi-digerito (più scuro e simile a chicchi di caffè).

cane diarrea e vomito
Il veterinario eseguirà la palpazione dell'addome, e in caso di dolore la causa potrebbe essere la presenza di corpi estranei. In questi casi, la radiografia addominale dovrebbe essere una priorità per aiutare a escludere un disturbo che richiede un intervento chirurgico urgente.

Per escludere una malattia, sarà necessario eseguire un esame del sangue, delle urine e delle feci (per verificare la presenza di parassiti come ascari o coccidi). Inoltre, è possibile eseguire un test antigene sul campione di feci per verificare la presenza di Giardia.

Le radiografie addominali, come abbiamo già detto, aiutano a identificare corpi estranei o altre cause di ostruzione intestinale che possono richiedere un intervento chirurgico.

L'ecografia addominale può aiutare a diagnosticare la piometra, la peritonite e la pancreatite, come cause di vomito.

La palpazione rettale della prostata deve essere eseguita nei cani maschi non castrati per capire se il cane è affetto da prostatite.

Se il vomito con sangue appare spesso, deve essere presa in considerazione la possibilità di un'ulcera gastrointestinale (specialmente se il cane assume farmaci antinfiammatori non steroidei), del cancro o di un disturbo della coagulazione.

L'endoscopia è utile per identificare (e spesso eliminare) corpi estranei e diagnosticare lesioni nelle mucose dello stomaco e del duodeno.

Trattamento del vomito nei Cani

A secondo dei risultati dei test precedenti e delle condizioni fisiche del cane, il veterinario sceglierà trattamenti diversi, incluso il trattamento chirurgico.

Se si tratta di un vomito isolato, il cane sta bene e l'ingestione di corpi estranei è considerata improbabile, non dovrebbe essere data troppa importanza. Potrebbe essere comunque utile somministrare antiemetici.

I cani con vomito acuto severo dovrebbero essere sottoposti ad una terapia dei fluidi per via endovenosa per correggere la disidratazione e le anomalie elettrolitiche.

In caso di sospetta ulcera gastrica o duodenale, vengono generalmente somministrati protettori della mucosa come il sucralfato e l'omeprazolo o bloccanti della secrezione istaminica come la cimetidina. (Qualsiasi farmaco deve essere sempre prescritto dal veterinario)

Le informazioni riportate non sono consigli medici e potrebbero non essere accurate. I contenuti hanno solo fine illustrativo e non sostituiscono il parere medico.

Non ci sono ancora Commenti

Lascia Tu il primo Commento

Articoli da non perdere