Domenica 26 Settembre 2021

I Gatti hanno l'ombelico?

  • Pubblicato il:  20/05/2021

Foto I Gatti hanno l'ombelico?

Anche il gatto ha l'ombelico? E dove si trova? Se hai un gatto, è normale che ti interessi del suo corpo e di come funziona. Molte persone rimangono affascinati dalle somiglianze e dalle differenze tra il corpo del loro animale domestico e il corpo umano. Una domanda particolarmente comune è legata all'ombelico.


Quindi i gatti hanno l'ombelico? La risposta è "". I gatti sono mammiferi, proprio come noi, e quasi tutti i mammiferi non ancora nati sono legati alla madre tramite un cordone ombelicale, al fine di ricevere i nutrienti. L'ombelico del gatto è quella zona in cui era attaccato il cordone ombelicale.

Tuttavia, gli ombelichi dei gatti sono diversi dai nostri e possono essere difficili da individuare a meno che tu non sappia esattamente cosa stai cercando. E può essere addirittura ben più problematico con le gatte sterilizzate, perché si trova nella stessa zona. Di conseguenza, anche i veterinari, gli esperti di gatti e coloro che lavorano nei rifugi per gatti possono a volte avere difficoltà a capire la differenza tra le due cicatrici.

Il mio gatto ha l'ombelico?

La domanda se i gatti abbiano o meno un ombelico è molto comune proprio perchè non c'è alcun segno evidente di esso. Negli esseri umani, l'ombelico è facile da vedere, perché in genere è un'area vuota o sporgente (a seconda che si tratti di un ombelico "interno" o "esterno") al centro della superficie dello stomaco.

Naturalmente, non è il caso dei gatti. Tuttavia, anche se potrebbe non essere così ovvio, il tuo gatto ha davvero un ombelico - o almeno qualcosa di simile - e proprio come con gli umani, si trova sullo stomaco. Per essere più precisi, l'ombelico di un gatto è situato centralmente, circa a metà dell'addome, appena sotto la gabbia toracica. È presente in tutti i gatti, indipendentemente dal fatto che siano maschi o femmine, e in genere assomiglia a una piccola cicatrice.

Prima della nascita, i feti dei gattini sono attaccati alla madre tramite una placenta e un cordone ombelicale, che si collega allo stomaco del feto. Attraverso questo sistema, il feto è in grado di ricevere i nutrienti dalla madre. Ciò consente quindi al feto di svilupparsi e crescere in un gattino sano, in grado di sopravvivere in modo indipendente.

Quasi tutti i mammiferi, inclusi gatti, cani e esseri umani, seguono lo stesso processo. Tuttavia, in natura esistono alcune eccezioni, come i canguri, gli opossum e alcuni mammiferi che depongono le uova. Tutti i mammiferi che si sviluppano in un grembo materno e sono attaccati tramite un cordone ombelicale avranno un ombelico.

Nei gatti, l'ombelico guarisce molto bene, soprattutto se rapportato all'equivalente umano, e questo è uno dei motivi principali per cui non siamo in grado di individuarlo facilmente. In effetti, l'ombelico dei gatti continua a modificarsi nel corso della loro vita, il che significa che l'ombelico di un gatto adulto più anziano sarà ancora più difficile da trovare rispetto all'ombelico di un giovane gattino. In alcuni casi, almeno per un occhio inesperto, può essere quasi impossibile identificarlo.

Come si forma l'ombelico di un gatto?

A questo punto, ti starai chiedendo come si formano effettivamente gli ombelichi dei gatti. Questo processo inizia quando il gatto è un feto nel grembo materno. Durante la gravidanza, il cordone ombelicale collega la madre al feto, attraverso la placenta. Fondamentalmente, il numero di placente e cordoni ombelicali corrisponderà quasi sempre al numero di feti, il che significa che ogni gattino avrà la propria placenta e cordone ombelicale.

Nel corso della gravidanza, il cordone ombelicale e la placenta servono a fornire al feto acqua e sostanze nutritive, rimuovendo i prodotti di scarto. Inoltre, consentono anche la l'apporto di ossigeno e la rimozione dell'anidride carbonica, consentendo essenzialmente al feto di respirare.

In pochi minuti, il gattino appena nato riesce a respirare autonomamente e sarà la madre a rompere con i denti il cordone, fino a quando non si stacca dal gattino. Di solito mangerà anche la placenta. In genere, potrebbe rimanere attaccata una piccola quantità di cordone ombelicale, ma inizierà gradualmente ad avvizzirsi e alla fine cadrà, lasciando solo l'ombelico.

Perchè l'ombelico dei Gatti è diverso dal nostro?

Perché l'ombelico di un gatto è liscio ed assomiglia a una piccola cicatrice, piuttosto che essere cavo o sporgente come l'equivalente umano? La verità è che entrano in gioco diversi fattori. Ad esempio, uno dei motivi è perché abbiamo la pelle più spessa dei gatti, il che influisce sul processo di guarigione.

Detto questo, un'altro motivo di questa differenza è il modo in cui sia la madre gatta che il gattino appena nato sono separati dal cordone ombelicale, rispetto al modo in cui lo sono una madre e un bambino umani. Con gli esseri umani, il processo tende a coinvolgere il cordone ombelicale che viene legato, spesso da un ostetrico. Con i gatti, questo processo viene gestito dalla madre stessa, che in genere reciderà il cordone mordendolo.

Il risultato finale di questi fattori è la formazione di una cicatrice piatta al posto di un buco o di un lembo sporgente. In realtà è abbastanza comune tra i mammiferi e i felini sono tutt'altro che l'unico esempio di animali con ombelico piatto. Come con i gatti, tuttavia, questi ombelichi possono essere difficili da individuare sugli animali con molto pelo.

Attenzione !! Le informazioni riportate non sono consigli medici e potrebbero non essere accurate. I contenuti hanno solo fine illustrativo e non sostituiscono il parere medico.

Non ci sono ancora Commenti

Lascia Tu il primo Commento

Ultimi Articoli